Utente 398XXX
Gentili dottori,
Sono veramente preoccupato! È da un po di tempo che soffro di reflusso gastroesofageo ma solo da qualche giorno ho iniziato a curarlo seriamente. Sto assumendo lansoprazolo al mattino e GAVISCON ADVANCE dopo ogni pasto. La cosa che mi preoccupa è che, oltre ad avere quella sensazione di bruciore allo stomaco, MI MANCA IL RESPIRO ED HO FORTI DOLORI ADDOMINALI, sopratutto se mi premo la pancia, oltre un SENSO PERENNE DI GONFIORE e tanto gas intestinale. Faccio anche fatica ad andare in bagno, ho sempre la sensazione di non riuscire mai a liberarmi del tutto.
Faccio questa premessa: ho sempre il naso completamente chiuso, non ho muco nè raffreddore, eppure da li fatico molto a respirare.. Se respiro poi con la bocca, mi arrivano forti dolori al petto ma soprattutto, stando molto in piedi, mi vengono dolori forti dietro la schiena, nella zona in basso a destra e sinistra, però il problema respiratorio si accentua soprattutto fa sdraiato.. Da qualche giorno ho dolori abbastanza forti nella zona addominale, sopratutto se mi premo fa veramente male, e il dolore si irradia in tutta la parte basse della schiena.
Ho eseguito una visita otorinolaringoiatria ed effettuata una fibroscopia mi hanno detto: Deviazione settare sx convessa non ostrientra, ipertrofia dei turbinati, Gerd laringeo di grave entità, motilità delle CCVV.
Ho anche eseguito RX Torace ed è tutto apposto.
Ho eseguito anche gli esami del sangue ed è risultato questo: Globuli rossi più piccoli rispetto alla norma e in numero superiore. Emoglobina apposto. VES e PCR alte. Cosa può significare?

Lunedì sono stato al pronto soccorso, e li mi hanno fatto due flebo, una con RANIDIL e una di PARACETAMOLO, mi hanno effettuato un elettrocardiogramma e una eco ai polmoni e sembrava tutto apposto. Alla sera mi sembrava andasse meglio, ma il giorno dopo ero punto a capo. Sono preoccupatissimo, datemi un parere! Secondo voi tutti questi sintomi potrebbero essere collegati al reflusso? Oppure il dolore addominale può essere dato dal fegato, pancreas o cistifellea? O è il colon?Oppure riguardare una forma ALLERGICA?
Ho provato ad assumere della cetirizina ma senza alcun beneficio per 15GG

Attualmente sto assumendo lansoprazolo al mattino, GAVISCON ADVANCE dopo ogni pasto e Spasmomen alla sera. Non ho alcun beneficio, è pur vero che la assumo da 4GG.
Venerdì eseguirò una ecografia addominale, ed effettuerò una gastroscopia per capire un pò il tutto. Anche se il dolore nella zona bassa, a rigore di logica, mi farebbe pensare più che forse sarebbe più indicata la colonscopia. Cosa ne pensate?
Domanda che mi fa stare molto male: Con una ecografia addominale si può eventualmente escludere la presenza di tumori? Sono veramente spaventato dall'idea di avere un cancro!

Sto veramente male, datemi dei consigli! Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Data la giovane età e il meteorismo grave riferito che potrebbe causare i dolori addominali e alla schiena qualora non si evidenziassero altri problemi andrebbe considerato utile un calo ponderale anche di pochi kg.
Inoltre il meteorismo può trarre origine da diversi tipi di problemi dalle allergie/intolleranze alimentari alle disbiosi intestinali che tra l'altro sono favorite dagli inibitori di secrezione gastrica.
Le consiglio di farsi seguire dal suo medico curante e terminare quegli accertamenti che è in attesa di espletare.
Intanto segua una dieta sana, varia e composta da alimenti freschi evitando alcolici, fumo, caffè, alimenti acidi e piccanti.
Provi vista che la intolleranza più comune è quella al lattosio e che il latte è un potente stimolatore di acidità gastrica a evitarlo per 2 settimane per valutare se il meteorismo si riduca.
Faccia comunque riferimento al suo gastroenterologo di fiducia.
Dr. Ida Fumagalli

[#2] dopo  
Utente 398XXX

Grazie della celere risposta.. volevo sapere però se il meteorismo c'entra con la respirazione, può essere collegato il fatto con la cattiva respirazione da sdraiato? Oppure è il reflusso, dato l'esito della laringoscopia?

Con una ecografia posso escludere eventuali tumori ad intestino, pancreas, fegato, cistifellea etc? I dolori si irradiano in tutta la pancia e schiena..

Sono veramente agitato, molto agitato.
I dolori potrebbero essere dovuti anche ad una cattiva evacuazione? Come potrei fare?

La terapia che sto assumendo è corretta?

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Il meteorismo può provocare la mancanza di respiro in quanto può ridurre l'escursione del diaframma o risalire in ambito toracico.
Anche il reflusso gastroesofageo e laringeo può essere causa di dispnea.
L'ecografia come primo esame per valutare patologie addominali è un esame importante. Purtroppo a volte può la visione di certi organi essere ostacolata.
In caso di esame non esaustivo il suo medico curante valuterà se eseguire una TAC o una RMN...
Comunque stia tranquillo
L'importante intanto è capire la natura del disturbo e curarlo.
La terapia va impostata sull'esito degli esami e sulla efficacia.
Se non aiuta probabilmente va cercata un'altra terapia ma soprattutto qualora sia possibile eliminata la causa del disturbo ( per es. se risultasse un'intolleranza alimentare la dieta andrà modificata.....
La mancanza di respiro va approfondita anche con una valutazione sia cardiologica sia pneumologia.
Per esempio escludere una forma asmatica....
Utile anche una valutazione allergologica.
C'è una allergia respiratoria?
Una spirometria sarebbe utile..e anche i test per le allergie inalatorie..
Dr. Ida Fumagalli

[#4] dopo  
Utente 398XXX

Scusi dott.ssa solo un ultima informazione e non la disturbo più! Una eventuale ernia jatale può provocare difficoltà respiratorie sopratutto se sdraiati a pancia in su? Io riesco a dormire solo a pancia in giù e con un cuscino che mi prema sulla pancia sennò faccio fatica a respirare, mi sento tutto ostruito, chiuso, come se la gola e il naso fossero congestionati. Da in piedi tutto questo non mi si verifica!

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
L'ostruzione nasale può provocare la sensazione di difficoltà respiratoria
Bisognerebbe per un po' di giorni provare una terapia che miri a migliorare la pervietà nasale per es con antistaminici e eventualmente cortisonici e cercando di capire se oltre alla deviazione del setto ci siano problemi di natura allergica
Inoltre l'abbondanza di aria intestinale può ridurre soprattutto in decubito supino l'escursione diaframmatica contribuendo a tale disturbo
Bisogna poi escludere problemi di asma
Anche cardiopatie vanno escluse....
Dr. Ida Fumagalli

[#6] dopo  
Utente 398XXX

Scusi ancora se la disturbo, sono veramente in panico. Noto in questi giorni una fatica ad evacuare con dolori nella zona del ventre ma sopratutto dietro la schiena in zona lombare, cosa potrebbe essere? E soprattutto la sera mi viene un pò di nausea. Ho paura di avere un tumore allo stomaco o intestino. Il 28 ho la gastroscopia e non so come riuscire a resistere questi 20 giorni. Sto malissimo.
Che tipo di sintomi danno? Il mio dolore non è fortissimo, da 1 a 10 direi 6,5 ma è frequente, e faccio fatico ad evacuare. Mi sento molto molto gonfio. Sopratutto dopo i pasti.

Ieri ho effettuato una eco addominale e mi hanno detto che il fegato è molto grasso ed è aumentato di volume. Riporto la dicitura: Fegato aumentato di volume a profili arrotondato, ad ecostruttura iperecogena compatibile con steatosi, ma senza lesioni parenchimali focali.

Sono spaventato vi prego datemi qualche risposta.

[#7] dopo  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Intanto i disturbi che lei riferisce insieme con l'età giovane non mi fanno sospettare brutte malattie
La stipsi può essere legata a diversi fattori
Per ora non mi preoccuperei
Le consiglio la ricerca del sangue occulto fecale e il dosaggio della calprotectina fecale
Il pancreas all'ecografia non risulta compromesso anche se a volte all'ecografia non è visibile...parli con il suo gastroenterologo e con il suo medico curante....e stia tranquillo
Dr. Ida Fumagalli

[#8] dopo  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Dimenticavo il problema epatico per il quale non ricordo se i valori dei principali indici ematici sono stati controllati e se sono alterati
Dr. Ida Fumagalli

[#9] dopo  
Utente 398XXX

È davvero gentilissima, mi preoccupa solo che quando sento lo stimolo mi viene forte dolore in zona lombare, il colon è anche li?

[#10] dopo  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Quella è una zona in cui può proiettarsi il dolore di origine dal tratto digerente inferiore ma anche il dolore che origina da altri organi.
Ne parli con il suo medico
Se il disturbo persistesse potrebbe essere indicata una rettocolonscopia
Dr. Ida Fumagalli