Utente
Salve, mi chiamo Lorenzo e sono uno studente di 23 anni, da circa due mesi, soffro in modo discontinuo di alcuni disturbi, che credo siano correlati fra loro.
Fatico a digerire ciò che ho sempre mangiato senza problemi, ma non sempre, solo qualche volta, succede spesso, che dopo colazione (ho smesso anche di farla per questo problema) oppure dopo pranzo, (molto raramente dopo cena) oltre a sentire pesantezza allo stomaco, avverto un lieve ma fastidioso capogiro, in alcuni momenti anche più intenso, se mi rilasso e non faccio nulla per un pò dopo mangiato, mi passa, mentre se studio faccio molta fatica a concentrarmi e aumenta il mio stato di malessere, oltre a tutto ciò avverto anche a volte un senso di nausea piuttosto fastidioso, e a volte soffro anche di alitosi (anche subito dopo aver lavato i denti).

Non so se possa essere collegato ai sintomi sopra elencati, ma il mio dentista ha affermato che durante la notte digrigno leggermente i denti, e mi sono accorto che ultimamente lo faccio anche durante il giorno a volte, oltre a mangiarmi molto spesso le unghie delle mani.

Non sono ancora andato dal mio medico in quanto, sono tutti disturbi che si presentano a giorni alterni e in modo saltuario, e in quanto ho pensato (sbagliando) che potessero passarmi in breve tempo.

Se può esserle utile per la diagnosi le dico anche che la mia dieta è mediterranea, mangio qualsiasi cosa, evito peperoni, cipolla e latte in quanto fatico molto a digerirli (da sempre), ho sempre bevuto molte bevande gassate (coca cola, pepsi) anche se ultimamente ne ho ridotto di molto l'uso, e mangio molta Nutella (una fetta di pane quasi ogni giorno) bevo pochissimi alcolici, perlopiù birra o vino e saltuariamente solo nel fine settimana.

Grazie in anticipo.
Attendo una Vs. cordiale risposta.
Lorenzo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Escluderei l'intolleranza al lattosio, una disbiosi intestinale. L'ansia inoltre accentua i disturbi.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto Dr. Cosentino per la tempestiva risposta, volevo chiederle come poter curare eventualmente la disbiosi intestinale nel caso si trattasse proprio di questa patologia.

Grazie.
Lorenzo.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Innanzi tutta va accertata con il breath test al glucosio ed in caso di positività il trattamento é a base di rifaximina.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille.

Cordialmente.
Lorenzo.