Utente
Buongiorno.

Da circa 8 anni mia mamma (anni 59, vita regolare, peso normale, in terapia con vitamina D e farmaci antipertensivi) ha iniziato ad accusare periodi di ansia, depressione, forte apatia, mancanza di appetito, alternati a periodo di assoluto benessere.
È stata in cura da più di uno psichiatra e da psicologi arrivando ad assumere anche Sertralina fino a 150 mg/die senza ottenere benefici rilevanti in quanto le crisi profonde comparivano anche durante l’assunzione.

Dal 2013, per sospetto di tireopatie, ha iniziato a sottoporsi al controllo del TSH, che è risultato sempre nella norma.

Solo a fine novembre le è stato consigliato di svolgere esami ed analisi più approfonditi.

L’eco tiroide ha evidenziato una condizione di tiroidite cronica autoimmune.

Le analisi, invece, hanno avuto i seguenti valori:
TSH 3, 980 in un range tra 0, 27 e 4, 200
FT3 3, 47 in un range tra 2, 00 e 4, 40
FT4 8, 7 in un range tra 9, 3 e 17, 0
ANTICORPI TIREOGLOBULINA 371 su valori normali inferiori a 115
ANTI TPO 328 su valori normali inferiori a 34, 0

L’endocrinologo dalla quale è stata visitata vuole attendere un mese per rifare le analisi ed in seguito vedere se iniziare una cura farmacologica.


I valori delle analisi sono coerenti con la condizione di tiroidite cronica autoimmune?

È possibile che i continui sbalzi di umore con conseguente fortissima apatia siano legati alla condizione della tiroide?


Grazie per l’attenzione e cordiali saluti.

[#1]  
Dr.ssa Fiammetta Romano

20% attività
12% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2020
Gentilissima,
La positività degli anticorpi Anti tireoglobulina e Anti TPO conferma la diagnosi di Tiroidite cronica autoimmune. Concordo sulla decisione di ripetere gli esami e valutare l'opportunità di iniziare una terapia, tuttavia è da escludere che i disturbi di sua madre possano essere attribuiti alla patologia tiroidea, considerando che il quadro ormonale è sostanzialmente ancora nella norma e che il TSH è sempre stato normale anche quando i disturbi erano già insorti.
Cordiali saluti
Dr.ssa Fiammetta Romano
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
La ringrazio per la cortese risposta.
In cosa consisterebbe eventualmente la terapia?
Cordiali saluti