Utente 218XXX
Salve, chiedo in anticipo grazie a tutti i professionisti che si prestano a rispondere
in modo del tutto cordiale e professionale in questo portale utile.

Sono il figlio dell'account che scrive.
Mia madre ha linfoma non hogking IV° stadio ed abbiamo appena effettuato la PET che riporta la seguente conclusione e sono a chiedervi esattamente cosa significa.

Il motivo di tale richiesta è che il medico che la cura nel reparto oncologico ha detto che la situazione è di gran lunga migliorata, ma la mia ignoranza mi dice comunque che la situazione è sempre grave.
<<
il quadro PET mostra aree ad elevato metabolismo glicidico da riferire a tessuto eteroplastico, nelle sedi anatomiche descritte.

laterocervicale bilateralmente SUV max 4,7
svraclaveare dx (SUV max 3.1 ),
infrapettorale dx SUV max 3,9,
ascellare bilateralmente SUV max 5,9
parailare bilateralmente SUV max 3.7
nel recesso costo diaframmatco sx SUV max 2.9
in sede mesentrerica SUV max 4.2
inguinale bilateralmente SUV max 3.2
da riferire ad adenopatie.

radiofarmaco presente in tutto il comparimento osteo-midollare.
>>

Nuovamente grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Le chiedo 2 cose:
tipo istologico di linfoma e terapia effettuata;
risultato pet basale.
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 218XXX

Salve e grazie per la rapidità nella risposta !

Trattasi di LNH a grandi cellule T e cellule B in recidiva.

Storia :
Anno 2009 esame istologico su estrazione linfonodale sottomandibolare dx e presentava solo LNH cellule B per cui eseguiti 6 cicli di CHOP.

Giugno 2010 remissione completa secondo la PET. Nessuna terapia di mantenimento consegnataci.

Ottobre 2010 ricovero in emergenza e nuovamente estrazione linfonodale ascellare dx riportante anche cellule T.

Eseguiti 3 cicli di PROMACE-CYTABOM interrotti per gravi problemi di anemia da cui eseguite trasfusioni.

A questo punto la diagnosi è LNH angioimmunoblastico stadio IV recidivato.

Attualmente la situazione è febbre costante nel range 37.5° e 38.2°.

Ancora grazie,
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ci sono un bel pò di discordanze.
Si è partiti con Linfoma a grandi cellule B (con T???)
Poi presenza di cellule T
Ultimo: linfoma angioimmunoblastico?

Siamo sicuri di quale linfoma stiamo trattando?
Non è che era lo stesso già alla diagnosi?

Se ora si è difronte ad un angioimmunoblastico è un grosso problema (la febbre potrebbe essere una manifestazione del linfoma).
La paziente sicuramente deve fare altra linea di terapia.
Credo che i colleghi che la seguono si siano orintati in tal senso.
Saluti e in bocca al lupo
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#4] dopo  
Utente 218XXX

La diagnosi effettuata dal reparto, purtroppo, è stata quella descritta quindi discordante la seconda diagnosi con la prima; ho riletto le carte di uscita e le confermo con estrema delusione.

Mi perdoni se le chiedo un'ultima cosa : per quanto riguarda il risultato della PET descritto nel primo punto cosa significa esattamente, per un ignorante come me in materia ?

<<
il quadro PET mostra aree ad elevato metabolismo glicidico da riferire a "tessuto eteroplastico", nelle sedi anatomiche descritte.
>>

[#5]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Vuol dire che nei punti segnalati è presente la malattia (il linfoma).
saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!