Utente 196XXX
Buongiorno,
ho 37 anni e da 9 anni cerco un figlio, ho avuto 6 aborti spontanei e sono sine-causa. In questi anni ho fatto innumerevoli indagini e, tra le varie cose, è stato riscontrato un fattore VIII di 198 (VN 50-150%) poi riconfermato con analisi successiva. Nessun medico però mi ha saputo dire cosa significhi. Inoltre, da una indagine genetica è emerso che sono portatrice sana di emocromatosi. Mi è stato dunque chiesto di verificare annualmente le analisi del sangue da cui ancora non risulta nulla di anomalo. (Collego il fattore VIII ad una "patologia" del fegato, perchè ho recentemente letto che un elevato fattore VIII porta ad una necrosi epatica).
Tuttavia l'elevato numero di interruz. di gravidanza senza una diagnosi concreta, mi pone molti dubbi. Mi sapreste spiegare il significato di un fattore VIII fuori range ? E potrebbe esistere una correlazione con la mia poliabortività?
Ringrazio infinitamente per l'attenzione e porgo i miei cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Cara Utente, dovrebbe girare la domanda all'ematologo e ad un ginecologo. comunque alterazioni del fattore VIII influiscono sulla normale coagulazione del sangue e non centra nulla con l'emocromatosi che potrebbe invece determinare problemi epatici.
Saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente 196XXX

Grazie mille per la sua gentile risposta. Ho già provveduto a girare la domanda ad un ematologo, ma giusto per curiosità (e scusi l'ignoranza) anche le patologie legate al fegato sono curate dal "gastroenterologo"?
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Si, anche se l'epatologo sarebbe ancora meglio.
Saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica