Utente 348XXX
Gentili Dottori vorrei inanzitutto ringraziarvi per il servizio che fornite online e chiedervi una delucidazione in merito a degli esami del sangue.
Mi chiamo Leonardo e ho 24 anni. Pochi giorni fa in seguito a cardiopalmo ed a dolori al petto sono stato in pronto soccorso per alcuni accertamenti, tutto regolare se non fosse che negli esami del sangue ho notato un tempo di protrombina del 58% e l'INR a 1.14; i medici non sembrano aver dato molta importanza alla cosa ma a me resta il dubbio e un po di angoscia.
Premetto che un mese fa in seguito alle analisi del sangue questi valori erano tutti nella norma.
Da cosa può dipendere questa differenza nei valori?

Grazie anticipatamente per il tempo dedicatomi.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
E' un INR nella norma, magari che si colloca all'alto del range di normalità , che non pone problemi. Stia tranquillo
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Grazie Dottore per la celere risposta. Per quanto riguarda quella percentuale di protrombina cosa sta ad indicare? Perdoni la mia insistenza.Su internet si leggono molte cose che il più delle volte sono talmente negative da destare ansie.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Esprime "l'attività" della protrombina ma , ripeto, non è più usato, anche se riportato ancora da qualche laboratorio, perchè variava da laboratorio a laboratorio e non era uniformemente valutabile da tutti
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 348XXX

Molto chiaro ed esaustivo Dottore. La ringrazio per il tempo dedicatomi e le auguro una buona domenica.

Cordiali saluti, Leonardo