Utente 235XXX
Salve volevo chiedere dei consigli
mio padre ha un linfoma mantellare di IV grado e ne ha avuto la conoscenza dopo un controllo effettuato per altri motivi in quanto lui non aveva alcun sintomo o nessun tipo di malessere:ora ha avuto il 2 ciclo di chemio terapie ma già dopo la prima ha avuto giorni in cui la febbre saliva velocemente anche fino a 39 40 ora dopo aver fatto la seconda sono già 2 settimane che ha continuamente la febbre.
all inizio dicevano che è un effetto collaterale della chemio poi 3 giorni fà hanno trovato che ha preso una bronco polmonite. Ancora non riesco a fargli cessare questa febbre. Ma è possibile tutto questo? è entrato per curarsi per un motivo e ora rischia per una bronco polmonite in quanto dicono che le sue difese sono bassissime? io vivo nei pressi di treviso volevo sapere se potevo chiedere consulto a qualche altro medico o a chi potevo rivolgermi o cosa voi ne pensate .Grazie mille per il Vostro interesse

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
L'Ematologia di Treviso è uno dei Reparti migliori in Italia.
E' giusto come le hanno detto i Colleghi: purtroppo la chemioterapia fa guarire dal linfoma, ma ha i suoi rischi/effetti collaterali, di cui uno, forse il principale, è la immunodepressione cellulomediata, per cui i pazienti sono più esposti ad infezioni opportunistiche che si sviluppano proprio perchè non ci sono difese immunitare; per cui è richiesta ospedalizzazione e lunga terapia antimicrobica.
Un pò di pazienza, vedrà che le cose andranno bene.
La saluto e mi tenga informato.
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!