Utente 566XXX
Buongiorno, mi presento, sono Daniele.
Ho 19 anni sono in sottopeso e ho molti problemi da raccontare.
Parte tutto 2 anni fà con una forte anoressia nervosa dovuta a problematiche familiari.
Nonostante abbia mangiato poco o nulla e sforzato il mio corpo perchè, pur mangiando poco continuavo a correre in palestra, il mio corpo non ha avuto problemi (analisi del sangue normali, nessuna patologia al cuore o ai reni) sono stato molto fortunato a trovare un equipe bravissima all Asl.
Quest'anno ho avuto un peggioramento perchè a causa di nuovi problemi ho iniziato ad essere nervoso, ipocondriaco, apatico e a mangiare di nuovo poco questa volta non per le calorie che non volevo assumere ma per dei disturbi che sentivo.
Mi sentivo sempre ripieno dopo un pasto, meteorismo intestinale, bruciori di stomaco 2-3 volte alla settimana fra mattina e sera.. . non fortissimi tant'è che passavano con un sorsetto di camomilla.. . la cosa piu strana è che a stomaco vuoto (2-3 ore dopo i pasti) seppur raramente mi capitava di sentire un bruciore allo stomaco, un senso di salivazione e di bruciore in gola.. . sensazione di lieve nausea che passava con l ingerire un po di pane. La gastroenterologa senza nessuna gastroscopia o visita, solo un eco addominale ha sentenziato che i miei problemi sono solo di causa psicologica e che io non ho nulla (non ho mai vomitato, le mie feci sono ottime). Messo sotto le mano di un nutrizionista la situazione per 2 settimane è andata meglio, nsssun fastidio se non 2 volte bruocre di stomaco dopo i legumi a pranzo.
Ieri ho mangiato i ceci e ho accusato un brucire di stomaco lieve, passato con camomilla. Alle 17: 30 ho mangiato un panino con le noci e verso le 19 questo fastidio a stomaco "vuoto " sensazione di voler qualcosa nello stomaco, lieve bruciore, lieve nausea passata con la cena.
Ora puo essere anche un disturbo sciocco, forse perche mangio poco e male.. . ma ho letto che questi sintomi sono sinonimo di ulcera.. . . cosa ne pensate?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha ragione la sua gastroenterologa, solo ansia.
Un'ulcera non passa con una camomilla!
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 566XXX

Gentilissimo dottore.
Grazie mille per la sua risposta.
La camomilla m aiuta quando ho il bruciore di stomaco.
Ma il mio reale problema è il fastidio che si crea quando lo stomaco si svuota, questa sensazuone di vuoto, di fastidio, di bruciore e lieve malessere che ripeto si placa solo riempendolo.
Ora, per scongiurare un ulcera che mi sembra ub esagerazione...quesi fastidi possono essere anche " semplici" forse perchè mangio poco o sto riabituando lo stomaco a mangiare di nuovo?
Ho notato che quando mangiavo " normale" in questi giorni come m' ha segnato il nutrizionista, questo fastidio non accadeva appena ho diminuito un po le dosi ecco che ricapita. Lo stomaco " vuoto " o non sufficientemente riempito puo dare questi disturbi scongiurando un ulcera?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Eventualmente solo lieve gastrite.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 566XXX

Quindi se dovesse continuare dato che sono episodi non continui ma rari mi consiglia di fare delle visite? per cambiare eventualmente il mio stile di vita ?
Se si, quali?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Visita gastroenterologica
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 566XXX

Dottore un ultima cosa..
Non credo di aver capito bene la parte di sopra...lei sostiene che i sintomi che raramente avverto siano una lieve gastrite, quindi lei, con i limiti del consulto a distanza crede abbia uba lieve gastrite oppure continuare a mangiare cosi poco e male possa portare in futuro ad una gastrite?
Premetto che il bruciore di stomaco non avviene sempre, non ho mai avuto vomito e le feci sono sempre buone...il bruciore appare poche volte alla settimana in base a cosa mangio e poche volte a stomaco vuoto.
Grazie anticipatamente della risposta e del consulto, un caro saluto

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ho detto che, verosimilmente, potrebbe avere una lieve gastrite.
Sicuramente ha tantissima ansia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia