Utente 638XXX
Mia figlia ha 25 anni e da circa un anno ha i valori ANA > 160 (stabili) mentre gli ENA sono tutti negativi. Per un problema di acne e ha eseguito, su consiglio del dermatologo, gli esami di coagulazione.
I risultati sono stati: P-Attività Protrombinica= 89%; P-Ratio Normalizzato (INR)=1,33; P-Fibrinogeno=2,33 g/L; P-Antitrombina III=106%. Cosa significa INR=1,33 e quindi superiore alla norma che è 1,20?
C'è da preoccuparsi? C'è qualcosa da fare con urgenza?

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non c'è alcun problema, lo scostamento è minimo e non significativo
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 638XXX

Grazie per la risposta. Quindi non c'è da fare nulla? Inoltre vorrei sapere se questi valori cambiano spesso in quanto, a febbraio 2012, mia figlia è stata operata di appendicite e aveva i valori di INR inferiori a 1,20.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nell'ambito del range di normalità ci possono essere variazioni, ma, ripeto, non vedo problemi
Un saluto

A. Baraldi