Utente 231XXX
Buonasera. Mio marito, 41 anni, da ormai 12gg presenta febbre persistente, in particolare di sera, con valori che oscillano tra i 37.4 e i 38.5°, il tutto senza alcun sintomo di nessuna natura. In questi 12gg ha inizialmente assunto paracetamolo, poi antibiotico UNIXIME per 5gg e per ultimo da 3gg a questa parte (fino a ieri) deltacortene 25mg. Ieri per la prima volta è stato sfebbrato, mentre oggi al controllo delle 17 ha già 37.6°.
Nel frattempo ha svolto esami ematochimici di routine con tutto nella norma eccetto le seguenti anomalie:
- inversione della formula con neutrofili 38,4 e linfociti 46,9;
- PCR 1,12 (range 0-0,5)
- GOT 56 (range 5-34)
- GPT 120 (range 0-55)
- Trigliceridi 176 (range fino a 170)
Ha eseguito anche un RX torace dove tutto è regolare e gli esami per la reazione di weil-felix e di widal-wright, anche questi negativi.
Giovedì prossimo abbiamo già prenotato un ecografia all'addome completo....... nel frattempo però cominciamo ad essere seriamente angosciati e demoralizzati senza sapere a chi rivolgerci se non al nostro medico curante, peraltro molto bravo e disponibile, e cosa fare nel frattempo.
Per ultimo vi aggiungo che i valori di transaminasi e trigliceridi sono stati altre volte in passato alterati per poi rientrare regolarmente dopo un periodo di riordino alimentare.
Vi chiedo gentilmente il vostro parere e cosa secondo voi dovremmo fare come ulteriori passi.
Grazie mille per la vostra attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Riguardo transaminasi e trigliceridi è fondamentale , come avete già visto, la dieta giusta. Riguardo la febbre sarebbe anche opportuno fare la ricerca per anticorpi citomegalovirus e mononucleosi
Un saluto

A. Baraldi