Utente 182XXX
Nel mese di Aprile 2010 mio figlio e mio marito hanno avuto faringite con tosse molto insistente. Curati con antibiotico (mio figlio con Trozocina 500 mg per tre gg e mio marito con Augmentin 1g. per 7 gg), sono guariti.
Dopo la loro guarigione, un pomeriggio dopo vari colpi di tosse mi sono guardata la gola e ho notato sulla parte inferiore della tonsilla sinistra una “pallina” di colorito giallastro e del diametro di circa 6 mm.
Il mio dottore mi ha prescritto Macladin 500, 1 compressa al giorno per 7 gg (faccio presente che non avvertivo né mal di gola, né febbre).
Dopo la cura mi sono accorta che avvertivo la necessità di schiarirmi la gola, come se avessi un “velo di muco”; ho preso per tre giorni del Froben, senza benefici.
Il 15/05, ho notato che la “pallina” sulla tonsilla sinistra si era appiattita ed era ritornata rosea, pur persistendo il gonfiore. Però, su metà della tonsilla destra era comparso un piccolo rigonfiamento giallastro per cui la tonsilla era metà per rosea e per metà giallastra.
Il medico di base mi ha prescritto Augmentin 2 cps al giorno per 7 gg e per il muco, mi ha consigliato di fare degli aerosol di Clenil che ho fatto per 5/6 giorni, ma senza benefici.
Ho fatto una visita dall’otorino che mi ha detto che queste palline/rigonfiamenti erano delle “cisti da ritenzione” e di non preoccuparmi. Un altro otorino mi ha confermato la diagnosi del collega, aggiungendo però che questo “velo di muco” poteva dipendere da un probabile “reflusso”.
Il 12/08 ho effettuato una gastroscopia privatamente con risultato di “cardias continente, esofago indenne, e lieve gastrite”.
Il 20/09 ho effettuato una seconda gastroscopia presso un ospedale pubblico con risultato “cardias ipocontinente, esofago indenne e lieve gastrite”.
Dovrei fare una pHmetria il 9/12, però premetto che non nessun problema durante la notte, anzi al mattino quando mi sveglio e fino a metà mattinata non avverto quasi questo muco in gola, inoltre non avverto né sensazione di bocca amara, né acidità, né dolori. Inoltre aggiungo che il 20/05 ho effettuato esami del sangue di routine che hanno evidenziato:

globuli bianchi totali 3.69, neutrofili 51.90%, linfociti 37.60%, monociti 5.50%, eosinofili 2.00%, basofili 0.30%, #neutrofili 1.92, #linfociti 1.39, #monociti 0.20, #eosinofili 0.07, #basofili 0.01, globuli rossi 4.94, emoglobina 13.50.

Il 12/10 ho ripetuto le analisi del sangue:

globuli bianchi totali 3.57, neutrofili 58.70%, linfociti 32.30%, monociti 5.60%, eosinofili 0.90%, basofili 0.40%, #neutrofili 2.10, #linfociti 1.15, #monociti 0.20, #eosinofili 0.03, #basofili 0.01, globuli rossi 4.50, emoglobina 13.30.

Il valore di miei globuli bianchi è sempre stato nella norma, come mai adesso sono più bassi e nell’esame del 12/10 si sono ulteriormente abbassati? Questa sensazione di muco può essere dovuta a qualche infezione che non guarita correttamente? Devo fare altri accertamenti? A parte i sintomi sopra citati, non ho altri disturbi, preoccupazione a parte.

Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi limito al mio campo e le dico che i valori dei bianchi non pongono problemi e possono variare . Segua e indicazioni del gastroenterologo sugli ulteriori esami
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 182XXX

Gentilissimo dottore,
la ringrazio per la sua disponibilità.

Secondo lei quindi il valore dei globuli bianchi, seppure sotto la media, non necessità di ulteriori approfondimenti?
Escluderebbe un problema di infezione?

Grazie di nuovo.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì, non vedo problemi di infezioni
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 182XXX

Gentilissimo dottore il 21/12 ho ripetuto le analisi del sangue e ho notato che i globuli bianchi continuano a diminuire, in particolare i neutrofili.

globuli bianchi totali 3.16,
neutrofili 50.60%
linfociti 39.30%
monociti 6.40%
eosinofili 1.10%
basofili 0.50%
#neutrofili 1.60
#linfociti 1.24
#monociti 0.20
#eosinofili 0.03
#basofili 0.02
globuli rossi 4.70
emoglobina 13.00


Il 18/01 ho ripetuto l'emocromo e i valori si sono ulteriormente abbassati:

globuli bianchi totali 2.96
neutrofili 35.50%
linfociti 53.40%
monociti 8.80%
eosinofili 2%
basofili 0.3%
#neutrofili 1.05
#linfociti 1.58
#monociti 0.26
#eosinofili 0.06
#basofili 0.01
globuli rossi 4.79
emoglobina 13.70

Per maggiore tranquillità, ho effettuato un'ecografia addome completo + ecografia tiroide e collo. Ecco il risultato:

TIROIDE
Nella norma sia come forma, volume ed ecostruttura. Non si rilevano segni di lesioni focali. Istmo nella norma. Trachea in asse di calibro conservato. Non segnale tiroideo al di sotto del giugulo. Ghiandole salivari nella norma. Grossi vasi del collo in limiti. Non linfonodi sospetti in sede laterocervicale bilateralmente.

ADDOME
Milza, reni, surreni, asse splenoportale, pancreas, porta, aorta addominale, cava inferiore, fegato, vie biliari,vene sovraepatiche nella norma. Colecisti alitiasica.
Non versamenti in addome.
Non linfoadenopatie in sede lomboaortica nè interaortocavale.
Vescica nella norma. Utero ingrandito in toto per la presenza di multipli nodi di mioma del diametro medio di circa 2-2.4 cm. Non lesioni a partenza dagli annessi. Douglas libero.

Il mio medico curante mi ha prescritto una visita ematologica + valutazione striscio periferico per morfologia leucociti. Aggiungo che io mi sento bene come al solito. Il mio unico fastidio rimane sempre quella sensazione di muco in gola, dato che la pH metria è risultata negativa.
Aggiungo che ultimamente, due volte mi è capitato di sentire un odore nauseabondo in bocca e in una di queste volte ho anche sputato del liquido giallastro (pochissimo). Quest'ultimo fatto potrebbe essere riconducibile alla diminuzione dei neutrofili in particolare?

Quali sono le patologie che si ipotizzano con un quadro come il mio (malattie autoimmuni, tumorali, infettive)?

La ringrazio per la disponibilità.









































































[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
In questi ultimi esami si evidenzia un'inversione di formula. Le consiglio, a questo punto, di eseguire le comuni ricerche virali per mononucleosi e citomegalovirus oltre allo striscio di sangue , già richiesto dal suo medico.
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 182XXX

Gentilissimo dottore, la ringrazio per la risposta tempestiva.

In attesa della visita ematologica di controllo che farò a breve vorrei un suo parere riguardo agli esami del sangue che ho effettuato in data 09/02 prescritti dall'ematologo.

Inoltre, durante la visita l'ematologo ha notato un piccolo nodulo in sede sovraclaveare sinistra.

Per maggiore tranquillità ho effettuato un'ecografia dei tessuti superficiali da cui non è emerso nulla nè a livello ascellare, nè inguinale, nè laterocervicale, tranne qualche linfonodo "a sinistra, a livello 2, di circa 12-13 millimetri di diametro di aspetto reattivo aspecifico. Anche il linfonodo evidenziato in sede clinica nella fossa sovraclaveare a sinistra è di aspetto reattivo, con ilo vascolare ben rappresentato."

Di seguito riporto gli esami del sangue e da quello che mi pare di capire l'inversione della formula sembra scomparsa, mentre permane un abbassamento dei neutrofili.

Nel responso dello striscio di sangue periferico (che allego) emergono rari macrotrombociti e rari linfociti attivati. Mi devo preoccupare?

Mi può dare una spiegazione riguardo al risultato sulla mononucleosi e sul citomegalovirus, poichè sono fuori dal range, così come pure il fibrinogeno che è più alto della norma.

Il mio disturbo può dipendere da una qualche infezione virale, visto che il mio unico fastidio rimane quello a livello della gola?


GLOBULI BIANCHI(WBC) 3.37 * xlOE3 c./ul [4.40 - 11.00]
NEUTROFILI 46.70 %
LINFOCITI 42.60 %
MONOCITI 6.4 0 %
EOSINOFILI 1.70 %
BASOFILI 0.60 %
ALTRE CELLULE (LUC) 1.90 %

#NEUTROFILI 1.57 * X10E3/ul [1.90 - 8.00]
#LINFOCITI 1.44 X10E3/ul [0.90 - 3.80
#MONOCITI 0.22 X10E3/ul [0.16 - 1.00]
#EOSINOFILI 0.06 X10E3/ul [0.00 - 0.80]
#BASOFILI 0.02 X10E3/ul [0.00 - 0.20]
#ALTRE CELLULE(#LUC) 0.06 xlOE3/ul [0.00 - 0.40]


GLOBULI ROSSI (RBC) 4.95 X10E6/ul [4.00 - 5.40]
EMOGLOBINA(HGB) 13.50 g/dl [12.00 - 16.00]
EMATOCRITO(HCT) 42.00 % [36.00 - 46.00]
VOL.GLOBULARE MEDIO(MCV 84.9 fi [80.0-98.0]
CONT.MEDIO HGB(MCH) 27.30 pg [26.00 - 33.00]
% ipocromici 0.6 % [<5.0]
CONC.MEDIA HGB(MCHC) 32.10 g/dl [32.00 - 36.00]
PIASTRINE 190 X10E3 C./ul [150 - 400]
VOL.PIASTRIN.MEDIO(MPV) 8.8 fi [7.2-11.1]

IND.DISTRIB.VOL.ERIT(RDW) 12.6 % [10.0 - 14.5]
IND.DISTRIB.CONC.HGB(HDW) 2.2 g/dl


OSSERVAZIONE MICROSCOP. STRISCIO
FORMULA CONFERMATA AL MICROSCOPIO OTTICO. SI SEGNALANO RARI MACROTROMBOCITI E RARI LINFOCITI ATTIVATI. ASSENZA DI ELEMENTI IMMATURI


VES PRIMA ORA 7 mm. [<3 0]
VITAMINA B12 407 pg/ml [187 - 883]
ACIDO FOLICO 12.8 ng/ml [>3.5]
CMIA
COAGULAZIONE


TEMPO DI PROTROMBINA 99 % [70-120]
PT/INR 1.01 [0.80 - 1.20]in TAO[2.0-4.5]
FIBRINOGENO 472 * mg/di [200 - 400]



S-GLUCOSIO BASALE 92 mg/dl [60 - 110]
S-CREATININA 0.60 mg/dl [0.30 - 1.10]
eGFR (MDRD) >90 ml/min/l.73 mq [>60]


S-URATO 2.6 mg/dl [2.4-5.7]
S-BILIRUBINA TOTALE 0.59 mg/dl [< 1.10]
S-BILIRUBINA INDIRETTA 0.43 mg/dl [< 0.80]
S-BILIRUBINA DIRETTA 0.16 mg/dl [<0.3 0]
S-AST 23 U/l [<35]
S-ALT 10 U/l [<40]
S-gamma-GT 16 U/l [<35]
S-LDH 359 U/l [240 - 480]
S-PROTEINE TOTALI 7.85 g/dl [6.60-8.70]
S-PROTEINE ELETTROFORESI Non si osservano componenti monoclonali


S-PROTEINA C REATTIVA 0.000 g/1 [<0.005]
S-IMMUNOGLOBULINE G 10.74 g/1 [7.00 - 16.00]
S-IMMUNOGLOBULINE A 3.16 g/1 [0.70 - 4.00]
S-IMMUNOGLOBULINE M 0.53 g/1 [0.40 - 2.30]
S-COMPLEMENTO C3 0.918 g/1 [0.900 - 1.800]
S-COMPLEMENTO C4 0.327 g/1 [0.100 - 0.400]
S-FERRITINA 18 ng/ml [15 - 165]
BETA2-MICROGLOBULINA 1.20 mg/1 [0.90 - 2.00]

ESAME URINE
COLORE INCOLORE
ASPETTO LIMPIDO
pH 5.5 [5.0-8.0]
GLUCOSIO 0 mg/dl [<10]
PROTEINE 0 mg/dl [<20]
EMOGLOBINA 0.00 mg/dl [0.
CORPI CHETONICI 0 mg/dl [0.
BILIRUBINA 0.00 mg/dl [0]
UROBILINOGENO 0.2 U.E./dl [0.2 - 1.0]
PESO SPECIFICO 1.013 [1.004 - 1.030]
NITRITI ASSENTI [ASSENTI]
ESTERASI LEUCOCITARIA 75 * Leu/ul [0]
SEDIMENTO :
0-2 LEUCOCITI/CAMPO

REUMA TEST <7.0 Ul/ml [<14.0]

Ab ANTINUCLEO (ANA)
IFI su cellule HEp-2 ASSENTI [ASSENTI <l/80]

Ab ANTI ds-DNA 0.7 Ul/ml [NEGATIVO: <10 Ul/ml]

Ab ANTI ENA ASSENTI [ASSENTI]
Sono risultati assenti gli anticorpi nei confronti di: SS-a/Ro(60 kDA e 52kDA),ss-B/La,Sm,UlRNP(RNP70,a,c),Jo-1,Scl-70,Proteina B centromerica.

Ab ANTI CELL.PARIET.GASTR. 1.7UA [NEG <20.0]

INFETTIVOLOGIA
HBsAb < 10.0 UI/1 [< 10]
Ab ANTI HCV ASSENTI
Ab ANTI HIV 1+2 ASSENTI
Ab ANTI CMV IgG 6.0 * IU/ml [<0.4]
Ab ANTI CMV IgM <15.0 AU/ml [<15.0]
INTERPRETAZIONE: INFEZIONE PREGRESSA

EBV-VCA IgM 10.0 U/ml [<20.0]
EBV-NA IgG 81.4* U/ml [<5.0]
EBV-VCA IgG 611.0* U/ml [<20.0]
INTERPRETAZIONE: INFEZIONE PREGRESSA

Nel ringraziarla di nuovo, le porgo cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sono esami normali che non pongono problemi; riguardo il citomegalovirus e la mononucleosi, le ha avute in passato , è guarita e conserva gli anticorpi Ig G ; stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 182XXX

Gentilissimo dottore,
in data 29/03/2011 ho ripetuto gli esami del sangue comprendenti anche, come richiesto dall'ematologo, la fenotipizzazione sangue periferico. completa.

Gli esami sono estati eseguiti presso lo stesso laboratorio.

Rispetto a quelli precedenti, il valore assoluto dei globuli bianchi è nuovamente diminuito ed ora il loro numero è 3,08.

I neutrofili in particolare sono diminuiti ad 1,23 [da 1.90 a 8.00] ed inoltre la voce MCHC presenta un asterisco (valore 31.70 g/dl [32.00 - 36.00]).

Per quanto riguarda la tipizzazione linfocitaria i valori appaiono nella norma (senza asterischi), eccezion fatta per i linfociti CD19+:

Linfociti B CD19+: 3.5% % [5 - 20]
Linfociti B CD19+: 50.0 cell/mmc [70-488]
popolazione analizzata: R1

Commento:
SI SEGNALA RIDUZIONE DELLA POPOLAZIONE B LINFOCITARIA

Inoltre à stato eseguito il test Quantiferon-TB Gold (misura interferone-gammma):

Risultato: POSITIVO
Antigeni specifici >10 IU/ml [<0.35]
Mitogeno >10 IU/ml [>0.50]

Dagli esami precedenti sembrava che andasse tutto per il meglio, però questi ultimi risultati fanno capire che il problema non è ancora risolto.
In attesa di procedere con ulteriori controlli, lei cosa mi consiglia visto il valore alterato dei linfociti B CD19+ e il test QUANTIFERON positivo?

La ringrazio nuovamente per la disponibilità.

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
A questo punto farei anche una visita pneumologica per questo valore positivo di quantiferon.
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 182XXX

Gentile dottore, questa mattina ho effettuato una visita presso l'ospedale per le malattie infettive. Il dottore che mi ha visitata ha detto che la riduzione dei linfociti B è piuttosto un problema ematologico. Le allego i miei ultimi esami completi del sangue e la relazione della visita effettuata. Secondo lei potrebbe essere un problema ematologico data la riduzione dei linfociti CD19+?

Se vuole essere così gentile da darmi una risposta, come ha sempre fatto, le sarei infinitamente grata.
Grazie

REFERTO VISITA
Quesito clinico d'invio LEUCOPENIA E QUANTIFERON POSITIVO
Relazione di visita Riscontro di leucopenia /neutropenia da maggio 2010; non sintomi associati di rilievo clinico (non febbre, astenia o altri sintomi); dagli ultimi ematochimici del 29/3/11 si evidenzia:

GB= 3080 (N= 1230); sottopoplazioni linfocitarie con CD4= 572; CD8= 457;LB CD19= 50. Indici di flogosi negativi. EBV VCA lgG= 482.

Risulta inoltre test Quantiferon positivo in assenza di sintomi correlabili ad infezione tubercolare in atto. Si consiglia di effettuare RX torace in 2 p e rivalutazione ematologica alla luce del quadro di riduzione dei linfociti B.



ESAMI SANGUE DEL 29/03/2011
EMOCROMO CON FORMULA
GLOBULI BIANCHI(WBC) 3.08* xl0E3 C./ul [4.40 - 11.00]
NEUTROFILI 40.00 %
LINFOCITI 48.10 %
MONOCITI 6.50 %
EOSINOFILI 1.80 %
BASOFILI 0.90 %
ALTRE CELLULE(LUC) 2.80 %

#NEUTROFILI 1.23* X10E3/ul [1.90 - 8.00]
#LINFOCITI 1.48 X10E3/ul [0.90 - 3.80]
#MONOCITI 0.20 X10E3/ul [0.16 - 1.00]
#EOSINOFILI 0.06 X10E3/ul [0.00 - 0.80]
#BASOFILI 0.03 X10E3/ul [0.00 - 0.20]
#ALTRE CELLULE(#LUC) 0.09 xlOE3/ul [0.00 - 0.40]

GLOBULI ROSSI (RBC) 4.90 X10E6/ul [4.00 - 5.40]
EMOGLOBINA(HGB) 13.60 g/dl [12.00 - 16.00]
EMATOCRITO(HCT) 42.90 % [36.00 - 46.00]
VOL.GLOBULARE MEDIO(MCV) 87.6 fi [80.0 - 98.0]
CONT.MEDIO HGB(MCH) 27.80 pg [26.00 - 33.00]
% ipocromici 0.7 % [<5.0]
CONC.MEDIA HGB(MCHC) 31.70* g/dl [32.00 - 36.00]
IND.DISTRIB.VOL.ERIT(RDW) 12.8 % [10.0 - 14.5]
IND.DISTRIB.CONC.HGB(HDW) 2.1 g/dl
PIASTRINE 167 X10E3 C./ul [150 - 400]
VOL.PIASTRIN.MEDIO(MPV) 9.4 fi [7.2-11.1]


VES PRIMA ORA 7 mm [<30]
VITAMINA B12 415 pg/ml [187 - 883]
ACIDO FOLICO 11.0 ng/ml [>3.5]

FIBRINOGENO 331 mg/dl [200 - 400]
S-GLUCOSIO BASALE 89 mg/dl [60 - 110]
S-CREATININA 0.60 mg/dl [0.30 - 1.10]

eGFR (MDRD) >90 ml/min/l.73 mq [>60]
S-LDH 289 U/l [240 - 480]
S-PROTEINA C REATTIVA 0.000 g/1 [<0.005]

Ab ANTI CMV IgG 2.7* IU/ml [<0.4]
Ab ANTI CMV IgM <15.0 AU/ml [<15.0]

INTERPRETAZIONE: INFEZIONE PREGRESSA


EBV-VCA IgM 10.0 U/ml [<20.0]
EBV-NA IgG 74.8* U/ml [<5.0]
EBV-VCA IgG 482.0* U/ml [<20.0]
INTERPRETAZIONE: INFEZIONE PREGRESSA

DIAGNOSTICA IMMUNOLOGICA DI INFEZIONE TUBERCOLARE
Metodo QuantiFERON-TB Gold (misura di IFN-gamma)
RISULTATO : POSITIVO

INFEZIONE PROBABILE.RISPOSTA CELLULO-MEDIATA AGLI ANTIGENI SPECIFICI POSITIVA.RISPOSTA POSITIVA ALLO STIMOLO MITOGENO.

Antigeni specifici >10.0 IU/ml [<0.35]
Mitogeno >10.0 IU/ml [>0.50]

Formula leucocitaria citofluorimetrica : FENOTIPIZZAZIONE SANGUE PERIFERICO

Linfociti 42.0 % Monociti/Macrofagi 7.0 %
Granulociti 51.0 %

POLOLAZIONI ANALIZZATE :

CD3 - Linfociti T totali
Linfociti T totali (CD3+) 73.0 % [59 - 85]
Linfociti T totali (CD3+) 1043.0 cell/mmc [852 - 2618]
Popolazione analizzata : RI

Linfociti T CD3+CD4+
Linfociti T CD3+CD4+ 40.0 % [31 - 59]
Linfociti T CD3+CD4+ 572.0 cell/mmc [491 - 1699]
Popolazione analizzata : RI

Linfociti T citotossici
Linfociti T citotossici 32.0 % [15 - 45]
Linfociti T citotossici 457.0 cell/mmc [244 - 1115]
Popolazione analizzata : RI

Linfociti Naturai Killer CD3-/CD56+
Linfociti Naturai Killer 21.0 % [4 - 28]
Linfociti Naturai Killer 300.0 cell/mmc [77 - 661]
Popolazione analizzata : RI

HLA-DR+
Linfociti HLA-DR+ 9.0 %
Popolazione analizzata : RI

Linfociti T attivati (CD3+/HLA-DR+)
Linfociti T attivati 3.0 % [2 - 21]
Linfociti T attivati 43.0 cell/mmc [34 - 518]
Popolazione analizzata : RI

Linfociti CD5+
Linfociti CD5+ 68.0 %
Popolazione analizzata : RI

Linfociti CD19+
Linfociti B CD19+ 3.5* % [5-20]
Linfociti B CD19+ 50.0* cell/mmc [70 - 488]
Popolazione analizzata : RI


Linfociti B CD19+/CD5+
Linfociti B CD19+/CD5+ 0.5 % [< 30 % CD19+]
Linfociti B CD19+/CD5+ 7.0 cell/mmc
Popolazione analizzata : RI

Linfociti B CD20+
Linfociti B CD20+ 3.5 %
Popolazione analizzata : RI

Linfociti B SIgkappa+
Linfociti B SIgkappa+ 2.0 %
Popolazione analizzata : RI

Linfociti B SIglambda+
Linfociti B SIglambda+ 1.5 %
Popolazione analizzata : RI

CD3+CD56+
Linfociti NK T 17 %
Popolazione analizzata : RI

Commento :
SI SEGNALA RIDUZIONE DELLA POPOLAZIONE B LINFOCITARIA.

[#11]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io non vedo un problema ematologico ma concordo con una valutazione pneumologioca ed esecuzione Rx torace, visti i valori di quantiferon e la risposta cellulo mediata agli antigeni specifici: Le consiglio di contattare un centro ospedaliero pneumologico
Un saluto

A. Baraldi