Utente 400XXX
Salve gentili dottori,
ho appena ritirato l'esito di un agoaspirato tiroideo effettuato per via della presenza di due noduli di circa 1cm, uno dei quali vascolarizzato, ipoecogeno e disomogeo (tutti fattori poco rassicuranti). Già dosati i valori ematici e risultano tutti nella norma inclusi gli anti tireoglobulina (inferiori al minimo) e antiperossidasi. L'ago aspirato è stato effettuato proprio su quest'ultimo e come esito è stato scritto: quadro citologico caratterizzato dalla presenza di numerose emazie, e rarissimi tireociti con modificazioni di tipo regressivo nas. Tir 1.
Da ignorante in materia mi è parso di capire:
a) che quella dicitura tir1 indica che non è diagnostico e quindi presumo vada ripetuto;
b) che quei termini "modificazioni di tipo regressivo nas" possono voler indicare che c'è qualcosa che non va ma il campione non è stato sufficientemente consistente da poterlo confermare.
Quello che ho ipotizzato corrisponde a realtà? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
TIR 1 sta per non diagnostico, per cui l'agoaspirato, andrebbe ripetuto.
Altro su un esame non conclusivo non e' possibile ipotizzare.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino