Utente 384XXX
Buongiorno,

mia nonna soffre da 5 anni di leucemia linfatica cronica ed è sotto cura da un ematologo. Il problema che sorge in questi giorni è che, siccome le cure sono molto pesanti, l'ematologo ha deciso di interrompere le cure 1 anno fa causa herpes zoster risolto. Attualmente i globuli bianchi però si stanno rialzando e sono arrivati a 56 mila, dopo che 1 mese e mezzo prima aveva i globuli bianchi a 46 mila. Quindi sono aumentati direi in maniera esponenziale. Secondo voi è giusto interrompere le cure in questo modo? I globuli bianchi sono arrivati a valori altissimi, quasi al livello di una leucemia acuta.
Cosa consigliate? Continuiamo a seguire i consigli di questo ematologo? Mia nonna attualmente ha 87 anni.

Vi ringrazio e vi auguro una buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
ASSOLUTAMENTE SI; IL COLLEGA HA PERFETTAMENTE RAGIONE. TALE VALORE NON è ALTISSIMO PER LA PATOLOGIA SPECIFICA. NON DEVE FARE NESSUN TRATTAMENTO SE è PRESENTE SOLO LA LINFOCITOSI, SENZA ANEMIA, SENZA PIASTRINOPENIA, SENZA MASSE LINFONODALI, SENZA SINTOMI SECONDARI.


LA SALUTO
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!