Utente 399XXX
Buongiorno volevo un’interpretazione dei risultati del breath test al lattosio da me svolto.

Referto: 
Valori di H2-CH4 rilevati ogni 30 min.
con QUINTRON MICROLYZER
Composto somministrato: EXPIROLact Flacone monouso da 20gr di lattosio della SOFAR s.
p.a.

Tempo 0 H2:1; CH4: 1 ppm 

Tempo 30’ H2:1; CH4:1 ppm (<20 + ppm tempo 0) 

Tempo 60’ H2:2; CH4:1 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Tempo 90’ H2:3; CH4:3 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Tempo 120’ H2:5; CH4:3 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Tempo 150’ H2:6; CH4:4 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Tempo 180’ H2:6; CH4:4 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Tempo 210’ H2:4; CH4:4 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Tempo 240’ H2:4; CH4:4 ppm (<20 + ppm tempo 0)
Da quel che mi sembra, in base alla mia ignoranza medica il test dovrebbe essere negativo.
Grazie mille buona giornata

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Test negativo

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 399XXX

Salve dottor Cosentino, intanto le auguro come sempre buon lavoro e le porgo anche i miei più sentiti auguri per le feste, la volevo aggiornare sulla mia situazione e speravo mi rispondesse lei. Noi ci eravamo lasciati a settembre nel consulto del referto della colonscopia dove lei mi aveva assicurato in base al referto e ai prelievi bioptici che erano escluse patologie di rilievo, volevo aggiornala un pochettino. A inizio novembre ebbi un forte attacco, in 48 h ebbi 7/8 scariche di diarrea liquida e trovai miglioramento con l assunzione di Biotrap e enterogermina che decisi di prendere da solo, però la sera post cena nei giorni successivi avevo sempre 3 scariche la prima buona la seconda semiliquida e la terza liquida, avevo brividi di freddo soprattutto la sera e misurai diverse volte la temperatura e la più alta registrata fu di 37.3, normalmente la sera io ho tra 36.4/37. Mi rivolsi quindi a metà novembre a un nuovo gel che mi disse che la mesalazina in me non ritrovava riscontro(come aveva detto anche lei) e che era inutile la sua assunzione e che il fatto che io non miglioravo con essa era proprio perché eravamo davanti a un colon non infiammato ma ad un problema di tipo funzionale, giunse quindi alla diagnosi di colon irritabile con forte disbiosi intestinale e che poteva essere anche di natura post infettiva perché per lui quel caso di inizio novembre era dato da una gastroenterite virale che può portare strascichi anche per diversi mesi. Dopo aver visto tutta la documentazione ascoltato la mia storia e avermi palpato l addome mi ha dato come terapia un probiotico di nome ECN per 30 giorni ( i primi 5 giorni 1 sola compressa i restanti 25 2 compresse una mattina e una sera), le scariche liquide sono state solo 2 durante la terapia che ho finito venerdì 13 dicembre, però diciamo che le feci di tipo 5 e 6 secondo bristol comparivano ancora ogni 7/9 giorni e alcuni giorni le feci erano molto dure e poche e alcuni giorni mi sentivo molto molto gonfio in particolare quando ho iniziato ad assumerne 2 ho avvertito in 3 giorni non successivi un dolore addominale diffuso che però non era il solito dolore addominale che mi viene quando devo evacuare ma era solo un dolore particolare strano lo stesso che ho avvertito durante la colonscopia come se c’era aria che faceva fatica ad uscire (soprattuto all’inizio, il medico di base mi disse che era l’azione stessa del probiotico), altri giorni invece stavo bene. Mi prescrisse anche gli esami delle celiachia i cui risultati li ho riportati in un altro consulto in cui mi ha risposto magnificamente il Dottor Bacosi. In più ho fatto dopo 1 settimana dalla fine dei probiotici come aveva richiesto il laboratorio anche il breath test al lattosio anche se da luglio io sto cercando sempre di evitare latticini, alimenti contenente latte e derivati, legumi, verdura e frutta poiché ancora mi fanno stare male in più nelle scorse settimane mi erano apparse delle macchie rosse sui piedi sia dx che sx, molto rosse e pruriginose, mi è capitato anche in passato, mi sono fatto anche controllare da un dermatologo privato che ritenne vedendo le macchie anche con un oggetto che zoomava sulla pelle, dei morsi di insetto, io pensavo fossero sfoghi da dermatite o eczemi ma il dermatologo invece ha detto che gli sembravano morsi di un insetto, io spesso ho il vizio di portare anche le scarpe senza calzini e questo potrebbe aver portato a questa cosa. In più premetto che ho fatto sangue, però sempre presente come macchia sulla superficie delle feci mai liquido e abbondante, da luglio solo 3 volte (2 volte gliele avevo esposte già nell’altro referto) 2 in presenza di feci durissime a grappolo evacuate dopo enorme sforzo e 1 con diarrea nella stessa giornata però in cui avevo espulso la mattina le feci dure. Io quello continuo a trovare quasi spesso è muco sia filamentoso che gelatinoso soprattutto quando le feci sono liquide o poltacee,spugnose,lucenti, oleose, argillonose e mugillinose( di tipo 5 e 6 diciamo cioè non liquide ne semiliquide ma molli e frastagliate) .altri dettagli:a volte ho dolore all addome inferiore sinistro in zona verticole parallelo all’ombelico, altre volte fastidio più che dolore al fianco destro soprattuto sotto la costola destra nel fianco oppure nella zona diciamo dell’ipocondrio destro/epigastrio destro e nella parte superiore della regione lombare destra ma mai in fossa iliaca destra questi dolorini sono iniziati l’8 dicembre più o meno, in più come ho staccato la terapia con l’ECN sono stato di nuovo male un paio di volte, in particolare il 21 dicembre perché sono uscito e mi è venuto fuori casa un forte stimolo e d urgenza di evacuare che ho trattenuto per circa 2 ore e mezza 3 e nel trattenere provavo malessere e brividi di freddo, ho poi evacuate diciamo in modo diarroico di tipo 6 quasi semiliquido e il 24 dicembre in particolare la sera durante il cenone sono andato 2 volte in bgno in 3 ore sempre con feci molli e non molto formate, per placare il tutto in questi giorni ho assunto così da solo senza rispettare e orari e nulla 2 compresse di normix e qualche volta 1 enterorgermina, non nascondo che nelle feste ho esagerato un po' a tavola facendo qualche peccato di gola il 25 e il 26 soprattuto e ieri nella giornata di 27 sono andato ben 6 volte in bagno in 24 ore, le prime 3 volte con feci buone di tipo 4/5 anche se trovavo sempre pezzi di cibo all’interno le altre 3 sono state di tipo 5/6 però non diarrea ma pezzi molli con bordi molto molto irregolari e frastagliati che gallegiavano e c’era il solito muco filamentoso, ieri inoltre sono stato anche di nuovo a controllo dal gel che mi ha dato una terapia di mantenimento di 6 mesi mi ha prescritto 2 probiotici da ciclizzare e da usare a mesi alterni x 12 giorni al mese (gennaio, marzo e maggio vsl#3 una bustina al giorno, febbraio,aprile e giugno ECN 1 compressa i primi 4 giorni 2 compresse i restanti 8) in più per tutti i 6 mesi in concomitanza ai probiotici per i 12 giorni duspatal 2 compresse mezz’ora prima del pranzo e mezz’ora prima di cena). Ma il disturbo che io soffro e che mi da pena ma veramente molto è la sensazione di svuotamento incompleto e lo stimolo continuo ad andare in bagno (tenesmo anale) inoltre la mattina vado in bagno e dopo a seconda delle volte devo riandare di nuovo facendo altre feci o quantità media o poco e nulla come se l’intestino fosse pigro e ciò è estremamente invalidante e mi crea tantissimo disagio e il gel mi ha detto sempre che è dovuto dall IBS anche se durante la cura con l’ECN ne ho sofferto in maniera minore. Per quanto riguarda la situazione psicologica invece essa è disastrosa, da luglio ormai vivo con il costante terrore di una IBD nonostante la colonscopia e i prelievi biptici negativi, penso e ripenso sempre ai valori di VES, PCR e calprotectina sballati e ogni volta che sto male e mi viene un attacco diarroico, mi sono venuti anche quando ero fuori casa andando nel panico, cado in depressione, ma forse già ci sono, e mi abbatto e inizio a cercare di tutto su internet non controllando le mie paure e le mie ipocondrie. Inoltre con il gel siamo rimasti che devo aggiornarlo mese per mese e che a marzo nell’intermezzo della cura vuole farmi ripetere VES, PCR e calprotectina, il solo pensiero che a marzo possano di nuovo uscire alti mi sta di nuovo divorando e spesso soffro di attacchi di panico ansia e pianto. Inoltre tale situazione mi ha portato a mangiare molto di meno mangio solo a pranzo e cena e faccio dei pasti medi/piccoli visto che ho paura di mangiare e stare male e mi ha portato ciò a perde 6/7 kg da luglio, in particolare sto notando che li sto perendo ora nel periodo invernale che fa più freddo infatti mai come quest’anno sto soffrendo il freddo forse è dovuto all’introito calorico minore. Le volevo porre 5 quesiti:1) se quei valori di temperatura da me menzionati sono preoccupanti e si possano riferire a febbre o febbricola (so che è tipico del Crohn la febbricola serale);2) se il colon irritabile può portare e livelli alterati di VES PCR e calprotectina perché sia dai suoi che dai consulti dei suoi colleghi si evince che l’IBS non altera tali valori mentre altre fonti su internet riportano che possono variare con l’IBS; 3) lei concorda sulla diagnosi soprattuto su quell’episodio di novembre di natura virale e sul IBS di natura post infettiva e sulle terapie a me data, o c'è bisogno di ulteriori indagini perché lei sospetti ancora una possibile MICI?;4) se non ho il Crohn perché il mio primo gel ha scritto nelle conclusioni della colonscopia ileite cronica perche sul web si evince che l ileite cronica corrisponde al Crohn,flogosi cronica all’ileo non è infiammazione cronica inoltre l’ileo di aspetto granuloso con salienze di tipo granuloso non è tipico del Crohn?6) reputa importanti quei chili persi o no?. Grazie mille spero mi possa rispondere a ogni singola domanda la prego dottore per me è di vitale importanza la sua opinione per dare un calcio definitivo al pensiero di CROHN e di RCU, perché da luglio a livello psicologico non ne riesco più a venire a capo. GRAZIE MILLE E LE AUGURO ANCORA BUONE FESTE A LEI E AI SUOI CARI E BUON LAVORO.

[#3] dopo  
Utente 399XXX

Dottore spero ancora in una sua risposta, per favore. Mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l attenzione.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scusi, e insiste ad avere una risposta con tutto quello che ha scritto ?

Mi ci vuole un pomeriggio per leggere tutto.

Una richiesta da far PAURA al più paziente dei medici, come mi reputo.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente 399XXX

Lo so dottore, me ne scuso vivamente e le chiederò scusa per sempre, ma ho cercato di riassumere quanto più è possibile l evoluzione della mia situazione da settembre, mese in cui ci siamo sentiti l'ultima volta, ad ora e siccome la reputo non solo un grandissimo medico, pazientissimo e qualificatissimo ma anche una straordinaria e una santa persona, volevo un parere riguardo le circostanze che mi stanno affliggendo, purtroppo non nascondo che ormai a livello psicologico sono devastato (ipocondria, ansia e depressione), visto che comunque ho paura di avere una grave patologia, in famiglia ho avuto già molti traumi purtroppo (ho una sorella con disabilità, mia madre è stata operata nel mese di dicembre di tumore benigno all'ovaio, ho perso mia nonna che viveva sotto il mio stesso tetto e a cui ero legato a causa di alzheimer e parkinson vedendo tutto il decorso della sua malattia, ho perso mio nonno (che non ho mai conosciuto) e mio zio(53 anni) per cancro ai polmoni, mia zia è diventata tetraplegica e disabile in seguito ad un ictus emorragico a soli 45 anni) ho solo 25 anni ma ne sono sempre riuscito a uscirne e nonostante tutto la mia vita mi piace molto. Se riesce a leggere il post #2 e a rispondermi la ringrazio, altrimenti non fa nulla, lei già ha fatto molto ma MOLTO per me rispondendomi negli altri post. Mi scuso ancora per la prolissità di quel post e gli auguro buona serata, buon lavoro e le auguro buon anno e lei e ai suoi cari. Mi scuso ancora. Grazie mille.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ho già risposto al suo primo quesito riportato nel titolo per cui non vedo il motivo di riaprire un consulto ..... nel consulto.

Si chiude qui.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 399XXX

Va bene Dottore. La ringrazio molto e infinitamente per la sua disponibilità. Mi scuso ancora per il post #2 e per l'insistenza, spero accetti le mie scuse.Le auguro buon anno e buon lavoro. Grazie mille

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguri anche a lei.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 399XXX

Dottore salve, mi scuso per l orario e l ulteriore disturbo, spero possa rispondermi. Volevo esporle un problema inerente sempre al lattosio. Premesso che io a metà novembre ho cambiato gel (avevo narrato tutto nel post 2) che mi aveva diagnosticato colon irritabile dopo aver visto analisi del sangue, colonscopia e prelievi bioptici. La cura è stata prima di 1 mese tra novembre e dicembre di ECN per 30 giorni ( 5 1 sola compresse 25 con 2 compresse) poi ci siamo rivisti tra natale e capodanno e mi ha dato una cura di mantenimento di 6 mesi. Per gennaio,marzo e maggio x 12 giorni al mese 2 duspatal al giorno e 1 bustina di VSL#3, per febbraio,aprile giugno x 12 giorni al mese 2 duspatal al giorno e 4 giorni 1 ECN i restanti 8 2 compresse ECN. Tornando all episodio del lattosio, in questi giorni di festa devo dire la verità sono stato molto bene e non assumevo nessun farmaco e mangiavo di tutto, sia latticini, dolci pasta frutta frutta secca e sono andato molto molto bene fino al 6 gennaio quando dopo aver mangiato della torta con panna e Nutella non mi sono sentito molto bene(il 3 gennaio avevo iniziato i 12 giorni di gennaio con duspatal e VSL#3) e ho preso 2 NORMIX che mi avevano aiutato, avevo avuto 2 defecazioni con feci liquide e semiliquide. Stasera a cena ho mangiato bocconcini di mozzarella di bufala pane e prosciutto crudo più 2 fettine di salame al cioccolato( ho saputo solo in secondo momento che era fatto anche con uova che credo siano rimaste crude visto che il dolce ha subito solo congelamento e non cottura) e dopo circa 2 ore e mezza 3 ho avvertito sia pesantezza di stomaco con eruttazioni che sapevano anche un po'di zolfo ma non troppo, come se la digestione fosse difficile e poi sensazione urgente di defecare con feci no liquide no semiliquide ma molto molli poltacee mugillinose non formate diciamo tipo 5/6 tendenti più a 6 secondo Bristol ho misurato anche la temperatura corporea varie volte di seguito i primi due con ascella sx gli altri due ascella dx con i seguenti risultati (36.9,36.7,37,36.9). Le volevo chiedere se il breath test è uscito negativo come mai ho avuto questo episodio con la mozzarella, premetto che durante le feste avevo mangiato alimenti contenenti mozzarella e altri tipi di latticini sia freschi che stagionati tra cui anche una pizza ma non avevo avuto nulla, e se quei valori di temperatura sono normali o febbricola. Inoltre volevo sapere se questa volta concordava con diagnosi e terapia del secondo gel (ricordo che il primo mi aveva dato mesalazina).