Buonasera a causa della tossicità dei chemioterapici se una superficie si dovesse contaminare ?

Buonasera a causa della tossicità dei chemioterapici, se una superficie (tavolo, vestiario) si dovesse contaminare quanto persiste il suo effetto tossico (fuori dall' organismo) ?

Ad esempio ha un emivita come un radionuclide usato in medicina nucleare, che dopo un tot di tempo perde il suo effetto radiante o il suo effetto tossico per un chemioterapico?

Grazie
[#1]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Gentile utente
generalmente dipende dal chemioterapico ma se si esclude il contatto diretto durante la manipolaione del farmaco per la preparazione non ci sono problemi di rilievo

Tommaso Vannucchi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi il chemioterapico dopo un breve periodo di tempo perde il suo effetto tossico (scade) anche quando non metabolizzato dall' organismo ?
Grazie per la risposta
[#3]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
le molecole quando non sono consevate in modo ottimale vanno incontro ad una destabilizzazione

Tommaso Vannucchi

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dr Vannucchi

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test