Utente 364XXX
Buonasera a tutti, da circa un anno, durante il giorno ho una sensazione di testa piena (cervello annebbiato), verso le 18.30,il problema svanisce, cosa potrebbe essere?

P. S ho una carenza di vitamina B12, D é C (i valori attualmente sono ritornati alla normalità, grazie agli integratori), inoltre ho una carenza di LH, testosterone, acth (limiti inferiore) e cortisolo (limite inferiore), questi ormoni non sono ancora stati regolati. Tutti i giorni ho una febbricola più o meno a 37,5.

Gentilmente aiutatemi a trova la strada giusta....

Grazie a tutti voi

[#1] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Sembra in prima battuta una questione stressogena, forse connessa con il suo lavoro o con aspetti del suo stile di vita. La carenza vitaminica non credo ne sia responsabile visto che il disturbo persiste nonostante il riequilibrio ottenuto con gli integratori. Per quanto riguarda gli ormoni citati, occorre avere a disposizione l'intero pannello dell'asse ipofisi-testicolare e ipofisi-surrenale con i valori al fine di poter dare una valutazione; la valutazione comunque poi è legata al su quadro clinico che richiede una attenta visita in cui inserire anche la questione della febbricola.
Dr. Carlo Rando
www.andrologiaonline.it

[#2] dopo  
Utente 364XXX

Grazie mille dottore, le volevo fare ancora una domanda, il mio andrologo mi ha prescritto 60 mg di testosterone al giorno (tostrex gel), dopo circa 3 mesi di somministrazione, ho ripetuto le analisi, con grande sorpresa il testosterone era ancora basso (220). Perché non assimilo il testosterone? Il testosterone a 200 potrebbe causare stanchezza?
Grazie

[#3] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Non conoscendo i dati ormonali non posso esprimere opinioni in merito alla prescrizione del testosterone, ma bisogna tenere presente che la terapia può indurre effetti diametralmente opposti a quelli attesi sia per inibizione sul regolatore LH (da cui minore o nulla produzione di testosterone endogeno) sia per aumento della conversione ad estradiolo (da cui aumento dello squilibrio), oltre ad accentuare eventuali problemi pre-esistenti non definiti e nel suo caso magari responsabili della sua spossatezza. Quindi è necessario sapere, prima di qualsiasi terapia ormonale, le ragioni della carenza e degli squilibri.
Dr. Carlo Rando
www.andrologiaonline.it

[#4] dopo  
Utente 364XXX

Prima della terapia, I valori ormonali erano:
Testosterone 210 range 320 - 900
LH 2,5 range 2-8

Ho eseguito 3 o 4 volte le analisi, I valori erano più o meno sempre gli stessi.

Ho eseguito anche un test con gnrh, il risultato ha sottolineato che la causa del testosterone basso non é riconducibile ai testicoli.

P. S dopo 4 mesi di tostrex LH é sceso a 2 range 2 - 8.

Per quanto riguarda la febbricola, il mio medico mi ha fatto fare delle analisi del sangue per vedere se ci fossero dei virus.

Questi sono i risultati

Ebsteirn bar

Igm: negative
IGG Vca positive (valori altissimi)
IGG ebna positive (valori altissimi)
IGG Antigene EA positive

Potrebbe la presenza di questo virus causare problemi all ipofisi?

Grazie






[#5] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Per quanto non sufficienti quei dati a valutare l'asse ipofisi-testicoli, emerge che il rapporto T/LH è 2.9 (deve essere >5) indicando una insufficiente risposta testicolare allo stimolo. Certamente la terapia sostitutiva/integrativa non ha e non poteva modificare tale situazione di cui andavano e vanno valutate le ragioni. Per quanto riguarda gli anticorpi testati, in assenza di IgM non ci sono aspetti derivati da moltiplicazione virale, mentre le IgG altissime (quanto?) possono essere indice di un disordine immunitario da definire nei suoi caratteri e che può essere alla base della febbricola e magari anche dello squilibrio ipofisi/testicoli. In altre parole è un quadro da dover valutare con molta attenzione, eseguendo quando necessario (lo stato ossidativo, il pannello linfocitario, gli assi endocrini, valutazioni strutturali e funzionali prostato-testicolari, equilibrio metabolico). Ovviamente sarà il medico a cui si affida che dovrà decidere nel merito e coordinare il tutto.
Dr. Carlo Rando
www.andrologiaonline.it

[#6] dopo  
Utente 364XXX

Grazie mille e complimenti per la sua preparazione.( è difficile trovare medici così preparati )

Le chiedo un aiuto, da quale medico dovrei andare? reumatologo, infettivologo, immunologo, endocrinologo, andrologo o ematologo?

questi sono i risultati delle IGG dei vari virus, ad agosto i valori erano un 20% piu' bassi:

VIRUS EPSTEIN BARR (VCA), IGG 46 POSITIVO > 1
VIRUS EPSTEIN-BARR, antic.EARLY ANTIGE 45 POSITIVO >40
VIRUS EPSTEIN-BARR, IgG ANTI-NUCLEO 900 POSITIVO >20

CMV (Citomegalovirus), anticuerpos IgG 122 POSITIVO >6

HERPES VARICELA-ZOSTER, anticuerpos 560 POSITIVO >150

Inoltre mi hanno trovato positivo all'anticorpo ANA

ANTICUERPOS ANTINUCLEARES (ANA) Título 1/160 POSITIVO

ANTICUERPOS ANTI Sm <0,10 NEGATIVO
ANTICUERPOS ANTI SS-a (Ro) < 0,3 NEGATIVO
ANTICUERPOS ANTI-SS b (La) <0,3 NEGATIVO
ANTICUERPOS ANTI-DNA nativo (DNA-ds) <0,5 NEGATIVO


Per quanto riguarda il pannello linfocitario, l'ho fatto in spagna, le mostro i risultati:

PERFIL INMUNITARIO (Tipaje Linfocitario)

LEUCOCITOS 6.000 10^3 / L 4.000 - 10.800
LINFOCITOS TOTALES 2.064 10^3 / L 1.634 - 3.654

Distribución Porcentual de Linfocitos

% LINFOCITOS T (CD3+) 73,7 % 64,1 - 93,1
% LINFOCITOS T4 (CD3+CD4+) 35,5 % 32,2 - 68,6
% LINFOCITOS T8 (CD3+CD8+) 29,3 % 11,1 - 40,0
% LINFOCITOS CITOTOXICOS (CD8+CD57-) 13,59 % 10,50 - 28,00
% LINFOCITOS SUPRESORES (CD8+CD57+)15,38 * % 1,00 - 7,00 (valori errati)
% LINFOCITOS ACTIVADOS (CD3+DR+) 6,30 % 0,00 - 15,00
% LINFOCITOS NK (CD3-CD56+CD16+) 13,6 % 1,1 - 16,9
% LINFOCITOS T REGUL. (CD4+CD127+low) 1,28 % 0,90 - 2,70
% LINFOCITOS B (CD19+) 8,0 % 5,3 - 16,7
% LINFOCITOS B1 (CD19+CD5+) 2,22 % 0,70 - 2,50

Distribución en Valores Absolutos de Linfocitos

LINFOCITOS T (CD3+) 1.520 10^3 / L 1.264 - 3.003
LINFOCITOS T4 (CD3+CD4+) 732 * 10^3 / L 772 - 1.935 (valori errati)
LINFOCITOS T8 (CD3+CD8+) 605 10^3 / L 180 - 1.257
COC.LINFOCITOS CD4/CD8 1,21 0,90 - 4,10
LINFOCITOS CITOTOXICOS (CD8+CD57-) 280 10^3 / L 151 - 882
LINFOCITOS SUPRESORES (CD8+CD57+) 317 * 10^3 / L 35 – 155 (valori errati)
COC.LINF.CITOTOXICOS/SUPRESORES 0,88 * 1,00 - 4,00 (valori errati)
LINFOCITOS ACTIVADOS (CD3+DR+) 130 10^3 / L 0 - 414
LINFOCITOS NK (CD3-CD56+CD16+) 281 10^3 / L 48 - 406
LINFOCITOS T REGUL. (CD4+CD127+low) 26 10^3 / L 15 - 100
LINFOCITOS B (CD19+) 164,29 10^3 / L 56 - 512
LINFOCITOS B1 (CD19+CD5+) 46 10^3 / L 7 - 75

Per quanto riguarda il testosterone, mi consiglia di confrontarmi anche con un altro medico?

Grazie ancora di tutto ;)


[#7] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Ad una generale osservazione del pannello emerge sono un importante incremento dei linfociti soppressori che però in questa sede non posso inquadrare; le IgG in realtà non sono altissime e sono compatibili con le cicatrici immunitarie da pregresse infezioni, come capita in molti soggetti. Nell'insieme esiste qualche segnale di reattività immunitaria non equilibrata compatibile anche con periodo di stanchezza e/o di stress. Torno a sottolineare quanto le ho scritto nella conclusione della precedente risposta.
Dr. Carlo Rando
www.andrologiaonline.it

[#8] dopo  
Utente 364XXX

Buongiorno a tutti, oggi sono andato a ritirare i risultati delle analisi, che vi mostro immediatamente:

P-ACTH 13,38 pg/mL [7,20 - 63,30]
Metodica : ECLIA

S-Cortisolo 7,07 ug/dL
[Mattina: 6,02-18,40]
[Pomeriggio: 2,68-10,50]
Metodica: ECLIA

S-Insulina 20,8 * uU/mL [4,0 - 20,0]

DHEAS 1350 range 1000 -7000

Come si evince, ho molti ormoni bassi, o al limite inferiore...

Cosa potrebbe essere?

I miei sintomi sono:

Stordimento
Bruciore di stomaco
Stanchezza
Dolori muscolari
Febbricola (37 - 37, 5)
Nausea
Vista annebbiata

Alcuni sintomi scompaiono verso la sera...

P.s: mi capita sovente (1 volta ogni 10 giorni) di andare in ipoglicemia!

[#9] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Le ho già detto e ripetuto che il suo quadro va ripreso in mano e analizzato nei diversi aspetti con contestualità. Non è questa la sede per fare delle diagnosi che peraltro sarebbero impossibili sulla scorta di dati frammentari e non ben coordinati. Deve trovare un andrologo che svolga le dovute indagini con la necessaria contestualità e completezza, altrimenti non risolverà mai nulla.
Dr. Carlo Rando
www.andrologiaonline.it