Utente 672XXX
Cari dottori sono una ragazzo di 20 anni. Da un mese a questa parte sto avendo alcuni problemi riferiti a tachicardia, sudorazione fredda alle mani, nausea, dolori alla parte sinistra del petto, acidità. Ho consultato il mio medico e mi ha detto dopo avergli detto questi sintomi che si tratta di un problema gastrico e che quindi ho problemi di reflusso acido i quali mi provocano sbalzi di mancanza di respiro, capogiri e conseguenti stati d'ansia e attacchi di panico. Proprio per ciò mi ha prescritto delle pillole contro il reflusso e sto seguendo questa cura. Ma in ogni caso vorrei un vostro consiglio perchè non riesco a fare più una vita normale con questi disturbi..dormo male, sono sempre giù sia moralmente che fisicamente. E poi non sto seguendo come vorrei la mia appena iniziata carriera universitaria. Vi prego di rispondermi al più presto e ve ne sarò al quanto grato..grazie

[#1] dopo  
Prof. Stefano Arcieri

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, verosimilmente potrebbe trattarsi di un reflusso gastro - esofageo, anche se, data la sua giovane età, è poco probabile. Prima di iniziare una qualsiasi terapia, bisogna cercare di capire cosa si va a curare.
Pertanto le consiglio di sottoporsi ad una esofagogastroduodenoscopia, e successivamente, se necessario, da tutta una serie di altre indagini che iniziano con un esame radiologico contrastografico che si chiama Rx digerente in Trendelemburg seguito da altre indagini che il suo medico di base saprà certamente indicarle.
Comunque non pare il caso di preoccuparsi.
Cordialità.
Prof. Stefano ARCIERI
Università di Roma "Sapienza"
Policlinico Umberto I

[#2] dopo  
Utente 672XXX

Grazie mille caro dottore..comunque se posso richiederle un altro consiglio le posso dire che in questi giorni è comparso un altro sintomo fastidioso, una specie di nodo alla gola e una brutta tosse che a volte mi fa calare la voce. Ho fatto una ricerca e ho trovato che anche questo fatto è legato al reflusso di acido..cosa dovrei fare e specialmente cosa dovrei fare rispetto all'alimentazione?Sono lieto se ricevessi un'altra sua risposta grazie.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gentile Utente, oltre a quanto già detto dal Prof. Arcieri, le consiglio di dimagrire. Ciò è fondamentale per ridurre i reflussi. Oltre a ciò sarà opportuno evitare cibi grassi, menta e cioccolato e bevande gassate. Importante è anche evitare di coricarsi subito dopo i pasti ma attendere almeno 3-4 ore. Per quanto riguarda la gastroscopia, cerchi di effettuarla con la metodica transnasale che consente di esaminare molto bene anche le prime porzioni dell'esofago ed è sicuramente meno fastidiosa della tradizionale.
Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti