Utente 490XXX
Buonasera dottori, vi scrivo per chiedere un parere su alcuni sintomi che da qualche tempo mi causano forti fastidi; premetto che mi trovo in un periodo molto stressante e da buona ansiosa tendo a somatizzare ogni preoccupazione nello stomaco.
Dopo quasi ogni pasto mi sento gonfia e appesantita e passate circa due ore iniziano i problemi: eruttazioni, nausee, capogiri che perdurano anche per vario tempo e tachicardia. Mi capita anche di avere rigurgiti acidi, che cerco di tenere a bada con pastiglie di gaviscon al bisogno. I sintomi che però sono sicuramente piú fastidiosi e frequenti sono senza dubbio la tachicardia e le vertigini/sbandamenti, spesso associate anche a fastidiose extrasistoli (di natura benigna secondo holter eseguito mese scorso). Volevo sapere se queste sintomatologie potevano essere legate a qualche tipo di disturbo gastrico/intestinale o addirittura, da quello che ho letto qua e lá, al nervo vago.
Ringrazio in anticipo i dottori che vorranno rispondermi.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente sindrome gastro-cardiaca.
Su codesto sito troverà un articolo in merito scritto dal Prof. Cosentino.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 490XXX

La ringrazio dottore, provvederò a leggere l'articolo: posso comunque stare tranquilla per quanto riguarda queste fastidiose vertigini? Posso adottare qualche comportamento particolare per alleviare i sintomi?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Legga
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 490XXX

La ringrazio.