Utente 151XXX
Salve, spero di scrivere nella giusta categoria. Tra quindici giorni mio figlio subirà un intervento cardiochirurgico. In accordo con l'ospedale avrei dovuto effettuare una donazione dedicata per evitargli trasfusioni di sangue proveniente da estranei. Purtroppo oggi, in spiaggia, mi sono punta con un ago da insulina. L'ago era evidentemente vecchio e esposto da tempo alle intemperie.
A questo punto mi domando se mi sarà comunque consentito donare sangue al mio bambino una volta comunicato l'accaduto e quali le analisi che dovrei eventualmente effettuare. Corro dei rischi? Escluderei l' HIV, ma il tetano? L' Epatite?.
Sono malattie di cui si potrebbe eventualmente appurare la presenza già tra quindici giorni, al momento della donazione?
Al momento la mia preoccupazione non è per me, ma per il fatto che probabilmente non potrò donare il sangue.
Ringrazio chi gentilmente volesse rispondermi.
Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prima di donare sarà sottoposta a tutti i tests di ricerca sierologica del caso , quindi non ci sono problemi
Un saluto

A. Baraldi