Utente 403XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni con una tiroide ectopica sublinguale scoperta a 9 anni, con ipotiroidismo. Ho iniziato la cura con l'eutirox aumentando gradualmente il dosaggio fino ad arrivare a 100, stabile da diversi anni. Da qualche tempo ho iniziato a soffrire di periodi caratterizzati da umore depresso. Per diverso tempo sto bene e mi sento in forma, poi arrivano periodi in cui accuso umore depresso senza alcuna ragione apparente, stanchezza, spossatezza, alta irritabilità, elevata sensibilità al freddo (sempre avuta, ma accentuata. arrivo a tremare anche in casa sotto una coperta). Ho consultato anche una psicologa per diverso tempo per capire se ci fosse una causa mentale. Dopo un lungo percorso è risultato alcun tipo di disturbo dell'umore o psichiatrico, se non un'elevata sensibilità emotiva. La mia psicologa mi ha consigliato di approfondire le analisi riguardanti gli ormoni, per capire se effettivamente i problemi di tiroide possano incidere su questi miei notevoli sbalzi di umore. Per quanto io mi renda conto della mia elevata sensibilità, mi domando se sia possibile che l'ipotiroidismo incida realmente sul mio tono dell'umore. Ho sempre effettuato analisi una/due volte l'anno, e sono sempre risultate nella norma anche se con valori variabili del tsh, tranne che per la tiroxina libera che spesso risulta leggermente più alta dei parametri.
In attesa di risposta, porgo cordiali saluti.
Claudia

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Ronzani

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MORLUPO (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile Utente, molto raramente disturbi tiroidei compensati farmacologicamente possono dare i disturbi descritti. Credo possa essere presa in considerazione l'ipotesi di esplorare ulteriormente la sfera emotiva.
Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani

[#2] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Una situazione funzionale tiroidea, ben compensata, ppoco verosimilmente e' correlabile a problematiche di ordine psichico.
In linea, col collega Ronzani, suggerirei approfondimenti di altro genere.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino