Utente 855XXX
La mia bambina di appena 16 mesi mostra da diversi mesi disturbi alimentari e digestivi. Rifiuta l'alimentazione mangia pochissimo osservando anche giornate di totale digiuno limitandosi a bere. Nonostante questo sembra sempre imbarazzata come se avesse mangiato quantità enormi di cibo . Nei primi quindici giorni di agosto era tormentata da continui ruttini e singhiozzi con i quali si svegliava e ci si addormentava. Ora sono meno frequenti ma l'inappetenza persiste. Si mostra pallida e spesso anche dopo lunghe ore di riposo ha delle evidenti occhiaie. Tutto ciò è poi accompagnato da una arresto di crescita. O meglio un altalenante diminuzione e aumento di peso che ormai da aprile si è mantenuto stabile intorno ai 10,400Kg. La pediatra mi ha fatto fare le analisi delle feci e quelle delle urine. Nelle seconde tutto a posto. Nelle analisi delle feci a parte la presenza di numerose colonie di un battere chiamato Proteus mirabilis e di un pò di muco null'altro. Il punto è che quando la pediatra le ha lette è stata titubante ed incerta tanto che all'inizio ci ha detto che si trattava di un germe normalmente presente nella flora intestinale. Poi, invece, ha ritenuto che si trattasse di una infezioncina intestinale e per questo ha prescritto alla bambina una cura antibiotica per sette giorni. Ora noi siamo perplessi la sua incertezza ci ha confusi; abbiamo fatto un pò di ricerche ed effettivamente abbiamo appreso che questo germe popola normalmente il nostro intestino come l'Escherichia Coli. Non sappiamo come comportarci. Vi scriviamo per chiederVi se la presenza di questo germe costituisce un infezione dell'intestino? Richiede comunque una terapia antibiotica? o è sufficente rinforzare le difese con dei fermenti lattici? Ed i sintomi su descritti possono dipendere da un infezione intestinale (da questa infezione intestinale)? A tal scopo di seguito riportiamo le risposte complete delle esami delle feci.
Ringraziamo per la cortese attenzione e porgiamo cordiali saluti.
COPROCOLTURA: sviluppo di numerose colonie di Proteus mirabilis
Aspetto: Poltaceo; Reazione: Alcalina; Sangue: assente; muco: +; stercobilina: assente
Parassitologico: assente

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Cara Utente, in verità non credo che il proteus possa giustificare i sintomi della bambina.
Le consiglio di farla visitare da un gastroenterologo -pediatra.
Cordiali saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente 855XXX

Gentile Dott. di Camillo,
la ringrazio per l'attenzione dedicata alla nostra e-mail. Seguirò sicuramente il suo consiglio. Nel frattempo quello che non ho capito è se il Proteus presente nelle feci indica o no una possibile infeione intestinale e se, quindi , va opportunanamente trattato o va considerato come normale componente della flora intestinale. Quando siamo in presenza di infezioni intestinali. Quali i sintomi? Perche, per esempio, mia figlia, almeno a mio parere, non ha diarree la feci sono ad occhio normali. Non evacua tutti i giorni ed in genere la prima evacuazione dopo un paio di giorni dopo l'ultima e nella parte iniziale molto dura poi normale. In questi giorni le sto dando due volte al giorno il dicoflor per rinforzare le sue difese faccio male? può essere coadiuvante nella debellazione del proteus?.
La ringrazio anticipatamente e Le porgo cordiali saluti.