Utente 575XXX
Salve,
quest'estate successivamente a delle coliche biliari (ho i calcoli alla cistifellea) ho iniziato ad accusare disturbi a tutto l'addome.

Problemi allo stomaco, borborigmi, forte presenza di gas intestinali, episodi di dispnea anche notturna, ma in modo particolare una costante pulsazione sul lato sinistro (la zona è a metà tra la fine della cartilagine della costola 8 e la colonna vertebrale).

A parte il pronto soccorso di 2 grandi ospedali romani, mi sono rivolta a 3 medici gastroenterologi, 1 cardiologo e ho eseguito vari esami:
- 2 ecografie addome
- colonscopia
- gastroscopia
- colangio risonanza magnetica
- alcuni esami del sangue
- visita cardiologica
- visita pneumologica
- rx toracico
Risultati biopsia stomaco:
Frammenti di mucosa pertinenti alla giunzione gastro-esofagea costituiti da ghiandole fundiche iperplastiche, e da epitelio squamoso in presenza di intensa flogosi cronica e granulocitaria.

Risultati colangio RM: (riassumo)
Nel fegato espansi cistici (non escludibile origine amartomatosa), colecisti formazioni litiastiche almeno 7 in regione infudibolare.

Pancreas cisti localizzate nella coda attualmente 4 mm da rivalutare tra 3 mesi.


Fastidi presenti da alcuni anni:
- dolori muscolari a seguito di un'operazione all'orecchio dove presi molti antibiotici diversi, infezione orecchio gola per vario tempo.

sapore di sangue in bocca (avevo anche fatto una biopsia in zona gola, avuto tampone gola positivo streptococco, anche tampone vaginale positivo streptococco durante la gravidanza), scrivo questo perchè gran parte dei miei problemi partano da questo evento.

- ematuria da tantissimi anni
- problemi intestinali iniziati gradualmente da alcuni anni, ma assolutamente non paragonabili a quelli attuali

La mattina per me è un momento molto difficile, la notte la pulsazione mi tormenta,
non so più che fare perchè è tanto tempo che mi sento male.

Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sintomatologia varia, ma vi è indicazione alla colecistectomia. I calcoli possono infatti giustificare la sintomatologia addominale.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 575XXX

buongiorno dottore,
grazie per avermi risposto.
Sicuramente i problemi digestivi possono essere dati dai calcoli alla cistifellea,
ma il dolore e la pulsazione che sono in una zona specifica (e sempre la stessa) io non riesco a crederlo.
Ho misurato con il mentro, il mio fastidio con la pulsazione è a oltre 30 cm dalla cistifellea.

Le chiedo, non potrebbero essere dei calcoli renali non evidenziati dalla risonanza magnetica??
O qualcosa che non si è visto con gli accertamenti che ho eseguito??

Ho anche fatto varie volte il test della celiachia, purtroppo non mi hanno fatto la biopsia all'intestino...

Prima di fare l'invervento (il precedente all'orecchio mi ha causato notevoli problemi),
vorrei capire meglio la situazione (uno dei 3 medici, non mi suggerisce al momento l'operazione).

--->> Mi consiglia qualche altro esame o analisi da fare?

grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Serve solo una visita diretta per capire.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it