Utente 576XXX
Salve, ho 22 anni e conduco una vita abbastanza comune con i ragazzi di oggi.
Dormo 5/6/7 ore al giorno e il fine settimana non mi nego qualche drink.
Durante la settimana però non bevo, mi alleno 3 volte a settimana e cerco di mangiare bene.
Da circa 4 giorni ho notato uno strano gonfiore addominale, ma senza altri sintomi, nessun dolore, nessun crampo, soltanto una sorta di pesantezza allo stomaco, quasi come se non avessi digerito qualcosa.
Così decido di andate dal mio medico curante che dopo una visita con lo stetoscopio e qualche colpetto allo stomaco, mi prescrive una radiografia a tutto il tratto digestivo con mezzo di contrasto.
Da questa radiografia esce:
TRANSITO ESOFAGEO REGOLARE, IN ASSENZA DI DISLOCAZIONI PATOLOGICHE.

STOMACO CON PLICATURA GASTRICA EDEMATOSA, SVUOTAMENTO IN TEMPO FISIOLOGICO.

PILORO PERVIO, BULBO IN SEDE, SVUOTAMENTO IN TEMPO FISIOLOGICO.

PROGRESSIVAMENTE REGOLARE PROGRESSIONE DELLA COLONNA BARITATA INTRODOTTA PER OS LUNGO IL DECORSO DEL GROSSO INTESTINO; COLON DISCENDENTE IRREGOLARMENTE AUSTRATO, SPASTICO E DILATATO CME DA VEROSIMILI SEGNI DA MEGANCOLON.
Cosa potrebbe essere?
Colite spastica?
Il mio medico di ha detto di si, ma non è un gastroenterologo e quindi spero che si sbagli, visto che dovrei soffrirne a vita.
Purtroppo al momento non posso permettermi una visita da un gastroenterologo e chiedo a voi.
Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
20% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Probabilmente non è niente di grave, ma anzitutto dovresti correggere il tuo stile di vita, i ritmi giornalieri e notturni, la dieta, evitare cibi, sostanze e bevande irritanti , moderare gli eccessi, assicurare un adeguato riposo ed evitare i vari motivi di eccitazione e di stress.
Ciò potrebbe essere sufficiente a farti stare meglio.
Cari saluti e auguri.
dr. Luano Fattorini

[#2] dopo  
Utente 576XXX

Quindi lei escluderebbe la sindrome del colon irritiabile (colite spastica)? Perché ripeto che il mio medico curante, basandosi sull’esito delle radiografie, mi ha detto cio. Ma non mi fido tanto perché è un medico generico e non un gastroenterologo.