Utente 610XXX
Gentile Dottore
Devo fare la radio-iodio tra 2 giorni e sono terrorizzata. Soffro di ipertiroidismo con Morbo di Basedow da 8 anni e dopo vari tentativi falliti di interrompere la cura con Tapazole - il mio medico mi ha consigliato questa terapia. Il problema è che tra un mese mi sposo e quindi onde evitare qualunque tipo di problema vorrei avere la certezza che non mi crei degli impedimenti di nessun tipo (a parte ovviamente l'attendere 12 mesi per la gravidanza). Ho provato a chiedere in ospedale a qualche medico ma tutti mi hanno semplicemente detto di stare un pò in isolamento (ciò che dice anche il libretto informativo) e basta. Controllando su internet ho letto storie di persone a cui si sono gonfiati gli occhi - bolle, ecc.... in più ho notato che viene consigliato di non utilizzare creme dimagranti (anticellulite) contenenti iodio o alghe marine - cosa di cui non ero assolutamente stata messa al corrente ! Ma questa precauzione riguarda solo prima o anche dopo l'intervento ?

[#1] dopo  
Dr. Andrea Del Buono

28% attività
4% attualità
12% socialità
CELLOLE (CE)
SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)
SPARANISE (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
la terapia radiometabolica è quella di scelta negli Stati Uniti nelle forme di ipertiroidismo. Sicuramente dovrà seguire i consigli riportati nel libretto; circa le complicanze, come tutti i trattamenti farmacologici vi possono essere reazioni da intolleranza ma sono rare; solo in presenza di esoftalmo, potrebbe peggiorarlo. Inoltre io sconsiglio nell'ipertiroidismo le creme anticellulite a base di alghe, iodio o tiroxina perchè peggiorano la condizione clinica. Cordiali saluti
Dott. Andrea Del Buono
Endocrinologo - Diabetologo

[#2] dopo  
Utente 610XXX

Gentile Dottore

La ringrazio per la sua risposta. Nel frattempo ho fatto la radio iodio 131 con 148 MBq ed oggi ho comunicato la cosa al mio medico che però sinceramente non mi ha nemmeno dato il tempo di chiedere ulteriori informazioni. Sto lontano dalle persone a 1-2 mt e tutte le altre precauzioni indicate nel libretto. Ma ora - vorrei sapere se posso praticare sport, frequentare la piscina oppure se devo comunque aspettare 10 giorni prima di poterlo fare ? L'esposizione al sole mi può creare dei problemi ? Inoltre, ieri ho avuto una cervicale potentissima seguita da febbre potrebbe essere un effetto collaterale del trattamento ? Spero che almeno lei possa rispondermi a queste domande.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Andrea Del Buono

28% attività
4% attualità
12% socialità
CELLOLE (CE)
SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)
SPARANISE (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
Le consiglio di rimanere in "isolamento" per i giorni prescritti. Non vedo l'associazione tra il trattamento e la cervicale. L'esposizione al sole, finchè non ripeterà gli esami ormonali, è da limitare. Cordiali saluti.
Dott. Andrea Del Buono
Endocrinologo - Diabetologo

[#4] dopo  
Giuseppe Ielo
Medico Chirurgo
Specialista in Ecografia
Specialista in Endocrinologia
Specialista in Medicina Nucleare
Via Ariosto, 9
24047 Treviglio (Bg)
Tel. 0363-41183
Mobile 333-3164013

Gentile Utente 6104,
a difefrenza dei Paesi anglosassoni, la radioiodioterapia viene effettuata in Italia limitatamente e solo su soggetti che non rispondono (come nel Suo caso) al trattamento medico; tale scelta è fatta sull'infondato timore di effetti collaterali radiobiologici, che non sono assolutamente documentati.
Lo I131 viene utilizzato proprio perché la azione lesiva delle radiazioni è limitata all'ambito tiroideo, dato che le cellule di quest'organo sono "avide" di iodio e pertanto incamerandolo vengono lese, ottenendo lo scopo prefissato di una ottimizzazione terapeutica e preservando gli altri tessuti.
Con dosi di I131 attentamente calcolate (come nel Suo caso) si ottiene la remissione dell'ipertiroidismo nel 85% dei soggetti con Morbo di Basedow.
A dieci anni di distanza, la percentuale di ipotiroidismo post-terapia é comunque elevata (circa il 20%), sempre al di sotto di qualsivoglia intervento chirurgico (ben oltre il 70 % se una parziale tiroidectomia, ovviamente il 100% se trattasi di tiroidectomia totale); appare perciò consigliabile l'impiego di dosi ablative di I131 seguite da trattamento sostitutivo con L-T4.
L'esperienza giustifica il trattamento e ne testifica l'innocuità: unica precauzione, posporre di circa 1 anno una eventuale gravidanza, ma solo per precauzione!
Tutto il resto della Sua vita, lo faccia con la massima tranquillità e nella certezza che non ha fatto male a sé stessa né lo farà a chi la circonda (ce lo siamo già fatti noi Italiani con uno scellerato referendum qualche anno fa).
Gradisca i miei saluti.
Dottor Giuseppe Ielo