Utente 359XXX
Buongiorno, sono Lisa. Ho 20 anni e da un anno e mezzo assumo la pillola milvane perché ho le ovaie policistiche. Prima di assumere la pillola ho fatto gli esami del sangue necessari. Tutto nella norma. dopo 6 mesi di assunzione li ho ripetuti e l'omocisteina era a 12,1. il medico ha detto che non c'erano problemi ma che la crescita di valore era dovuta alla pillola. Oggi a distanza di un anno ho ripetuto gli esami e ho riscontrato i seguenti valori anomali: omocisteina: 23 / bilirubina 0,24.
Il medico di base mi ha detto che non posso più prendere la pillola. lei cosa ne pensa? cosa mi consiglia di fare? sono molto preoccupata. devo davvero sospendere la pillola?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
I valori della omocisteina vengono valutati nel contesto del rischio trombofilico in quanto questa sembra avere un ruolo come fattore favorente. Per questo la sua determinazione fa parte delle indagini di screening prima di iniziare il trattamento estro progestinico. Il mio consiglio è quello di munirsi di una prescrizione per la ricerca della mutazione del gene che codifica per la tetraidrofolicoriduttasi (MTHFR) e recarsi ad una visita specialistica ematologica. Cordiali saluti.
Mauro Granata