Utente 190XXX
Salve, ho un problema strano siccome ho la ferritina bassa a 3 globuli rossi piccoli pero' sideremia ed emoglobina normali mi capita dopo aver fatto integrazioni di ferro di vedere salire solo la sideremia e l'emoglobina e di trovare la ferritina ancora piu bassa del punto di partenza questa condizione puo' essere dovuta ad essere portatrice sana di anemia mediterraneano per fare questa diagnosi dovrei avere una sideremia piu alta del normale?...al momento la mia è 47 e non ho flussi mestruali che possano giustificare una ferritina 2.-3 per cui non capisco perche' integrando mi salgono solo emoglobina e sideremia e mi peggiora la ferritina...viceversa ho notato che se ho piu ferritina ho meno sideremia...potete darmi una spiegazione in merito??

[#1]  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
in condizioni di carenza cronica, come potrebbe essere nel Suo caso (e ciò non dipende solo da quello che elimina ma anche da quello che introduce), dopo l'integrazione di ferro è normale assistere ad un aumento della sideremia e dell'emoglobina senza variazioni nella ferritina (che "risponde" solo a terapie più prolungate). Questo perché il ferro introdotto viene utilizzato subito per la produzione di emoglobina (e non depositato). Provi il supplemento di ferro per tempi più lunghi e vedrà che piano piano risale anche la ferritina.
Per verificare se è portatrice sana di anemia mediterranea dovrebbe effettuare analisi specifiche (ricerca e dosaggio delle emoglobine patologiche).
Saluti,

[#2] dopo  
Utente 190XXX

Ho dimenticato di dire che sono presenti nelle analisi gli anticorpi anti gliadina di classe IgG abbastanza elevati potrebbe essere celiachia o sensibilita' al glutine o nulla di tutto cio? perche' gli altri tipi di anticorpi sono giusti

[#3]  
156628

Cancellato nel 2015
La presenza e il titolo di IgG verso molecole di origine alimentare sono elementi (al momento) non associabili ad alcuna patologia.
Saluti,

[#4] dopo  
Utente 190XXX

e il conseguente aumento dell'allergia rinite ecc dopo l'ingestione di cibi ricchi di glutine e il gonfiore addominale sempre dopo pasta pane come va interpretato?

[#5]  
156628

Cancellato nel 2015
Eventuali sintomi vanno inquadrati con il dettaglio anamnestico e con gli accertamenti che richiedono di solito.
Il consiglio che posso darLe, innanzi tutto, è quello di valutare criticamente se in effetti esiste il nesso di cui parla: sarebbe controproducente stabilire una relazione causa-effetto in maniera errata - cosa che purtroppo spesso succede perché comunque si tende a voler trovare un "capro espiatorio".
Successivamente dovrà sottoporsi alle indagini utili per confermare o escludere tale eventuale relazione (test allergologici, duodenoscopia con biopsie, eventuali altre a discrezione di chi la valuta).
Saluti,