Colite ulcerosa flogosi severa attiva

Buongiorno
Ho 41 e soffro di colte ulcerosa, ho eseguito una colonscopia inizio ottobre e, per la situazione visionata ritenuta grave, sono stata ricoverata con alimentazione via parenterale e curata con cortisone, antibiotico ed asacol.
Dimessa dopo 5 giorni ho proseguito, scalando, per circa 1 mese l assunzione di cortisone e asacol.
5 gg fa ho eseguito la calprotectina fecale l esame della ves+ proteica c reattiva ed i risultati mi hanno provocato una certa preoccupazione

Calprotectina a 722 i cui range sono: mgc/g < 40. Negativo
40-60 dubbia
> 60 positivo
Proteina c reattiva a 25,4 il cui range deve essere < 10
Ves a 27 il cui range dev essere 1-20

La cosa inspiegabile, almeno x me ed il mio gastroenterologo, e' l assoluta mancanza di sintomi, non ho avuto scariche di nessun genere, anzi, ero e sono, piuttosto stitica.
I valori della proteina e della ves a fine agosto erano rispettivamente 10,5 e 38

Preciso che sono anche ipotiroidea, prendo la pillola anticoncezionale, ho prolattina e cortisolo alti senza adenoma, assumo 1 volta a sett il Dostinex e tutte le mattine eutirox

Chiedo principalmente se i valori testati nell ultimo esame sono tali da far pensare ad un altro ricovero oppure possono essere considerati nella norma considerando la malattia.
Ma e' possibile avere, come specificato nell esito della colon, una flogosi cronica severa attiva e non avere nessun sintomo che mi potesse far pensare ad una gravita' del genere?

Ringrazio



[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Non è pensabile una flogosi severa in assenza di sintomi,
ed addirittura in presenza di stipsi.

Ha eseguito la ricerca del sangue occulto?

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Lo feci alcuni anni fa e risultò la presenza di sangue ma il mio Ge disse che soffrendo di colite ulcerosa fosse normale trovare del sangue nelle feci.

Questo è quanto descritto nel referto della colonscopia, anch'io sono rimasta esterefatta! x quanto stavo bene ero convinta che la mia rettocolite (diagnosticata nel 2003) non fosse peggiorata, ed era da ca 3 mesi che non facevo nemmeno i clismi!

Preciso, inoltre, che dal 2003 ho assunto solo saltuariamente mesalazina, ovvero quando avevo scariche di sangue e muco, la prendevo x ca 1 settimana e tutto mi passava; ho sempre tenuto fatto i clismi.

Mi creda non mi capacito della notevole discrepanza tra l'esito della colon e il mio benessere, onestamente non so cosa pensare e la cosa non mi rallegra...


[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
La clinica (sintomi, quadro clinico) è sovrana,
ed il suo gastroenterologo dovrebbe saperlo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Sarà, gentile medico, ma purtroppo il mio gastroenterologo non ha saputo darmi risposte dicendo semplicemente: "non saprei".

Ma è normale dopo una cura con cortisone avere ancora questa infiammazione? ho paura di dover passare a farmaci + pesanti

grazie
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Un bravo Gastroenterologo sa come verificare la risposta terapeutica
e sa cosa dire al/alla propria paziente.