Utente 282XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni, 180x78kg con una discreta massa muscolare, mi interessava avere una delucidazione sul perché da circa 10 anni ho la ferritina sierica molto bassa pur non avendo (almeno ritengo di non avere) sintomi correlati, ne complicanze di genere come anemia. Trascrivo i valori degli ultimi anni da quando ho scoperto la carenza:

2003 (12 ng/ml) - 2004 (8) - 2005 (14) - 2005 (14) - 2006 (20) - 2011 (54) - 2013 (10) - 2014 (9) - 2015 (in attesa)

Ho sempre praticato sport abbastanza intensamente, dono il sangue ogni 4-6mesi tutto senza problemi. Non integro ferro nella mia dieta ma mangio moltissima carne (5-600gr al giorno).
La mia è una curiosità pura e semplice in quanto non mi dispiacerebbe venire a conoscenza della causa di questo deficit e vorrei sapere se, decidendo magari di ridurre l'apporto di ferro con la dieta potrei iniziare ad accusare una sintomatologia.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Malssorbimento, dieta (tè e caffè), ed altro ancora possono determinare bassi valori plasmatici di ferritina.

Le converrebbe affidarsi al suo medico per
valutare l'utilità di un eventuale percorso diagnostico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 282XXX

La ringrazio per la risposta, avrei escluso queste possibilità in quanto l'ipoferritinemia era presente pure nell'infanzia, periodo in cui non assumevo gli alimenti da lei citati.
Riguardo il malassorbimento le chiedo informazioni a riguardo, possibile che abbia un problema del genere pur essendo 180x80kg con una bf%10? O dovrei in tal caso avere più fatica a mettere massa muscolare o eseguire sforzi intensi? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Certo ... è una giusta osservazione!

Ma come le ho descritto,
vista la sua dichiarata <<curiosità pura e semplice>>,
le cause sono davvero numerose.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 282XXX

Ok, la mia ora è fondamentalmente una curiosità perché non mi sembra che questo stato mi crei problematiche.

Volevo iniziare ad informarmi perché come si sa gli stati patologici, a meno che non siano acuti, generalmente passano da uno stadio compensato in cui si ha assenza di sintomatologia clinica ad uno stato scompensato in cui la patologia è conclamata.

Questa condizione già mi allunga la tempistica di attesa della donazione di sangue, e P oiché sono un tipo molto sportivo, ciò potrebbe influire sulle prestazioni in futuro.

Per questo se potessi indagare già da ora e "se possibile" trovare un eziologia prima che ne sia strettamente necessario (magari per un evoluzione anemica) potrei giovarne già da ora (magari riuscendo a donare più spesso, magari aumenterei le prestazioni sportive)

Capendo un po' la mia situazione da che specialista mi consiglia di effettuare la prima visita? Con quali indicazioni?

(Donazione e prestazioni sportive non sono eventi correlati, la risposta è poco comprensibile scusi)

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Può effettuare una visita specialistica internistica,
per una valutazione complessiva.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 282XXX

Salve dottore la disturbo solo per un ultima cosa, ho notato la comparsa graduale di segni nelle unghie subito dietro il margine libero (figura: https://www.dropbox.com/s/4yal3p554535ft7/Foto%2031-01-15%2012%2007%2034.jpg?dl=0 )
Mi dicono che potrebbe essere segno di mancanza di ferro, mi conferma?

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' possibile,
anche se n genere si hanno le unghie a forma di cucchiaio (concave al centro),
il medico che incontrerà saprà senz'altro valutarla ottimamente.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it