Utente 395XXX
Salve Dottori e complimenti per gli ottimi consigli che giornalmente date.
E' da circa due mesi che sto soffrendo della patologia in oggetto
Ho fatto i seguenti esami:
Gastroscopia con CP-Test negativo, leggera ernia iatale;

Colonscopia con ileoscopia distale retrograda
Esplorazione endoscopica condotta fino al fondo cecale, dove si imbocca la valvola ileo-cecale e si esplora il tratto distale dell'ileo, che presenta aspetto macroscopico normale.
Si segnala sigma iperaustrato come per stato pre-diverticolare; si evidenzia un diverticolo a piccolo colletto nel sigma prossimale.
Plesso emorroidario interno lievemente congesto.

Conclusioni:Diverticolo del sigma. Emorroidi di 1° grado
come farmaco la dottoressa mi ha dato il Levopraid 8 gocce 20 minuti prima di mangiare per 15 giorni e il gaviscon dopo pranzo e cena per un mese
Sono stato benino un periodo

Adesso a distanza di circa un mese mi è capitato di avere forti dolori addominali circa 10-15 minuti dopo aver defecato, da premettere che il giorno prima a pranzo, ho mangiato legumi(borlotti tenuti ammollo per 12 ore come da prassi e cucinati in pentola a pressione) quindi penso che sia stata una cattiva digestione......nonchè colite
Ho parlato con il mio medico di famiglia e mi ha dato come farmaco da prendere per 5 giorni, il Duspatal 200mg mattina e sera dopo mangiato
Adesso a distanza di circa 3 giorni sto un pò meglio però, sempre dopo aver defecato, ho pancia gonfia e un pò di dolori localizzati tra ombellico e bocca dello stomaco.
La domanda è questa: perchè mi capita spesso di accusare questi forti dolori addominali 10-15 minuti dopo aver defecato?
Grazie per la vostra pazienza e comprensione

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente ha una sindrome dell' intestino irritabile. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Grazie dell sua risposta.....quindi come prevenzione è da escludere i vari legumi...con fibra dura?
ma c'è possibilità di guarigione? o devo mettermi l'anima in pace?
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non è detto, le indicazioni dietetiche possono variare da paziente a paziente.
E' opportuno trovare il modo per conviverci bene.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 395XXX

Grazie mille dottore, da quanto ho capito, purtroppo a mie spese, devo evitare alcuni tipi di legumi con scorza dura( fagioli borlotti, cannellini, piselli, ecc...)
Un'altra domanda.....
In caso di un altro attacco acuto di episodio di cui sopra, quale farmaco potrei prendere? perchè con il duspatal sto avendo pancia gonfia da quando ho iniziato la terapia, adesso l'ho sospesa e la pancia gonfia non c'è più.....
Mi hanno consigliato, in caso di attacco acuto, il farmaco Alginor...
Cosa consiglia, grazie delle sue preziose informazioni :-)

[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si,puo' essere una buona scelta, da verificare pero'.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it