Utente 108XXX
Gentili dottori,
ormai da un anno circa, ho iniziato ad avvertire alcune fastidiose problematiche: crampi diffusi, cattiva digestione, cambiamenti evidenti della mia regolarità intestinale (a breve sarò più preciso).
A marzo 2019, per questi motivi, ho effettuato eco-addome (esito regolare) ed esame delle feci con parassitologico (regolare anch'esso).
A giugno, visto il protrarsi dei fastidi, ho effettuato una visita specialistica.
Il medico mi suggerì di effettuare ulteriori analisi delle feci per la ricerca del sangue occulto e per valutare la calprotectina fecale (non indagati al primo esame delle feci).
Il mio medico di base mi convinse, però, dell'inutilità di queste ulteriori analisi, dicendo che il mio è un colon irritabile e che avrei solo buttato soldi.
Mi diede Relaxcol, con cui non ho notato grandi cambiamenti.
Al proseguire di questi fastidi (intermezzati da alcuni giorni di normalità, a onor del vero), e alla convinzione ribadita dal mio curante che si tratti di colon irritabile, collegato probabilmente a stati d'ansia, ho iniziato di mia volontà a tenere una sorta di diario, per monitorare gli eventi e tornare dal curante con qualcosa in più in mano.
Negli ultimi due mesi e mezzo, ho registrato:
- 2 giornate di diarrea molto forte (15 ottobre, 3 scariche, 17 ottobre 4 scariche)
- Un'alternanza quasi "ritmica", scandita da giornate senza evacuare e giornate con più di un'evacuazione.
Fino a un anno fa, ero molto regolare: una volta al giorno, quasi sempre la mattina, con feci poco composte perché bevo molto e mangio molte fibre.

- Alternanza anche nella "qualità delle feci": alterno una/due evacuazioni poco composte/molto morbide a un'evacuazione di feci composte, quasi dure.

- Spesso avverto la necessità di evacuare per quantità esigue di feci, anche poco dopo una prima evacuazione.
Sensazione generalmente accompagnata da malessere generale.

- Talvolta, sensazione di evacuazione incompleta.

- 5 giornate con crampi addominali diffusi di lieve/media intensità, spesso accompagnati da malessere generale.

- 4 episodi di crampi addominali notturni molto, molto intensi, avvenuti a intervalli di circa 10 giorni l'uno dall'altro.
In tutti i casi, i crampi mi hanno colto verso l'una, svegliandomi.
Sono andato di corpo, a volte con feci non composte, a volte sì (con questa alternanza anche durante una medesima evacuazione).
In tutti i casi, la quantità di feci non è stata molta, così come quella di gas intestinali.
I dolori sono perdurati anche dopo essere andato di corpo, per almeno una mezz'ora.
Il giorno seguente a questi episodi, ho sempre avuto dolori addominali più lievi e generale malessere per tutta la giornata.
(non inclusi nei 5 giorni menzionati sopra).

- Frequenti tremori spontanei della parete addominale (subito sopra le pelvi).


Scusate la lungaggine, ma volevo essere preciso.
Cosa mi consigliate di fare?
Questa situazione inizia a preoccuparmi e a influire negativamente su troppe delle mie giornate.

Vi ringrazio di cuore.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Molto probabilmente intestino irritabile.
Faccia una visita gastroenterologica per confermare.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia