Utente 399XXX
Gentili Dottori, da metà novembre ho dei linfonodi gonfi ai lati del collo non dolenti al tatto.
Premetto che non ho avuto nessun malessere, tranne febbre a 38 che è sparita nel giro di qualche ora e una lieve sudorazione notturna anche questa non più presente. Nessun mal di gola o stanchezza.
Dopo una prima analisi, il medico di base li ha definiti " linfonodi duro lignei poco mobili base collo lateralmente dx". Mi prescrive emocromo completo esami delle urine e ecografia d'urgenza, che faccio a distanza di circa due settimane.
I risultati dell'emocromo sono tutti nella norma, tranne:
Piastrine 110 - valori riferimento 130 - 440 ( Ho sempre avuto le piastrine basse sin da bambina)
Calcio 8.5 - valori riferimento 8.8 - 10.6
Proteine totali 6.3 - valori riferimento 6.6 - 8.3
Dall'esame delle urine risulta infezione in corso; i valori fuori norma sono:
Leucociti 89 - valori riferimento fino a 20
Batteri 839 - valori riferimento fino a 500.
In attesa della ecografia, il medico mi prescrive una cura di antibiotici per l'infezione urinaria.
Nel frattempo la situazione migliora, i linfonodi risultano al tatto più mobili e diminuiti di dimensione.
Faccio l'ecografia a distanza di circa due settimane, l'esito è il seguente " in sede laterocervicale dx, in corrispondenza della tumefazione clinicamente palpabile, si documentano due linfonodi ingranditi, il maggiore di 12 mm, entrambi a morfologia iodata, con corticale un poco ispessita e modesto incremento della vascolarizzazione Dlopper. Linfonodo di 12 mm con analoghe caratteristiche il sede laterocervicale controlaterale. i reperti seppure in prima ipotesi di natura flogistica sono meritevoli di inquadramento clinico ed eventuale rivalutazione ecografia mirata a breve distanza".
Il medico di base dice che probabilmente i linfonodi sono causati da una infezione in corso ( anche se la VES è a 2 ), mi prescrive oki 2 volte al giorno per 10 giorni dicendomi che dovrebbero passare.
I linfonodi permangono, a distanza di 3 settimane dal primo emocromo mi faccio prescrive da altro medico analisi per verificare la presenza di virus: emocromo tutto nella norma; virus tutti neg. tranne Ebv vca igc pos, che indica che ho contratto in passato la mononucleosi.
Il mio dubbio è il seguente: è possibile che i linfonodi, oggi presenti anche sotto il mento e a livello inguinale, sono la causa di una mononucleosi presumibilmente in corso a metà novembre e scomparsa nel giro di 3 settimane? Avverto anche un dolore a livello costale dx.
Dovrei fare altri accertamenti?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
il suo quesito è pertinente.
Ma deve postare tutti i valori, specie quelli degli Ac anti EBV che ha fatto, con i range di riferimento del laboratorio tra parentesi.
L'ecografista non si sbilancia più di tanto, il medico parla di linfonodi "duro lignei" con emocromo di urgenza che fa dopo 15gg: è tutto un pò confuso.
Se manderà le analisi potrò dare un'occhiata.
Saluti,
Dr. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 399XXX

Gentile Dr Caldarola,
La ringrazio per la risposta.
Il medico prescrive ecografia d'urgenza, che faccio a distanza di 15gg circa, emocromo ( no specifico per mononucleosi) e esame urine fatti il giorno seguente. A distanza di un mese faccio secondo emocromo per verificare la presenza di virus.

Le indico solo i valori fuori range perché non riuscirei ad inserirli tutti.

1° emocromo, valori tutti nella norma tranne:
PIASTRINE 110 VALORI RIF 130 - 440 ( ho sempre avuto le piastrine basse, sin da bambina )
CALCIO 8.5 VALORI RIF 8.8 - 10.6
PROTEINE TOT 6.3 VALORI RIF 6.6 - 8.3
esame urine:
LEUCOCITI 89 VALORI RIF FINO A 20
BATTERI 839 VALORI FINO A 20

2°emocromo, valori tutti rientrati, tranne le piastrine
Per quanto riguarda la presenza di virus
TOXO IGC 0,10 NEGATIVO - VALORI NORMALI < 1,6
TOXO IGM 0,050 NEGATIVO - VALORI NORMALI <0,50
CITOMEGALOVIRUS IGM 0,08 - NEGATIVO - VALORI NORMALI < 0,85

HERPES 1 IGC HSVI 19,70 POSITIVO - VALORI NORMALI 0,00 - 1,09
HERPES 2 IGC HSVII 0,40 NEGATIVO - VALORI NORMALI 0,00 - 1,09
HERPES IGM 0,30 NEGATIVO VALORINORMALI 0.00 -1.09
EBV - VCA IGC 69,00 POSITIVO VALORI NORMALI 0,00 - 19.99
EBV IGM 16,00 NEGATIVO VALORI NORMALI 0,00 - 39.99

La ringrazio.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
E' una vecchia mononucleosi, un contatto con EBV come molti di noi hanno avuto.
Intanto le consiglio di fare una Urinocultura con ABG che avrebbe dovuta essere eseguita sulla base dell'esame del sedimento prima di qualunque terapia.

Inoltre di monitorare l'andamento volumetrico dei linfonodi fra 1 mese per sua esclusiva tranquillità.
Sono linfonodi evidentemente reattivi.
Nel frattempo non li tocchi più perchè ne procurerebbe una infiammazione traumatica.

Un linfonodo duro ligneo non è un linfonodo reattivo e non si "ammorbisce" nè con il Perlana nè con il tempo: quindi eviti di sottoporli a chi li ha valutati così maldestramente e preferisca l'ecografia.

Cari saluti,
Dr. Caldarola.