Utente
Salve,

ho deciso di avvalermi di questo sito online in quanto mi trovo in Australia con un visto studente e pur avendo un'assicurazione privata questa non copre parte delle onerose spese per procedure e visite specialistiche.

Sono una donna quasi 30enne sempre stata piuttosto sana.

Ho sempre avuto un alvo regolare il piu' delle volte, con qualche sporadico episodio di stitichezza (specialmente in periodo premestruale). Mangio in maniera salutare (verdure e cereali integrali) e non fumo.

All'inizio di quest'anno ho preso la pillola del giorno dopo, la quale mi ha causato un sanguinamento di 3 settimane, dopo le quali l'emocromo era ok ma il ferro era sceso a 14. Ho provato a prendere il ferrograd ma mi ha provocato forti dolori di stomaco, per cui l'ho sospeso dopo pochi giorni. A distanza di 6 mesi il mio ferro e' a 13.

Nel frattempo ho notato che le mie feci, da Marzo/Aprile sono cambiate completamente: prima erano asciutte e della consistenza di una banana. Adesso sono soffici e fibrose ma soprattutto ostinate da pulire. Prima non avevo mai dovuto usare il bruschettino del wc, adesso invece e' una costante. Peggio ancora, ho sempre l'ano sporco di feci NONOSTANTE io mi lavi dopo aver espletato. Si tratta di leggere tracce sulla carta igienica, non ho mai sporcato gli slip. Tuttavia, il problema principale e' che a questo problema si accompagnano bruciore e prurito all'ano - specialmente quando cammino.

Altri sintomi sono:
- qualche doloretto che ogni tanto appare al fianco destro o sinistro o in altro a destra sotto il costato o nel basso ventre (simile ai dolori premestruali per intenderci);
- sensazione di corpo estraneo nel retto/ano fino a qualche ora dopo la defecazione
- fastidio al retto dopo la defecazione (MAI DURANTE QUESTA)
- fastidio al coccige

L'anno scorso quando ancora ero in Italia, in seguito a inediti problemi digestivi, ho fatto una gastroscopia dalla quale non e' risultato nulla di strano, helicobapter negativo. L'unica cosa, all'esame microscopico e' risultata una infiammazione dell'esofago. Ho risolto i problemi digestivi togliendo caffe e vino per un mese. Al tempo feci anche un eco addome dove tutto risulto' nella norma. Il mio medico imputo' tutto a stress e qualche disordine alimentare.

Qui in Australia, invece, il medico di base, prendendo atto dei sintomi ha ipotizzato un maleassorbimento dovuto a qualche intolleranza (che io sappia non sono celiaca). La ricerca del sangue occulto nelle feci e' risultata negativa. Il medico alla visita ha solo constatato un irritazione all'ano per il quale mi ha prescritto una crema cortisonica.

Esito della visita: devo fare una colonoscopia - che qui in Australia mi costerebbe moltisisimo, per cui stavo valutando di farla al rientro in Italia a Dicembre/Gennaio.

Per quanto riguarda il Ferro, ho provato con il ferro polimaltoso ma mi ha subito causato una tremenda gastrite. Sto allora prendendo SPATONE da qualche settimana, un acqua ferrosa.

Qualche consiglio?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Quello che le posso dire è non sono sintomi di allarme e che non ha necessità di colonscopia. Perché farla ? Si sospetta un polipo, un tumore, una colite ? Niente di tutto questo. Assuma dei probiotici ed a limite esegua un esame completo delle feci.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve,
concordo con Lei che non ci sia nulla di allarmante. Tuttavia, come potra' immaginare, il disagio di trovarmi sporca anche dopo essermi lavata abbondantemente (senza contare il bruciore e l'irritazione delle parti intime) non e' desiderabile. Mi piacerebbe trovare una soluzione.

Il medico di base australiano mi aveva suggerito una colonscopia perche' a suo dire i polipi intestinali possono causare feci molli,non formate e carenza di Ferro. Dopo aver escluso la presenza di polipi, diceva, si poteva pensare a qualche malassorbimento.

Di sicuro fare la colonscopia qui mi costerebbe troppo.

E' da Aprile che io non ho feci normali: e' diventata una costante. Non galleggiano e hanno un colore normale, ma sono incredibilmente collose. Da qualche settimana sto evitando glutine, lattosio e alcolici (solo un caffe' la mattina), mangiando tanto riso e patate per cercare di far diventare queste feci piu' solide e compatte, ma niente cambia.

Come potrei aggiustare questo problema? C'e' qualcosa nell'alimentazione che sto trascurando?
Visto anche il bruciore al coccige subito dopo la defecazione, puo' essere colon irritabile?

Ultima cosa: un altro medico di base che mi ha visitata, ipotizzava che queste feci "diverse" da come sono abituata, possano essere causate dalla carenza di Ferro, la quale e' iniziata a Gennaio dopo il sanguinamento prolungato post pillola del giorno dopo. Quindi mi consigliava di cercare prima di sistemare il Ferro e poi vedere se le feci tornano normali.

Lei cosa ne pensa? Il mio problema e' che ogni pasticca di ferro che ho provato mi da' dei crampi allucinanti. Al momento sto prendendo un acqua ferrosa che ha 5mg di ferro a bustina. Non so se sia sufficiente.

P.s. Mangio una bistecca al sangue due volte a settimana circa.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo nell'integrare il ferro e poi valutare ......Nel frattempo valutare se ci sono alimenti che determinano una qualche intolleranza:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html

Cordialmente


.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Salve,

grazie anzitutto per le risposte.

Aggiornamento: ho ritirato le analisi del sangue e poiche' con l'assunzione degli integratori il Ferro e' leggermente salito e poiche' la vitamina B12 e i Folati sono risultati nella norma, il medico di base australiano dice di escludere il malassorbimento.

Domanda:
avendo fatto il prelievo la settimana scorsa ma avendo io iniziato a mangiare senza glutine e latticini per precauzione gia' da tre settimane, puo' essere che i valori si siano rivelati normali anche se in realta' avessi qualche intolleranza tipo celiachia?

Il mio disturbo dell'alvo rimane tale, con forti bruciori all'ano post defecazione e perdite costanti (come se fossi sempre sporca, anche ore dopo essermi lavata).

Novita': oggi ho trovato delle gocce di sangue sugli slip all'altezza dell'ano dopo essere andata a fare una passeggiata sulla spiaggia (cercando di ignorare il bruciore allo sfregamento dei glutei).

Ho la visita con il gastroenterologo il 3 Ottobre e mi domando se anche senza fare la colonscopia il dottore possa visitarmi internamente e verificare se ci siano cose tipo emorroidi.

Prima non ero preoccupata, ma dopo aver visto il sangue nelle mutando inizio rispettosamente a stare in pensiero.

Consigli?

Grazie.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il sangue e il dolore durante al defecazione farebbe pensare ad una ragade.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Aggiorno la mia situazione:

sono appena stata dal Gastroenterologo australiano (200 dollari per una chiaccherata di 5 minuti) il quale mi ha a dir poco terrorizzata.

In breve, lui sostiene che io debba fare il prima possibile una colonscopia in quanto il numero di giovani con tumore all'intestino sta aumentando visibilmente. Parole sue "ho pazienti piu' giovani di lei (ho 29 anni) ai quali ho trovato un tumore".

Concordo che non bisogna essere superficiali con queste cose, pero' io ho trovato queste parole decisamente traumatizzanti.

Cosa ne pensate? Io torno in Italia a Dicembre e pensavo dunque di aspettare e fare la colonscopia in Italia per due ragioni:

1. qui e' obbligatoria l'anestesia generale, mentre il gastroenterologo italiano mi ha detto che si puo' fare con un tranquillante
2. qui mi costerebbe 700 AUD

Riassumo i sintomi:

- Feci costantemente (da circa Aprile) molli e non formate. Mai liquide o diarroiche, ma dall'aspetto decisamente diverso da quello a cui io sono abituata. Prima avevo feci della consistenza di una banana e asciutte. Adesso non hanno una forma precisa e cilindrica, ma anzi sono poltigliose, mollicce, appiccicose e impossibili da pulire.
- Anche dopo ore dall'essermi lavata profondamente, passando la carta igienica, mi ritrovo l'ano leggeremente sporco di feci. Cosa che mi provoca prurito e bruciore nella zona anale
- Strani doloretti e bruciori intorno all'addome (specialmente sotto le costole a destra e/o a sinistra
- occasionalmente mi trovo le mutande bagnate di acqua nella zona anale
- solo occasionalmente, e soprattutto quando cammino, prurito e sensazione di corpo estraneo nel retto
- anche quando per due giorni non vado al bagno, le feci, invece di essere dure, sono sempre poltacee.
- NON ho dolore durante la defecazione
- occasionalmente ho la sensazione di non aver svuotato completamente il retto
- deficit di Ferro che pero' io credo sia dovuto ai cicli abbondanti

Esami sostenuti:
clorostrum dificile = negativo
ricerca sangue occulto = negativo
vitamina b12 e folati= nella norma
Ferro= ancora basso, ma il 23/08 era a 13 ma da quando ho iniziato col Ferro in pasticche e' salito (16-09 l'ultimo test) a 26.

Sinceramente, di tutti questi sintomi piuttosto vaghi, l'unico che mi preoccupa e' il cambiamento che sembra essere permanente, della consistenza delle feci - le quali non sono piu' come erano sempre state da circa Aprile. Ripeto che non le definirei diarroiche, ma molto poltacee e appiccicose. Vado in bagno quasi sempre ogni giorno, una volta al giorno, alla mattina dopo il caffe'.

Posso avere un consiglio?

[#7] dopo  
Utente
Inoltre:

ha davvero senso fare l'anestesia generale per una colonscopia? Qui in Australia e' obbligatorio, ma io sinceramente non me la sento. Preferisco senza. Ma non riesco a rientrare in Italia prima di due mesi:

ritenete che aspettare possa essere un errore?

Grazie,

Sofia

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si chiama "sedazione profonda" (del tutto sicura e indolore) e non anestesia generale. Sono due cose diverse. Non vedo comunque alcuna urgenza.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it