Utente 464XXX
Buonasera scrivo per ricevere informazioni.
Mia madre a inizio marzo è stata operata d’urgenza per ulcera perforante, intervento ok. Ma purtroppo 8 giorni dopo è sopravvenuto un arresto cardiaco per drastico calo di potassio, seguito ricovero in terapia intensiva, poi cardiologia poi dimissione.
Scrivo sopratutto per sfogarmi in quanto mia madre continua a non seguire una alimentazione sana, sopratutto dopo questo grave incidente .
Diciamo che questa situazione si è aggravata in quanto è poi subentrato un lutto, e mi mamma ha continuato a mangiare in maniera sregolata e non sana. Ad esempio un intero tubo di biscotti dopo cena, caffè 3 volte al gg, pasti a orari sballati e via dicendo. Mia madre assume pantoprazolo, Bisoprololo e atorvastadina (le è stato anche trovato colesterolo alto.)
Questa situazione è per me frustrante però non so come far adottare a mia madre una alimentazione sana e corretta, perché lei non collabora.
Cosa può comportare una alimentazione poco corretta sopratutto in un quadro medico come il suo?

Grazie per la disponibilità

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Purtroppo possiamo prendere solo atto del suo sfogo senza poter intervenire. Dovrebbe essere il suo medico di base a fare qualcosa.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it