Utente cancellato
Salve, sono una ragazza di 30 anni molto ansiosa. All'età di 16 anni ho iniziato ad avere disturbi cominciando dalla tachicardia con diagnosi di tachicardia sinusale ansioso, continuando con dello spotting con diagnosi problemi ormonale, esofalgite da reflusso e quindi tutti i fastidi possibili ed immaginabili c ompresa l'asma; uno screzio di pericardite; linfonoduli; valori di ferritina e sideremia sballati; tutto studiato e con nessuna patologia grave, lo scorso anno a gennaio ho fatto anche tutti gli esami possibili ed immaginabili prescritti dall'ematologo per vedere se avevo qualcosa a livello immunologico ma tutto negativo. Quest'anno invece o meglio la settimana scorsa, ho eseguito una ecografia transvaginale per lo spotting continuo e da li, è uscito fuori un sospetto polipetto, ciò è da ricontrollare la prox settimana perchè poteva essere un coaugulo di sangue ma nel frattempo la ginecologa, mi diede da fare delle analisi del sangue. Stamattina le ho ritirate e ci sono dei valori sballati che mi hanno subito allarmata, andai dal mio medico curante e mi disse di indagare e fare uno studio di trombofilia genetica, anche se c'è un contro senso nei valori, Questi sono le analisi con i valori:

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO

GLOBULI BIANCHI (WBC) 6.720
GLOBULI ROSSI (RBC) 4.380.000
EMOGLOBINA (Hb) 13.0
EMATOCRITO (HCT)37.5
VOLUME GLOBULARE MEDIO (MCV) 85.6
EMOGLOBINA CORPUSCOLARE MEDIA ( MCH) 29.7
CONC. EMOGLOBINA CORP. MEDIA ( MCHC) 34.7
SD-DISTRIBUZIONE VOLUMETRICA RBC (RDW-SD) 40.1
CV-DISTRIBUZIONE VOLUMETRICA RBC (RDW-CV) 13.1
PIASTRINE (PLT) 272.000
VOLUME MEDIO PIASTRINE (MPV9 10.5
RATIO PIASTRINE DI GRANDI DIMENSIONI (P-LCR) 29.5
AMPIEZZA DISTRIBUZIONE VOLUMETRICA PLT ( PDW) 12.4
EMATOCRITO PIASTRINE (PCT) 0.29

FORMULA LEUCOCITARIA

NEUTROFILI (NE) 60.2
LINFOCITI (LY) 30.4
MONOCITI (MO) 7.9
EOSINOFILI (EO) 1.2
BASOFILI (BA) 0.3

ESAMI EMATOLOGICI

TEMPO DI PROTROMBINA
(metodo coagulativo)
Attività 74.6
INR 1.14

FIBRINOGENO 4.27
(metodo coagulativo secondo Clauss)

ANTITROMBINA III 91.8
(metodo cromogenico-dosaggio funzionale)



ESAMI EMATOCHIMICI

OMOCISTEINA 18.0
(metodo immunoenzimatico-fluorimetrico)


GLICEMIA 96

CREATININEMIA 0.65

BILIRUBINA TOTALE 0.78

ASPARTATO AMMINOTRASFERASI (AST) 18

ALANINA AMMINOTRASFERASI (ALT) 27


DOSAGGIO ORMONALI

FSH-ORM.FOLLICOLO STIM. 8.9
LH-ORMONE LUTEINIZZANTE 5.0
PROLATTINA 27.8
PROGESTERONE 0.82
17-BETA-ESTRADIOLO (E2) <10

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quà di esami per la coagulazione c'è soltanto l'omocisteina un po' alta , il resto degli esami è normale; riguardo l'omocisteina contatti il suo medico che valuterà un'eventuale terapia con ac folico e cerchi di avere un'alimentazione ricca in frutta e verdura , con poca carne
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
252304

dal 2013
Ho fatto vedere le analisi al mio medico curante appena le ho ritirate e in un primo momento mi ha detto di ripeterle poi invece mi ha prescritto una visita in ematologia per lo studio genetico di trombosi, Mi ha fatto venire l'ansia anche perchè ho prenotato e nn se ne parla prima del 22 aprile. Comunque ho fatto vedere le analisi ad un amico mio sempre medico e mi ha detto di ripetere le analisi in un altro laboratorio perchè quei risultati li definisce valori civetta cioè che fanno scattare solo l'allarme, in base ai valori standard del laboratorio sono più alti di 1 punto e forse neache. Adesso queste analisi me le ha prescritte la ginecologa perchè mi ha riscontrato un polipo all'utero, può esser dovuto a questo? Comunque li ripeto tra domani e dopo domani e poi se ne parla. Fatto sta che l'ansia di andare incontro ad una trombosi, ictus, infarto ecc ecc , persiste ed è anche molta.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Guardi onestamente le sue analisi non hanno nulla di preoccupante; l'omocisteina si può ridurre come le ho detto; per il resto non vedo rischi particolari di trombosi. L'omocisteina alta è fattore di rischio ma la si può ridurre, poi si possono fare ulteriori esami per trombo filia ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
252304

dal 2013
La ringrazio mille

[#5] dopo  
252304

dal 2013
Buona sera sono tornata dal mio medico curante ma non mi vuole far ripetere le analisi, dice che poi tra 1 mese se ne parla che comunque anche se è alto non ce nulla da fare devo tenerlo in quel modo che non c'è cura che al massimo posso prendere l'acido folico che non mi fa male che lo prendono anche le donne incinte. Ma se con l'acido folico scende il valore, sono a rischio ancora? E poi credo che la mia ginecologa voglia prescrivermi la pillola anticoncezionale, come devo comportarmi se lei visto il resto dei valori nella norma vuole prescrivermelo?

[#6] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'ac folico insieme ad una dieta ricca in frutta e verdure ha azione sull'omocisteina abbassandola, questa è la terapia. Riguardo la pillola sarà la sua ginecologa a valutare l'opportunità o meno, magari aggiungendo anche altri esami per screening trombofilico in previsione di una futura assunzione .
Un saluto

A. Baraldi

[#7] dopo  
252304

dal 2013
Buongiorno, le scrivo perchè dopo 10 giorni ho ripetuto le analisi del sangue per l'omocisteina e il fibrinogeno e come si pensava, sono uscite tutte negative nel senso che l'omocisteina è uscita 14.1 con valori tra 3,7 a 23,9 mentre il fibrinogeno 322 con valori tra 200 e 400. Adesso sono molto più serena e tranquilla, si era trattato un uno valore sballato dell'altro laboratorio. Ho ripetuto questa nel laboratorio migliore che esista e ho notato anche che usano una tecnica diversa per quanto riguarda il prelievo dell'omocisteina. Adesso mi faccio una domanda: la ginecologa in base ai risultati che aveva visto prima mi ha prescritto l'acido folico, adesso devo prenderlo o no? Devo comunque fare una ricerca in trombofilia per escludere fattori genetici?

[#8] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'ac folico ha azione nell'abbassare l'omocisteina e viene dato alla donna ad inizio gravidanza per evitare eventuali malformazioni fetali. Nella sua situazione attuale l'omocisteina è nella norma , quindi parli con la sua ginecologa che deciderà in merito , non possiamo essere noi a farlo a distranza. Riguardo la ricerca per trombofilia può essere utile per una futura eventuale gravidanza.
Un saluto

A. Baraldi

[#9] dopo  
252304

dal 2013
La ringrazio, quindi la ricerca è buona farla per un eventuale gravidanza quindi per il momento posso aspettare, non è cosa urgente da fare assieme alla visita ematologica inquanto le analisi sono perfette, giusto?

[#10] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Io posso anche essere d'accordo ma chi deve essere d'accordo è il suo medico di famiglia che le ha richiesto la visita, perchè i limiti di un parere a distanza sono proprio questi. Il suo medico la conosce direttamente , noi nò.
Un saluto

A. Baraldi

[#11] dopo  
252304

dal 2013
Il mio medico curante ha richiesto la visita per trombofilia solo quando ha visto i risultati precedenti alterati anke se veramente disse ke nn era una cosa importante ke se magari volevam toglierc un dubbio facevo gli accertamenti, adesso invece sono usciti bene. La ginecologa mi ha comunque detto di assumerlo l'acido folico!

[#12] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Riguardo gli esami non c'è problema ; sull'ac folico l'assunzione è necessaria in gravidanza , per omocisteina alta e, più in generale, in caso di anemia.
Un saluto

A. Baraldi

[#13] dopo  
252304

dal 2013
Dottore buongiorno senta gli esami specifici per la trombofilia quali sono? O meglio qiali esami si prescrivono per escludere il gene?

[#14] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In linea di massima gli esami sono i seguenti:

Screening Trombofilico esami




PT, PTT, FIB attività, AT III attività, PROT. C , PROT. S, APC Resistance, LAC, ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA ( Ig G , Ig M ) , CONTA PIASTRINE ANTICORPI ANTI BETA 2 GLICOPROTEINA I ( Ig G e Ig M ), Mutazione r506q ( Fattore V Leiden ), Mutazione G20210A ( Protrombina ), OMOCISTEINA, Mutazione MTHFR C 677T, PAI -1 4G/5G, Fattore VIII
Un saluto

A. Baraldi

[#15] dopo  
252304

dal 2013
PT, PTT, FIB attività, AT III attività, PROT. C , conta piastristrine, LAC le ho fatte lo scorso anno e sono usciti tutti negativi assieme a queste altre analisi : ANA, ANTIC. ANTI NUCLEARI (ENA), ANTICORPI ANTICITOPLASMA (ANCA), Immunoglobline Iga- IgM-IgG, Complemento C3, Complemento C4, C1 esterasi inibitore, albumina, alpha 1, alpha 2, beta 1, beta 2, gamma, ft3, ft4, tsh, ABTG (ANTICORPI ANTI-TIREOGLOBINA), ABTMA ( anticorpi microsomiali) ABTPO (anticorpi anti perossidasi), CD3, CD4, CD4/CD8, CD8, CD19, VES, Citamegalovirus IgG e IgM, VCA IgG e IgM, nuclear antigen IgG, earty antigen IgG, HBsAg- method LIAISON, HBsAb method LIAISON, HCV-Ab, glucosio, azotemia, creaTININA, PROTEINE TOT. alaninaaminotransferasi (gpt/alt), fosfatasi (alp), lattatodeidrogenasi (idh), creatinafosfochinasi (cpk), ferro ed emocromo completo.

Credo che con tutte queste analisi se avevo qualcosa di genetico nella coagulazione del sangue sarebbe uscito o sbaglio? Inoltre, il classico emocromo o meglio le analisi di routine le eseguo spesso e mai nulla preoccupante se non un pò di ferro basso ma non anemia mediterranea perchè anche quelle analisi sono risultati negative.

Parlando con quelli del laboratori dove ho effettuato l'omocisteina uscita alta, mi hanno detto che in 10 giorni può succedere di tutto nel nostro corpo, ok sono daccordo ma se è una cosa genetica, dove fai fai il prelievo e indipendentemente dopo quanti giorni, uscirà sempre elevato. Io non sono del mestiere e non so, mi corregga se sbaglio.

[#16] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sì, certo , non è possibile modificare una mutazione genetica, se c'è rimarrà sempre. Gli esami fatti rientrano nella norma
Un saluto

A. Baraldi

[#17] dopo  
252304

dal 2013
Grazie, comunque il mese prossimo dovrò subire un piccolissimo e banale intervento e la ginecologa, mi ha richiesto gli esami della coagulazione Pt, PTT, fibrinogeno ed emocromo.

[#18] dopo  
252304

dal 2013
Salve, volevo porre una domanda un pò banale, le mie analisi sono nella norma come ha potuto vedere ma il mio medico curante mi ha messo il terrore della trombosi, adesso mi capita che mi prene un dolore come fitte sulle vene nel dorso della mano e gia da un bel po di tempo, qualche mese, ho visto che in quella zona vi è come una mini macchia color caffè latte, la mano non è ne gonfia e tanto meno intorpidita. Come anche già dallo scorso anno (estate) avvertivo dei calori alle gambe, sopratutto cosce, credevo fosse il caldo ma anke in inverno mi sta succedendo, non risultano ne gonfie ne rosse però molte volte (non durante il calore) sento le ginocchia deboli. Qualche anno fa durante una visita cardiologica dissi al dottore ke mi sentivo anche tirare dall'inguine e mi fece l'ecografia anche nelle gambe e mi disse che soffrivo di vene varicose così, appena uscita corsi da un amico angiologo e mi volle osservare, mi disse di stare tranquilla che non è vero nulla che devo solo bere almeno 2 litri di acqua al giorno e camminare perchè ero disidratata e avevo cellulite. Cosa saranno questi sintomi? Ahhhhhhhh adesso che ricordo, il bruciore, la sensazione di fuoco l'ho avvertita anni fa sullo stomaco, dopo diversi episodi lo dissi alla dottoressa e mi disse che è un sintomo del reflusso gastroesofageo, poi invece mi accorsi che usando cose sintetiche il disturbo era maggiore quindi ho associato a gli abiti ma adesso nelle gambe? Ma sopratutto il discorso mano? Saranno dei banalissimi sintomi passeggeri dato che le analisi vanno vene o devo pensare davvero a trombosi? Domani faccio le analisi perchè la settimana prox faccio l'intervento, dall'emocromo, dal fibrinogeno, da PT e PTT se si tratta di tromposi si vede?

[#19] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Io credo a sintomi passeggeri ,non vedo motivi di allarme
Un saluto

A. Baraldi

[#20] dopo  
252304

dal 2013
Grazie.
Ho preso una bentelan prescritta dal mio medico curante petchè ho forte tosse e gola irritata da sabato(sono raffreddata, il naso cola a fontana). Mi ha detto che non è tosse di bronchite e senza ascoltare le spalle a distanza mi ha detto di prendere 2 compresse di bentelan al giorno 1 la mattina e 1 al pomeriggio ma io, l'ho presa stasera così spero di riuscire a riposare. Solo che ho terrore dei farmaci, l'ho presa altre volte e vorrei sapere se è possibile ke io abbia ql reazione e poi se avendo fastidi di stomaco e soffrendo di esofalgite da reflusso può creare problemi ( prendo la copertura).

[#21] dopo  
252304

dal 2013
Salve, ieri sera anche con un po di timore ho preso la bentelan e ha fatto effetto dopo 2 orette solo che durante la notte ho sudato moltissimo e normale?

[#22] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il Bentelan lo prenda sempre con copertura di gastroprotettori. Il fatto di sudare da solo indica poco .
Un saluto

A. Baraldi

[#23] dopo  
252304

dal 2013
Salve, è normale che l'influenza (debolezza) faccia anticipare il ciclo mestruale e sopratutto lo faccia esser super abbondante?

[#24] dopo  
252304

dal 2013
Buona sera, finalmente ho fatto la visita in emofilia e la dottoressa, mi ha prescritto delle analisi per vedere se c'è qualche mutazione genetica però devo fare prima la cura per un mese di folina. Adesso però vi è un altro problemino, a marzo sono stata sottoposta ad una esteroscopia operativa per togliere un polipetto che posse era il problema dello spotting intermestruale che ho da anni ma una volta dentro, hanno visto che il mio endometrio è polipoide quindi devo cercare di portarlo alla normalità con ina cura progestinica ma, quando lo dissi in emofilia, la dottoressa mi disse assolutamente no, che non posso assumerlo se non prima vediamo il motivo di questa omocisteina alta. Appena uscita ho telefonato alla ginecologa la quale mi disse che non vede la motivazione 1 perché è l'estrogeno a causare danni e non il progesterone e 2 che la mia cura è solo di 3 mesi, che lei non sa cosa dirmi, di valutare io. Adesso non so cosa fare, ho ancora lo spotting ed è fastidioso oltre ad avere dolori alle ovaie di continuo durante l'ovulazione e poi, le perdite ematiche di continuo rischio di avere sempre il ferro basso. Cosa fare?

[#25] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se farà soltanto un progestinico non vedo motivi di allarme, ancor più per il tempo ridotto
Un saluto

A. Baraldi

[#26] dopo  
252304

dal 2013
Grazie, adesso faccio la cura di folina e a fine mese faccio le analisi e vediamo come va.