Utente 437XXX
Salve Dottori, scrivo riguardo un malessere generale del corpo che negli ultimi mesi si sta facendo davvero pesare. È da ormai 6 mesi che soffro di gonfiore improvviso al viso, a volte è così forte da farmi annebbiare la vista e darmi un forte sensazione di occhiaie che tirano (come se fossero tre giorni che non dormo).

Altri sintomi: stanchezza mentale, extrasistole che non ho mai avuto, perdita di memoria, disordine, in caso acuto sento come la zona tra stomaco e addome bloccata e non vado più a urinare (o se vado sento che non riesco a svuotarmi) e mal di testa anche se non troppo forte. Difficoltà digestive (non sempre). Feci molli ormai da molto tempo con episodi di diarrea, feci normali di rado.

A volte mi capita di urinare invece molte volte di seguito.
Un giorno sono passato da 84kg al mattino a 81/82kg alla sera.

Noto anche delle variazioni di peso inspiegate 5kg in più o in meno nel giro di una settimana.

Quando mi si gonfia il viso alla sera, o in un periodo in cui è sempre gonfio, si presentano potenti sudorazioni notturne, tanto che mi sveglio fradicio. Questo da quando il sintomo si è fatto "quasi" cronico.

Il disturbo si presentava in particolare durante giorni di lavoro, soprattutto alla sera. Ci mettevo circa 2/3 giorni per riprendermi (non poco) ma poi passava. Adesso dopo essere stato a New York, dopo il jet lag il malessere si era fatto più forte. Sono ormai 3 mesi che sono tornato in italia e il disturbo si presenta ormai ogni giorno, non ho problemi di sonno, però spesso mi sveglio stanco.


I sintomi di gonfiore su viso peggiorano quando mangio di più che siano proteine o carboidrati. Ma non sempre. Più spesso al mattino ma anche pranzo e cena.

Ho fatto anilisi del sangue ma a parte acido folico basso non si è riscontrato nulla di significante. Ho notato che la concentrazione di creatinina ematica e proteine nelle urine sono elevate ma non oltre il limite. Il medico di base dice che è stanchezza ma sono ormai 3 mesi che sono stanco, senza riprese. Eppure riposo.

Sto seguendo una fitoterapia, in cui mi si è consigliato di interrompere attività fisica e assumere oligoelementi, immunoregolatori e integratori di magnesio, complesso vitamina B e acido folico.

Mi viene da pensare alla ritenzione idrica ma quale può essere la causa ? Sono uno sportivo, sto attentissimo all'alimentazione, non bevo quasi mai alcolici, uso poco sale e non utilizzo nessun tipo di integratore in polvere.

[#1] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Il quadro è abbastanza articolato e difficile da gestire in questa sede. Le ragioni potrebbero essere diverse e variabilmente concorrenti tra loro. Una terapia senza aver individuato le ragioni, anche una fitoterapia che non è detto che sia leggera e utile, serve a poco o nulla.... andando a pescare nel buio. Occorre che un medico prenda in mano la sua situazione, svolga una attenta analisi del problema ed esegua le dovute valutazioni con contestualità così da definire le ragioni e poi decidere se e come intervenire. Altrimenti non risolverà nulla.
Dr. Carlo Rando
www.andrologiaonline.it