Utente
Salve.
Ho 33 anni e da 3 giorni senza alcun preavviso, ha cominciato a farmi male l'esofago... O almeno credo si chiami così...
Praticamente mentre ingoio cibo o acqua, tutto ok e non avverto nessun dolore, ma appena il cibo o l'acqua scende mi provoca un piccolo fastidio come se con difficoltà arrivi allo stomaco. Il dolore o tipo una leggera piccatina, l'avverto nella zona dietro alla schiena ma non centrale ma spostato verso destra. Anche quando ho la sensazione dell'eruttazione mi provoca qualche leggero fastidio. Vorrei precisare che non ho acidità di stomaco e neanche sensazioni di vomito.
Pensavo che ho preso degli integratori a base di arginina, le pastiglie però erano molto grandi, quelle fatte con la gelatina, e non riuscivo a mandarle giù. Per 20 giorni ho fatto sempre difficoltà e mi sforzavo molto per mandarle giù bevendo molto e inghiottendo di forza e in continuo!! Può essere questa la causa del mio dolore??? Ringrazio tutti. Aspetto qualche notizia confortante! Buona serata

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Questa sua disfagia sembra caratterizzata da un marcato disturbo d'ansia,
ma occorrerebbe una gastroscopia per fare reale diagnosi differenziale con il reflusso.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore Quatraro.
Ho fatto gastroscopia trans nasale meno di un anno fa ed era tutto apposto. Si sicuramente questo disturbo è legato all'ansia che in questo periodo è tornata a farsi sentire... problemi sentimentali lavorativi ed altro... Comunque non pensavo che l'ansia potesse portare a tanto... Vediamo in questi giorni se ci sarà un miglioramento. grazie

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Carissimo Dottore.
Diciamo che l'ansia può provocare tante cose. Però quando inghiotto il fastidio è reale. Forse una cattiva deglutizione ha provocato qualche infiammazione del condotto esofageo? Comunque la cosa strana è che subito sento il fastidio, cioè alla prima deglutizione, poi nei successivi non sento più niente. Anche oggi il fastidio è presente. Aspetterò qualche giorno prima di una visita che ne dice?

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non metto minimamente in dubbio il fatto che le senta "realmente" il disagio.
Purtroppo l'ansia fa questo .... ed altro.
Resto dell'idea di quanto le ho scritto in replica #1.
Ovviamente non vi è urgenza, può regolarsi come crede.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it