Utente 102XXX
Buongiorno,
il mio problema è una sorta di escrescenza nello stomaco non visibile esternamente ma percepibile al tocco, a volte scompare...mi provoca una pressione allo stomaco, fastidio, senso di sazietà...è una sorta di "palla" di circa 5cm...io ho pensato ad un ernia... volevo il suo parere.
Resto in attesa di un suo consiglio e anticipatamente ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se ho compreso bene, toccandosi poco sotto lo sterno avverte una tumefazione, in questo caso potrebbe in effetti trattarsi di un' ernia detta pigastrica o di un laparocele nel caso sia stata in passato operata in quella sede per altre ragioni. Una visita chirurgica credo sia la cosa piu' indicata. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 102XXX

Grazie per l'informazione...e per avermi risposto.
Mi hanno un pò spaventata gli "auguri", caspiterina che devo aspettarmi?...nn sono mai stata operata, e ho pensato ad un ernia semplicemente perchè a volta riesco a toccarla altre volte no!
Speriamo bene...
Ancora grazie...buona domenica

[#3] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

purtroppo questo tipo di patologia non guarisce spontaneamente, anzi tende ad aumentare nel tempo e possono presentarsi anche complicanze (questo anche in relazione alle dimensioni).

vista la sua giovane età condivido il consiglio del collega di rivolgersi ad un chirurgo.

spero un in bocca al lupo sia più gradito.

cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente 102XXX

Grazie prof.Catani,
stamattina ho preso l'appuntamento per una visita chirurgia,giovedì mattina sarà il gran giorno.Dico gran giorno perchè sono in ansia e in agitazione, mi hanno detto di non mangiare carboidrati, escludere frutta e verdura...caspita saranno 3gg di tortura nn tanto per la frutta/verdura ma per i carboidrati...ho paura di dimagrire ancora ... in un anno (dopo una separazione) ho perso tanti kg, se peso 45kg è molto! e va bè...si affronterà anche questo...!

La ringrazio per avermi risposto, l'in bocca al lupo è più che gradito...
Buon lavoro...e ancora grazie!

[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non ho capito bene da cosa nascono le indicazioni dietetiche, in previsione di una visita chirurgica? forse ho compreso male il senso.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
condivido la richiesta del collega.

non trovo il nesso tra la dieta ed il trattamento visti i dati da lei introdotti che mostrano una situazione di bmi: sottopeso. è forse in preparazione di un esame diagnostico.

cordiali saluti

Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#7] dopo  
Utente 102XXX

La dieta penso sia per l'ecografia...giovedi farò sia la visita chirurgica che l'ecografia...(nn l'avevo scritto...scusate!)
dovrò presentarmi in clinica a digiuno, prima farò la visita chirurgica, poi dovrò bere un litro d'acqua e fare l'ecografia, questo è quanto mi è stato detto...il tutto è stato fatto telefonicamente non mi hanno chiesto il peso, non mi hanno chiesto niente...proprio niente!!!
La dieta mi spaventa è ......ho fame!è una tortura perchè a me non piace tanto nè la carne nè il pesce!

Vi ringrazio per le informazioni, per i consigli che mi avete dato, in cuor mio spero di non dovermi sottoporre a nessun intervento...sò benissimo che se dovesse trattarsi di ernia epigastrica dovranno intervenire chirurgicamente, ma io fino all'ultimo spero si tratti di qualcosa risolvibile in altro modo.
Io sono il "coraggio" in persona...mi vergogno ma non ci posso fare nente, ho pauuuura...e ora vivo nell'ansia...

Ancora grazie...e vista l'ora, vi auguro una buona notte!

[#8] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

un sospetto che la dieta fosse in relazione alla metodica diagnostica era stato espresso.

a nessuno piacerebbe sottoporsi ad un intervento chirurgico.

si fa in quanto necessario.

ci tenga informati

cordiali saluti ed in bocca al lupo
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#9] dopo  
Utente 102XXX

Crepi il lupo,

domani stesso le farò sapere...
ancora mille grazie

[#10] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
a presto
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#11] dopo  
Utente 102XXX

Buonasera,
ho fatto sia la visita che l'ecografia...
nn mi è stata rilevata nessun ernia ma una diastasi dell'addome causata nn dalla gravidanza bensì dal dimagrimento, e... mi hanno detto di fare una gastroscopia e biopsia perchè pensano si tratti di gastrite nervosa...nn so che pensare perchè io quella sorta di "palla" l'avevo toccata...ho ancora una forte pressione allo stomaco, ho avuto per 2gg la febbre...mi è passata la nausea per via del peridon...
lunedi fisserò l'appuntamento per la gastroscopia...

io la ringrazio per l'interessamento, per i consigli e attendo un suo parere, vista l'ora le auguro una buona e serena notte.

[#12] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

le ernie ma anche la patologia di cui lei è affetta vengono diagnosticate clinicamente. la tecnologia di imaging (ecografia, tc, rmn, etc) potrebbe non essere fondamentale per la diagnosi.

la diastasi dei muscoli retti dell'addome è un allontanamento dalla linea mediana dei retti stessi. questi muscoli potrebbero per diversi motivi, compresa la gravidanza, essere andati incontro ad una ipotrofia (scarsa attività fìsica). la mancata "copertura" dei retti determina, durante la contrazione del torchio addominale, la sensazione di una formazione coe da lei descritta di "palla".

esiste inoltre il fato da lei riferito della riduzione del pannicolo adiposo sottocutaneo che risulta piuttosto frequente nei soggetti sottopeso. l'associazione dei due fattori ha fatto manifestare in modo più evidente il problema.

la mia è comunque una valutazione a distanza e quindi piuttosto superficiale e limitata dal mezzo che stiamo utilizzando (computer internet).

durane l'attività degli addominali questa diastasi potrebbe comportarsi come una vera e propria ernia.

mi tenga informato

cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#13] dopo  
Utente 102XXX

Buona sera...prof. Catani,
alla fine il risultato di tutte queste visite ha portato alla diagnosi di una gastrite nervosa curabile in 4 settimana con Zoton...
sono partita da una presunta ernia, passata per una diastasi per arrivare ad una gastrite nervosa...
certo curerò la gastrite (ho gia iniziato da 3gg mi sento meglio _) ma il problema di base è il nervoso...e di certo nn è facile da "curare"...
io la ringrazio per essermi stato vicino con i suoi consigli, per me molto importanti...le auguro una buona domenica...grazie ancora...


[#14] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
la ringrazio sia io che il collega favara, entrambi ci siamo "industriati" per lei.

un in bocca al lupo.
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale