Utente 122XXX
buongiorno,

Ho 37 anni da qualche mese ho sempre dei lividi, il mio medico mi ha suggerito alcuni esami che riporto di seguito seganalando le anomalie:
PT 107
INR 0.97
PTT 27.7
GOT 17
GPT 14.1

ok l'emocromo tranne che:
eos 0.3
hgb 11.9
mcv 78.2
mch 25.3
rdw-cv 15.3
pct 0.293

nel periodo precedente agli esami avevo abusato di synflex e voltaren per un mal di denti che è durato 20 giorni (però al momento degli esami non prendevo nulla da 1 settimana);tra l'altro, 15 gg prima avevo fatto 2 inizioni di cortisone da 40mg ciascuna a distanza di 12 ore l'un dall'altra ed una settimana prima dal dentista, punture di anestesia a non finire.

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione rivolta.

Cordialità

Alessandra

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Coagulazione normale. Quante sono le piastrine?

Il naproxene, e meno il diclofenac, sono inibitori della aggregazione piastrinica. E' probabiliche i lividi vengano da una riduzione della funzionalita' piastrinica.
Anche il cortisone - per la verita' solo se sovradosato - rende fragili i vasi.

Si puo' confermare l'ipotesi della piastrinopatia da farmaci mediante una aggregazione piastrinica, o anche alla buona con un test di emorragia (stillicidio con puntura al lobo sec. Duke o prova standardizzata mediante dispositivi tipo Surgicutt). In presenza di piastrinopatia, i tempi si allungano.




[#2] dopo  
Utente 122XXX

Gent. Dr Bianchi,
La ringrazio per il tempo dedicato alla risposta inviatami.

Questa la refertazione completa degli esami:
WBC 9.61, NEU# 6.53, LYM# 2.54, MON# 0.48, EOS# 0.03, BAS# 0.03, NEU% 68.0, LYM% 26.4, MON% 5.0, EOS% 0.3, BAS%0.3, RBC 4.70, HGB 11.9, HCT 36.8, MCV 78.2, MCH 25.3, MCHC 32.3, RDW-CV 15.3, RDW-SD 43.9, PLT 312, MPV 9.4 PDW 16.3, PCT 0.293

PT 107
INR 0.97
PTT 27.7
GOT 17
GPT 14.1

Inoltre, Le segnalo che la fragilità capillare (alla quale sono sempre stata un pò tendente per natura) è iniziata quest'inverno e non prendevo farmaci; aggiungo che i lividi sono la conseguenza di un prurito insistente sulle gambe soprattutto nelle ore serali e spesso mi comparivano delle bolle come delle punture di zanzara; uscivano ugualmente questi grandi lividi anche quando mi grattavo con delicatezza applicando dell'acqua fredda oppure della gentamicina.

Dalla Sua risposta capisco che i famaci assunti prima del prelievo possano aver sfalzato i valori, oppure mi consiglia una visita specialista o altri esami?

La ringrazio ancora per la Sua disponibilità.

Cordiali saluti

Alessandra

[#3]  
20563

Cancellato nel 2010
I farmaci non hanno falsato le analisi. Le analisi fatte non risentono dei farmaci, mentre il parametro eventualmente interferito (la aggregabilita' delle piastrine) non e' stato oggetto di specifica misurazione.

Ad ogni modo di piastrine lei ne ha tante (anche inibendone funzionalmente il 90% gliene restano piu'che a sufficienza) e l'ipotesi piastrinopatica mi arretra.

Il suo racconto declassa i suoi lividi a comuni "lesioni da grattamento". Il problema non e' piu' cosa succede se lei si gratta, ma perche' si gratta.

Prurito serale alle gambe fa pensare a pelle seccca, difetti di circolazione, cose cosi'. Non rubo il mestiere al suo medico, ma a quello che decidera' lui faccia aggiungere gli esami per la tiroide e poi una elettroforesi, giusto per escludere una iperviscosita'.

[#4] dopo  
Utente 122XXX

La ringrazio moltissimo e La lascio ad una buona giornata.

Alessandra