Utente 303XXX
Buongiorno, essendo poliabortiva sto assumendo eutirox per valori tsh un po' alti; alla 13 settimana, avendo riscontrato un aumento del tsh a 2,5, mi hanno aumentato eutirox da 50 x 3 gg e 25 x 4 gg a eutirox 50 x 5 gg e 25 x 2 gg; dopo 40 giorni il valore del tsh si è abbassato a 0,78; l'endocrinologo mi ha comunque mantenuto questa terapia e mi ha prescritto il controllo del tsh tra due mesi; ora sono alla 21 settimana e dovrei quindi controllare il tsh tra un mese; io è da un mese che però non mi sento bene, sto sempre peggio: guarda caso sto assumendo da un mese DAV (un complemento alimentare a base di acido lipoico , magnesio, vitamina b6): volevo chiedere se questo farmaco può interagire con la tiroide e se mi consiglia di anticipare eventualmente il dosaggio del tsh; inoltre le chiedo se secondo lei è stato corretto mantenermi quel dosaggio di eutirox nonostante il valore 0,78 oppure se andava ridotto il dosaggio di eutirox; infine le chiedo i controlli di tsh ogni quanto andrebbero effettuati? ogni 40 gg o ogni 2 mesi? La ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Santo Gentile

28% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
PONTINIA (LT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Buonasera, il DAV essendo comunque un integratore alimentare non interferisce con la funzione della ghiandola Tiroidea.
In ogni caso è buona regola assumerlo a digiuno magari a pranzo , evitando la concomitante assunzione al mattino che dovrebbe essere riservata all'eutirox, e questo per evitare possibile interferenze con l'assorbimento della levotiroxina.
I controlli del TSH ogni 40 giorno sono corretti, cercando di mantenerne i valori intorno ad 1 mcu/ml
Dr. Santo GENTILE

[#2] dopo  
Utente 303XXX

La ringrazio per l'esauriente risposta!