Utente 183XXX
Salve Dottori
Dite tutti che nn è possibile che la camicia si sporchi di sangue, invece
è possibile!!!
è successo che ho visto dei grumetti di sangue sulla punta della camicia.
La dottoressa mi ha risposto che si, succede quando si estrae l'ago usato
il quale viene a contatto con il sangue del paziente, quello prima e quelli prima di te e Mio.Poiche anche se è monouso nn la butta via nessuno.
Detto questo e appurato che la camicia èra sporca di sangue al 100 % lo ha confermato la dottoressa senza dire : a vero..cambiamola
Questo sangue sulla punta, puo contaminare il campione? mi interesssa ma poko.
Questo sangue puo mescolarsi a un po del mio? quando toglie la provetta nn cè piu il sottovuoto ma il poco sangue puo tornare anche in vena?

Io nn voglio sapere, se il rischio di contagio è minimo o 0 perche era secco e i virus durano poko.
Vorrei sapere solo se il sangue puo rientrare!!!!

La pregoNon difenda la categoria, vedo che molti di voi si esprimono secondo la loro opinione anchefacendo notare errori ecc.
GRazie in anticipo.
INSOMMA....UNO VA A FARE UN PRELIEVO PER PAURA DI STARE MALE,,E INVECE TI AMMALANO.
Ps la sanita da me è considerata Buona, Ma,...

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Doverosa premessa:
il materiale per
fare prelievi utilizzato in Italia è TUTTO MONOUSO, il che significa che si
usa una volta e poi deve essere buttato !!!! Questo dice la legge!!!!


Lei parla di camicia riutilizzabile. In base a quanto da me detto sopra questo non deve avvenire. Detto questo , la camicia NON può venire a
contatto con il sangue per il seguente motivo: la camicia è un pezzo
cilindrico di plastica trasparente aperto alla base per permettere di
inserire la provetta e con un foro più piccolo all'altra estremità per
inserire l'ago interno per forare la provetta ed il punto di attacco del
tubicino del butterfly; ora vi sono , quindi due aghi, uno del butterfly che
entra in vena e l'altro interno alla camicia che provvede a forare la
provetta; da questo secondo ago non può fuoriuscire sangue , a meno di
difetti dello stesso, e , quindi , non vi può essere contaminazione. Voglio
anche dire che per riutilizzare una camicia bisogna svitare l'ago interno,
che , tra l'altro, è ricoperto da plastica morbida e non è nudo, e soltanto
svitando lo stesso ago si potrebbe, in ipotesi, macchiare la camicia , con
rischio per l'operatore; che senso ha ? Comunque in finale se lei ha la
sicurezza che quella camicia fosse riutilizzata ne parli con il titolare del
laboratorio perchè le camicie non possono e non devono essere riutilizzate


Un saluto

A. Baraldi