Dolore addome e rene destro

Buongiorno, sono un uomo di 42 anni.

Da circa 2 anni patisco di un dolore all'addome destro, inizialmente basso, sottoforma di "solletico" interno, mentre nell'ultimo periodo lo avverto di piu nella zona alta (sotto ultima costola) e nella zona renale, sempre destra.

Lo avverto nelle aree interessate, non in un punto preciso, seppur mi è capitato di avvertire una "puntura" della durata di un secondo, sempre nella zona addominale destra, ma è un episodio caputato non piu di 4-5 volte nell'arco dei due anni.

Il dolore non è continuativo, seppur nell'arco della giornata è abbastanza costante e non mi sembra sia connesso a posture particolari.

Dura alcune settimane, poi tende a migliorare, per poi ricomparire dopo giorni.

L'anno scorso ho fatto esami del sangue/urine, ECO addome completo e RM con MDC, da cui non è emersa alcuna patologia rilevante tranne qualche valore negli esami.

Per lavoro passo molto tempo seduto e ammetto di non bere quanto dovrei.

L'appetito è buono, non ho nausea o vomito, tranne la sensazione di malessere nei periodi più acuti del fastidio.

Le feci sono regolari, indicativamente ogni due giorni.

In che modo potrei approfondire la mia situazione?

O sapreste gia dirmi cosa potrebbe essere?

Grazie mille per l'attenzione
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 206 7
Il disturbo riferito potrebbe essere correlabile con IBS ovvero una sindrome dell intestino irritabile e conseguente distensione gassosa intestinale. Questo è probabile anche visto l esito degli esami negativi recenti.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua attenzione dottore.
In caso di IBS è quindi normale avvertire fastidio anche nella zona renale e fino sotto all'ultima costola?
C'è un'alimentazione più indicata che dovrei seguire per ridurre o eliminare il fenomeno?
Grazie ancora
[#3]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 206 7
L alimentazione nei disturbi funzionali non ha in generale una grande influenza

Dr. Roberto Rossi

[#4]
dopo
Utente
Utente
Capisco.
Quindi tenderebbe ad escludere anche un'intolleranza alimentare (es. glutine, lattosio)?
grazie ancora.
[#5]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 206 7
Non escludo affatto una intolleranza a lattosio che in una non indifferente percentuale di casi può associarsi ad IBS

Dr. Roberto Rossi

[#6]
dopo
Utente
Utente
Devo dire pero che non trovo una stretta relazione tra i momenti in cui assumo alimenti con lattosio e l'aumento dei sintomi..è comunque possibile?
Inoltre un altro sintomo che ho rilevato è la comparsa di un leggero sfogo sul dorso delle mani (piccole bollicine ma senza liquido, della dimensione di 1-2mm). Puo essere riconducibile in qualche modo all'IBS anche questo?
Grazie per la Sua attenzione
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, approfittando della sua gentilezza, le rifaccio l'ultima domanda: una reazione sul dorso delle mani più precisamente nella zona tra pollice e indice (piccole bollicine/brufoletti) con un decorso di una decina di giorni puo essere sempre riconducibile a IBS o comunque a qualche disfunzione intestinale o intolleranza alimentare?
Grazie ancora

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio