Utente 442XXX
Gentili Dottori,

vi scrivo per ricevere un consulto, se possibile, riguardo alla mia tiroide.
Sono una ragazza sportiva e dinamica, con un'alimentazione attenta, sana ed abbondante. Questo come attenzione sia alla mia salute in generale ma anche perchè, circa 5 anni anni fa, mi è stata diagnosticata la sindrome dell'ovaio policisitico.
La mia tiroide è sempre andata bene fino a due anni fa, dove, dalle normali analisi del sangue, emerse un valore di TSH lievemente sopra la norma (4.60 a fronte di un valore massimo di 4.50), gli esami del sangue dell'anno scorso rilevarono sempre lo stesso valore (4.60) mentre gli esami del sangue effettuati a dicembre del 2016 evidenziarono un valore di 4.70, quindi con un leggero alzamento. A questo punto il mio medico di base decise di prescrivermi l'esame del TSH,degli anticorpi anti Tireoglobulina (AbTg) e degli anticorpi anti TPO, gli esami, ritiriti oggi, mostrano dei valori che per me, "ignorante" nel mestiere,appaiono decisamente strani. Il TSH mostra un normalissimo valore di 2.31 mentre i valori AbTg e Tpo sono entrambi inferiori a <1 (i valori di riferimento sono rispettivamente <4 e <9).
Il TSH può essersi abbassato di oltre la metà in un paio di mesi?
Non ho effettuato nessuno cambiamento nel mio stile di vita.

Vi ringrazio moltissimo per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Si, delle fisiologiche oscillazioni del TSH, sono possibili, senza per questo identificare necessariamente, la presenza di una disfunzione tiroidea.
La negativita' degl anticorpi, escluderebbe, con alta probabilita', un problema autoimmune, tra le piu' frequenti cause di un'alterazione funzionale tiroidea.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino