Utente
Salve, sono un ragazzo di 20 anni attivo dal punto di vista sportivo, da 1 mese ho un fastidio focalizzato nella zona sinistra dell'addome basso, precisamente sotto il retto addominale e all'altezza dell'anca. Il dolore è leggero, ma si presenta ogni 5-10 minuti la sensazione di questo fastidio per qualche minuto, per poi scomparire per altri 10 minuti e successivamente farsi risentire. Sono stato fermo per 1 mese continuo, il riposo doveva risolvere, ho fatto una cura di 7 giorni di antinfiammatori (Oki), ma il dolore non è minimamente cambiato, né in senso positivo né negativo. Il medico base ha effettuato una visita premendo sull'addome basso e portandomi le gambe verso il petto, senza riscontrare alcun fastidio da parte mia, perciò mi ha detto che non era nulla e di riposarmi per qualche giorno, questo è avvenuto 2 settimane fà. Devo far presente che il dolore è iniziato non il giorno dopo, ma due giorni dopo un allenamento molto leggero riguardante gli addominali, avevo effettuato un alzata di gambe stando steso a terra con un peso da 2kg, la notte appena messo nel letto sentivo un leggero fastidio sotto l'ombelico ma solamente per 1 minuto circa, per poi sparire definitivamente; due giorni dopo si è presentato il fastidio sotto l'addome sinistro, in quei due giorni non ho eseguito alcun tipo di sforzo, sono stato a casa. Attualmente il dolore è rimasto immutato, più che dolore sento come la zona che manda un impulso di fastidio, anche se una volta al giorno sento letteralmente tirare uno dei due lati dell'interno coscia, e alcune volte anche la zona vicino ai testicoli, per circa 1 minuto abbastanza intenso, per poi ripresentarsi il giorno dopo. Non riesco a capire quale possa essere la causa, un semplice esercizio da 2 kg non credo possa causare un fastidio per così tanto tempo, anche perché eseguivo l'esercizio da ormai mesi, ma questa è stata la prima volta che provai ad eseguirlo con un peso (semplicemente 2kg), chiedo cortesemente un vostro aiuto, l'idea mi sta distruggendo, il non potermi allenare per non influire sulla situazione mi abbatte, è praticamente un mese che non esco per questa condizione che mi butta giù. Grazie in anticipo per qualsiasi interesse/intervento

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perché pensa possa essere un problema gastroenterologico?
Ha sintominda partenza dall'apparato digerente?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio per la risposta, penso possa essere un problema gastroenterologico poiché l'organo presente in quella zona è il colon che potrebbe causare questo disturbo, altri organi presenti in quella zona potrebbero essere i dotti seminali, ma non credo possano causare questi tipi di disturbi. Questo è solo una mia opinione informandomi tramite libri sui tipi di organi presenti in quella zona, le chiedo cortesemente di darmi un suo parere e possibile di indirizzarmi verso la giusta problematica

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Seconfo me, a distanza, è un problema muscolare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Questa è stato anche il mio pensiero, ma può un problema muscolare durare un mese, senza notare alcun minimo miglioramento? E soprattutto, possibile che il disturbo muscolare sia sorto 2 giorni dopo l'allenamento, a causa di un allenamento un allenamento leggero con un peso da 2kg?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certamente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Quindi come posso procedere per risolvere il problema? Un mese di riposo e una cura da una settimana di antinfiammatori non è stato sufficiente, cos'altro posso prendere per risolvere? È necessario ancora altro riposo, poiché 4 giorni fà ho provato a fare un minimo di addominali ed esercizi, e non notavo alcun dolore aggiunto, oltre quello sempre presente, quindi fare esercizio fisico non influisce o peggiora?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per darle una risposta sensata dovrei visitarla......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia