Utente
Buonasera,
scrivo in merito a mia madre, 83 anni, parkinsoniana.
In data 7 Dicembre cade e si frattura femore e omero.
Viene subito ricoverata e operata.
Decorso normale a parte una infezione urinaria subito curata.

Arriva in ospedale con dati ematici buoni tranne globuli bianchi a 3.500 (rispetto a uno storico di 5000 circa)
Subito dopo l'operazione il valore scende a 2.800.

Da allora (sono passati circa 40 giorni) negli esami del sangue si evidenzia un continuo calo dei GB con alcune riprese: 2.100, 1.700, 1.500, 2.100, 1.500, 1.850, 2.150.
I neutrofili sono risaliti da 560 a 680.

Gli altri valori sono buoni tranne nell'ultimo emocromo le piastrine passate in due settimane da 150.000 a 110.000

Da rilevare: cercando una diagnosi hanno provato a sospendere l'olanzapina che prende da anni ma senza miglioramenti.
Poi, su mio suggerimento hanno sospeso l'omeoprazolo che prendeva solo da due mesi (avevo visto che fra gli effetti collaterali c'era la neutropenia)
dopo la sospensione del prazolo nelle successive due settimane i GB sono saliti da 1.500 a 2.100.
(i neutrofile da 560 a 680) Può essere quella la causa?

Ora, oltre all'emocromo è stato fatto anche lo striscio, che, nel primo esame (2 Gennaio) non ha rilevato nulla di anomalo.

Nei successivi sono stati rilevati: 2% di basti, ansiocitosi delle emazie, piastrine presenti.

L'ematologo ha sostenuto in un primo tempo un possibile stato di pre-leucemia (nonostante i Globuli rossi buoni) ma ha scritto nel referto dell'ultimo striscio: Leucemia acuta dell'anziano con HB stabili.
(nel frattempo i dati non erano peggiorati, blasti sempre 2%)
Nel foglio di dimissioni invece c'è solo scritto possibile stato pre-leucemico, asintomatica, fare controlli emocromo ogni 30 giorni.


Sono molto confuso perché so che c'è una bella differenza fra una SMD e una leucemia acuta.

Non ho scritto gli altri valori dell'emocromo perché sono tutti buoni tranne i globuli rossi un po bassi (3.700).

Mia madre, a parte i sintomi del Parkinson e le conseguenze di 40 giorni di letto, è asintomatica.


Gradirei un consulto da parte vostra e, se possibile, una qualche prognosi con i dati che abbiamo.

Grazie

[#1]  
Dr.ssa Maria Grazia Bisconte

24% attività
20% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
SARACENA (CS)
VILLAPIANA (CS)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
Gli Ematologi, qualche volta, non fanno molta attenzione nel pesare le definizioni delle diagnosi, in questo caso presuntive, delle anomalie dei Globuli Bianchi. Una riduzione della conta dei Globuli Bianchi associata ad una riduzione della percentuale dei neutrofili, soprattutto in una Persona di età avanzata, induce immediatamente al sospetto di una Leucemia. Ad ogni caso, mi sembra di capire che l'esame dell'aspirato midollare non ha confermato questo sospetto, ma ragionevolmente il collega ha dato un consiglio di attesa: controllare esame emocromo, ogni trenta giorni. Le patologie del Midollo, meglio conosciute come Mielodisplasie, infatti, sono molto frequenti nell'anziano. In alcuni casi decorrono in modo lieve e senza sintomi per molto tempo.
Nel caso di sua mamma il problema ortopedico potrebbe aver dato l'occasione di evidenziare la riduzione dei Globuli Bianchi che in altro modo sarebbe rimasta asintomatica. Credo sia giusto l'attegiamento del collega ma valuterei anche lo stato delle vitamine del gruppo B: doserei Acido Folico e B12, se non è stato fatto.
Auguri di buona guarigione, alla mamma.
Dr.ssa maria grazia bisconte

[#2] dopo  
Utente
Dottoressa grazie mille della pronta risposta.
Non è stato fatto l'aspirato midollare. Non è stato ritenuto opportuno in base alle condizioni precarie di salute, la buona quantità di globuli rossi e il fatto di essere asintomatica.
Quel che vorrei capire è se i dati in possesso portino verso una mielodisplasia (che comunque 40 giorni fa non c'era visti gli esami del sangue pregressi, o verso una leucemia acuta che mi pare una diagnosi molto più grave...