Utente 515XXX
Salve dottore, sono molto preoccupato.
Ho effettuato esami sangue e urine, tutti i valori sono normali.
Solo una cosa mi mette ansia
Valori catecolamine totali urinarie sono questi.....mcg/24h fino a 624, a me risultano 809.
Mentre adrenalina noradrenalina tutto regolare.
Tengo a precisare che negli ultimi due mesi ho fatto abuso di antinffiamatori come simplex, siringhe muscoril e voltaren, per estrazione dente giudizio una settimana mattina e sera di medrol 16mg e anche antibiodico.
Rimango in attesa di una vostra risposta, e visto che sono un tipo molto ansioso ho molta paura di avere qualcosa di grave.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Riccio

24% attività
16% attualità
4% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,

Il dosaggio delle catecolamine risente di numerosi fattori tra cui farmaci e alimentazione.
Come mai ha praticato questo dosaggio?
Dr. Enrico Riccio

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Sia sotto consulto medico e anche autonomo visto che sono un tipo ansioso ogni minimo dolore ho assunto medicinali.
Ho paura di avere qualcosa di grave leggendo vari commenti su Internet.
Poi mi chiedo se salgono i valori di catecolamina per eventuale problema grave dovrebbero salire anche adrenalina e noradrenalina?

[#3] dopo  
Dr. Enrico Riccio

24% attività
16% attualità
4% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,

La scelta se praticare o meno un determinato esame deve essere guidata da un sospetto clinico, altrimenti si rischia di trovarsi dei dati non interpretabili che generano solo ansia e confusione.
L'esame delle catecolamine urinarie è uno degli esami che viene richiesto dal medico quando vi sono dei sintomi che lasciano pensare ad un feocromocitoma.
I sintomi in questione sono un'ipertensione arteriosa persistente o occasionale accompagnata di solito da cefalea, sudorazioni profuse, tachicardia (sintomi comuni anche nei soggetti ansiosi).
Ci possono essere anche importanti interferenze alimentari (caffè, tè, vaniglia, banane, kiwi) o farmacologiche (betabloccanti, alfalitici, antidepressivi, broncodilatatori).
Il consiglio è di parlare prima col suo medico e capire se c'è o meno la necessità di andare avanti con le indagini e poi magari in un secondo momento chiedere una consulenza ad un endocrinologo.
Dr. Enrico Riccio

[#4] dopo  
Utente 515XXX

Ma i valori delle catecolamine sono così elevati da pensare ad feomocrocitoma, e se si, non dovrebbero alzarsi anche quella dell adrenalina e noradrenalina?

[#5] dopo  
Dr. Enrico Riccio

24% attività
16% attualità
4% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,

Per pensare ad un feocromocitoma sono necessari altri elementi non bastano le catecolamine.
Non necessariamente si elevano adrenalina e noradrenalina poiché queste vengono metabolizzate in tempi rapidi e al momento del prelievo possono risultare normali.
Generalmente si preferisce dosare le metanefrine libere plasmatiche in quanto più affidabili delle catecolamine.
Ma questo lo dovrà discutere prima col suo medico che la visiterà e vaglierà le opzioni possibili.

Saluti.
Dr. Enrico Riccio