Utente 331XXX
Salve
"Soffro" da 5 anni circa di Tiroidite hasimoto. Permettetemi le virgolette in quanto non ho ancora capito i sintomi. Gli stessi che avevo prima.di prendere levotiroxina sono rimasti me li porto dietro da anni. Stanchezza cronica, difficolta' concentrazione ansia, sbalzi d umore, pelle cute secca e quant' altro. Quanto meno bizzarro l atteggiamento negli anni dei medici che si sono rimbalzati tra psicologia psichiatria ed endocrinologia. Ora tengo sotto controllo il tsh con tirosint 75 ma francamente sono stufo di assumere farmaco senza giovamento.
Ora devo ripetere le analisi. Si prende il tirosint prima del prelievo? Anche qui abbiamo pareri discordanti. Spero possiate darmi questa informazione!

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Busonero

24% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Gentile lettore,
la tiroidite di Hashimoto è una patologia infiammatoria cronica della tiroide su base autoimmune. Quindi solitamente la diagnosi si effettua tramite il prelievo per gli anticorpi tiroidei (AbTg ed AbTPO). In un tempo che è variabile da persona a persona si può andare a sviluppare un quadro di ipotiroidismo (ovvero si riscontra prima un aumento dei livelli di TSH, che è l'ormone che stimola la tiroide a produrre gli ormoni tiroidei T3 e T4, con questi ultimi normali ed in tal caso si parla di ipotiroidismo subclinico, poi nel tempo se non trattato si associa anche la riduzione degli ormoni T3 e T4).
Se si assume la terapia sostitutiva con levotiroxina (che è il principio attivo del Tirosint),e gli ormoni tiroidei rientrano nella norma, lo stato della persona con tiroidite cronica è completamente sovrapponibile a quello di un soggetto che non ha alcun problema alla tiroide, pertanto si può escludere che i sintomi siano dovuti ad un deficit degli ormoni tiroidei.
Eventualmente, a parte gli esami generali, potrebbe essere consigliato di valutare il funzionamento anche di due altre ghiandoline, i surreni, che qualora non producessero il loro ormone a sufficienza, possono dare come sintomatologia forte stanchezza ed inoltre questo deficit, che può essere su base autoimmune, si può associare alla tiroidite cronica.
Valuti con il suo endocrinologo se ritiene opportuno effettuare anche questo ulteriore accertamento.
La terapia sostitutiva per la tiroide non deve essere sospesa se non su indicazione medica in quanto va a sostitutire la produzione di ormoni che la sua tiroide non riesce a produrre in quantità adeguata e sono importanti.
Sarebbe preferibile non assumere la compressa prima del prelievo ma dopo, anche se, qualora accadesse di prenderla prima, basta segnalarlo all'endocrinologo (in tal caso si potrebbero riscontrare livelli di fT4 lievemente più elevati di quello che sono in realtà).
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Busonero

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Gentile dottoressa Busonero,
E' stata davvero esauriente.
Attualmente i miei valori sono tutti in norma. Gli anticorpi invece risultano sfalsati. Da li' la diagnosi di tiroidite hasimoto.
Il mio endocrinologo mi ha fatto eseguire varie analisi per chi solitamente ha la mia patologia. Ma ha escluso tutto.
T3 t4 e tsh sono in norma.
Grazie davvero.

[#3] dopo  
Utente 331XXX

Gentile dottoressa,
Ancora una volta sono costretto a tornare sulle pagine dei miei consulti. Sono anni che sono rimbalzato da un medico all' altro.
Sono mesi che vivo malissimo. Tachicardia senso di svenimento(ma proprio da arrivare a sedermi o poggiarmi da qualche parte), dolori agli occhi alla vista della luce.
Il mio medico di famiglia non mi considera per nulla , sono sempre etichettato come ipocondriaco.
sono stufo delle cure psichiatriche che non mi hanno mai portato grossi vantaggi e vorrei smetterla. Mi sento un tossicodipendente.
ho fatto le analisi del tsh un paio di mesi fa ed erano nei parametri i valori(prendo 75mg tirosint). Ho paura che questi sintomi siano dovuti all assunzione dei farmaci. Non si spiega altrimenti. Se leggiamo le controindicazioni o effetti colaterali dei farmaci troviamo di tutto. Come facciamo a sapere realmente cosa diavolo mi attanaglia?!
sono davvero stanco e vorrei se possibile delle indicazioni.
grazie mille.

[#4] dopo  
Dr.ssa Giulia Busonero

24% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Gentile lettore,
vorrei innanzitutto tranquillizzarla sulla terapia con levotiroxina. L'ormone che sta assumendo è uguale a quello che dovrebbe produrre la sua tiroide e i sintomi si hanno nel caso in cui il dosaggio non sia corretto. Per valutare la correttezza del dosaggio si effettuano gli esami degli ormoni tiroidei, che mi riferisce nei limiti. Per cui escluderei che la sua sintomatologia possa essere provocata dalla tiroide o dalla terapia per la tiroide.
E' vero che leggendo i bugiardini dei farmaci si legge di tutto ma la maggior parte degli effetti collaterali sono molto rari.
E' inoltre pericoloso sospendere alcuni farmaci improvvisamente (soprattutto quelli psichiatrici) per cui le sconsiglio caldamente di farlo. Può però parlarne con lo specialista che la segue per eventualmente valutare se cambiarle qualcosa nel modo corretto.
Non essendo il mio campo non posso darle particolari indicazioni ma le posso dire che penso che quando si attraversa un momento impegnativo è importante un aiuto terapeutico al pari di una terapia come, per rimanere nel suo caso, tiroidea.
Cordiali saluti

Dr.ssa Giulia Busonero

[#5] dopo  
Utente 331XXX

Gentile dottoressa Busonero,
Non posso che ringraziarla per le belle paroleche ha speso ancora una volta x me.
certo non sospendero' nulla a mia discrezione. col mio psichiatra siamo scalando lentamente.tra un mese mi rivedro' con l endocrinologo che una volta alla anno mi fa l ecografia.
saluti grazie

[#6] dopo  
Utente 331XXX

Buonasera gentili medici.
Volevo farvi una domanda. Ho fatto il controllo che faccio ogni sei mesi dei valori ft3 ft4 e tsh.
L' ultimo controllo lo feci a giugno.
Sebbene ft3 ed ft4 rimangano sostanzialmente in linea nei parametri stabiliti, il tsh oggi risulta alto al limite (4,49 / valore massimo 4,50).
A giugno era 1.50 ma avevo preso il tirosint prima delle analisi. Stavolta dal laboratorio analisi mi hanno consigliato di non prenderlo prima delle analisi.
Ora come capire se effettivamente va rivisto il dosaggio? Che "emivita" ha il tirosint? Ho il sospetto di poter fare a meno di questo farmaco se non avendolo preso sono risultato cmq nei limiti.
Chiaro che mi vedro' con il medico di riferimento pero ' volevo un consiglio.