Utente 160XXX
Buongiorno
sono la mamma di una bambina di 8 anni e tre mesi. Da cinque mesi accusa dolori ai capezzoli. Ad occhio non si vede niente o molto poco, ma la pediatra ha riscontrato un piccolo bottone mammario. L'età ossea corrisponde a quella di una bambina di 10 mesi più grande mentre l'ecografia alle ovaie non evidenzia anomalie, o meglio è tutto com'è nelle prepubere.
Dato l'esito degli esami confortanti la pediatra non ha ritenuto opportuno fare altro, ma come madre mi chiedo: devo cominciare a preparare mia figlia al fatto che avrà le mestruazioni quando sarà ancora alle elementari?
Il mio choc è ancora più forte se si pensa che sono sempre stata attanta a non farle mangiare troppa carne, a farle apprezzare la vita all'aria aperta con lunghe passeggiate e belle corse (infatti è una bambina magra e sana), e io ho avuto il menarca a 13 aqnni. In famiglia inoltre non ci sono casi di menarca precoce.
Aggiungo che la bambina non è altissima, e per 1 anno (dai sei ai sette anni) non è praticamente cresciuta in altezza... questa cosa aveva preoccupato la pediatra... cioè la sua altezza si era attestata sul metro e 26. Ora è alta 1 metro e 32, quindi non altissima per avere 8 anni ed avendo già segni di pubertà...
Ha i capezzoli doloranti soprattutto al mattino.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Roberto Cesareo

24% attività
0% attualità
12% socialità
LATINA (LT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
se la bimba non ha adrenarca (cioè peli ascellari) e pubarca (sul pube) i tempi per il menarca sono ancora lunghi (almeno 18 mesi) per cui se anche fosse tra 18 mesi
sarebbe nella media
Sarebbe tuttavia corretto visitarla e correlare l'altezza della bimba, valutare correttamente rx polso effettuato
Le consiglio una visita endocrinologica anche se non si ravvedono motivi di preoccupazione
saluti
Dr. Roberto Cesareo
Specialista in Endocrinologia e Malattie Metaboliche

[#2] dopo  
Utente 160XXX

Gentile dottore
a seguito della sua risposta (risalente ormai a più di 6 mesi fa) ho contattato la pediatra di mia figlia... Non ho detto che avevo ricevuto un consiglio su Internet. Ho semplicemente chiesto se secondo lei era utile una visita da un endocrinologo... e la pediatra si è messa a ridere. Dice che di endocrinologo non se ne parla! E aggiunge che praticamente tutte le sue pazienti di 8 anni hanno un po' di seno, anche se come mia figlia sono magre e senza storia familiare di menarca precoce (io mi sono sviluppata a 13 anni e così tutte nella mia famiglia. Mia cognata aveva quasi 14 anni ed era l'ultima fra le sue amiche...)
Inoltre, continua la pediatra, la sua altezza è nella norma, e questo posso vederlo anch'io guardando le sue compagne di classe..
Mi suggeriva invece di tenerle monitorata l'altezza per vedere se per caso ha lo scatto di crescita.
Ebbene, la bimba non è praticamente cresciuta e anche il seno sembrava essere "regredito" ... non aveva più male ai capezzoli, e io non avevo mai visto bottoni mammari.
Ora però la situazione è un po' cambiata. La bimba ha quasi 9 anni, non ha peli (almeno io non li vedo ma non li avevo visti neanche in mio figlio di 11 anni, e invece ho scoperto che ha dei peli alla base dello scroto) è alta 133 cm, max 134 (penso di aver sovrastimato i 132 cm a febbraio) e da qualche settimana è tornata ad accusare doloretti ai capezzoli. E questa volta mi pare pure che si veda.
Tuttavia (ora siamo in spiaggia) non sopporta la parte alta del costume (e io la lascio senza perché davvero non si vede praticamente niente) e i dolori le sono ricomparsi dopo che aver giocato per giorni coi cavalloni (in pratica la zona del petto era continuamente sollecitata dalle onde). Adora saltare le onde ma qualche volta, quando sono ravvicinate la prendono in pieno!
Anche lo scorso anno i doloretti erano comparsi nel periodo estivo, quando stavamo in spiaggia.
Mi chiedo se sollecitazioni esterne possono in qualche modo avviare il telarca.
E ancora. Guardando la sua curva di crescita, vedo che solitamente cresce soprattutto tra la fine dell'estate e l'autunno. Mi chiedo se la luce può essere da stimolo alla crescita.
Sa dirmi infine, nel caso decidessi di farla vedere da un endocrinologo, se per le visite private servono comunque impegnative del medico di base? (Scrivo dalla Provincia di Trento!)
Grazie!