Utente 123XXX
Salve,

Le analisi del sangua che ho effettuato negli ultimi anni hanno evidenziato una graduale diminuzione del numero di piastrine, che, a partire dalle 178.000 di 4 anni fa si sono attestate, nelle ultime analisi, al valore sotto la norma di 143.000 (mentre il PDW è risultato 18.9). Alcuni valori dell'emocromo sono alterati, ma compatibili con la mia condizione di portatore sano di anemia mediterranea e sostanzialmente sovrapponibili coi precedenti esami. I globuli bianchi sono nella norma. Una ecografia addominale effettuata un anno fa non ha evidenziato nulla di anomalo. Negli ultimi dieci mesi ho avuto una consistente perdita di peso (circa 10 chili), associata però ad un'alimentazione molto più controllata e ridotta che in precedenza e ad attività fisica regolare. Per il resto, mi sento abbastanza in forma.

Il mio medico sembra non dare particolare peso a questi valori e mi ha consigliato di ripetere gli esami del sangue tra qualche mese, includendo anche la ricerca di anticorpi anti-piastrine. Nel frattempo, nelle mie ricerche su internet mi sono imbattuto in risposte potenzialmente allarmanti (leucemie, tumori del midollo, ecc.) circa le possibili cause della riduzione del numero di piastrine. Il quadro che ho fornito consenste di escludere gli scenari più inquietanti? Avreste altri consigli da fornirmi?

Grazie e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non mi sembra proprio il caso di parlare di leucemie !!

Il valore delle piastrine , se rimarrà intorno alla soglia delle 150.000 è del tutto accettabile; faccia , comunque, gli esami che le ha prescritto il suo medico e magari faccia anche aggiungere una conta piastrine in citrato che esclude la possibile presenza di aggregati piastrinici che si può avere con l'emocromo normale.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 123XXX

Grazie!