Utente
Buongiorno dottori vi scrivo per un problema che mi assilla da mesi ormai e a cui non ho risposta o solo il solito colon irritabile dopo colonscopia del 2017.
Il problema riguarda le feci e il loro aspetto.
So di soffrire di esofagite, ho una piccola ernia iatale e gastrite a periodi (prendo pantorc e gaviscon).
Da mesi non hanno forma cilindrica ma sono tipo cono gelato di un marrone scuretto e lucide con spesso muco e sembra galleggino.
Il mio peso è pressoché invariata e avverto un dolore in zona epigastrica.
Fatte analisi comprensive di amilasi, lipasi, bilirubina, ecc nei limiti indicati, fatta TC per altro motivo (pulita) meno di un mese fa, eco addome due volte che ha evidenziato solo una piccola cisti sul rene (come TC).
Nonostante non vado al bagno tutti i giorni, le feci tranne la parte iniziale sono sempre così molli, lucide e spesso mucose e mi meraviglio anche perché non credo di dare il giusto apporto di fibre al mio corpo...anzi non mangio legumi (mi gonfiano) e poche verdure e dovrebbero essere dure.
Ho notato che quando avverto il dolore in zona epigastrica il giorno dopo vado abbondantemente al bagno e il dolore svanisce praticamente, questo si ripete ciclicamente ormai.
Leggendo su internet leggo di malassorbimento, steatorrea, pancreatite, ecc.
Il pancreas a detta del curante visto esami e "colorito pelle
e occhi" sta bene e di non fissarmi sulle feci.
Ma queste feci così mi preoccupano molto.
Ho pensato anche di fare test celiachia.
Sto cercando in rete per capire cosa si intende per steatorrea e malassorbimento ma trovo solo notizie contrastanti che mi mandano ancora di più in confusione.
Aggiungo che questo dolore lo ho dal 2016 molto più lieve e per questo feci gastro e colon... ultimamente si è "svegliato" in concomitanza di fatti che mi hanno stressato molto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei, ormai, si è fissato.
Viva serenamente: ha l'intestino irritabile come l'80 % della popolazione dei paesi occidentali.
Tale sindrome non degenera in alcun modo.
Lasci stare i concetti di steatorrea e malassorbimento anche perché, spesso, sul web si leggono cose, come minimo, fantasiose.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie come sempre della gentile disponibilità. Purtroppo questo dolore epigastrica mi assilla da tempo, alternavo periodi di pace a momenti come ora che è costante . Ieri mattina andato abbondantemente e durante la giornata il dolore era assente ed ero sereno ,in serata ho emesso molta aria. Questa mattina assente ,sentivo solo come dei movimenti intestinali credo ma poi e ricominciato nuovamente. Il paradosso e che dopo mangiato sembra calmarsi e svanire. Ho prenotato visita gastroenterologica per cercare di risolvere e trovare pace. Sicuramente sta subentrando fattore ansioso ,sempre stanco anche se per analisi non c'è motivo.

[#3] dopo  
Utente
Che sia fissato non lo.nego assolutamente ma purtroppo queste sensazioni,malesseri mi stanno rendendo la vita un'inferno. Questa mattina pochissime feci (veramente poche ,giusto per fare il test per il sangue si può dire ) . In realtà quando sono abbondanti è meglio, mi sento meglio,solo un po' spossato per qualche minuto . Ora ad esempio mi sento come se addome implodesse anche se la pancia a vista e normale e steso proprio non posso stare mentre in piedi e camminando va meglio. Purtroppo sono ansioso ,sono stato in terapia ma con pochi risultati. Ormai è tt ciclico .

[#4] dopo  
Utente
Il dolore ormai e una costante è in aggiunta ho scoperto pure di avere glicemia alta al mattino (sopra i 110,mamma diabetica). Valore che due ore dopo i pasti scende sui 100. Ho fatto prelievi per analisi glicemia. Il tormento di questo dolore epigastrica e assurdo, sento come un cordone gonfio e orizzontale quando e molto accentuato e non capisco se sia stomaco o colon.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza visita non posso dire altro.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio come sempre della disponibilità. Questa mattina stranamente le feci avevano forma a "salsiccia" e colore quasi normale il che per me è una stranezza ormai e senza muco. Alla fine credo che il cordone che avverto sia accumulo di gas e legato al mio intestino lentissimo. A breve avrò visita gastroenterologo

[#7] dopo  
Utente
Ritirato esami glucosio, tutto normale. Probabilmente sarà stata colpa degli zuccheri (troppi) assunti la sera prima di coricarmi.

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ho effettuato visita questa mattina. Visto esami e non ritiene malassorbimento e non ritiene necessario ripeterli ne tantomeno fare gastroscopia perché considera valida quella 2016. Al tatto ha individuato subito punto che mi duole costantemente e a suo dire è intestino. Per lui il pancreas non ha problemi e mi ha richiesto test celiachia e calprotectina fecale. Nel caso di alterazioni dei due farò gastro e colon a secondo di quale sarà alterato. Possibile che il mio stato ansioso ,il forte stress a cui sono soggette possa accentuare tutto ,stanchezza compresa? A suo dire si , mi ha classificato come ansioso e dal viso stressato solo guardandomi. Mi ha dato delle pillole per ridurre aria.
Mi lascia perplesso il non aver chiesto esami "freschi" ne aver dato peso alla descrizione delle feci. Aggiungo che i valori pancreas sono inalterati in tre analisi fatte in tre mesi così come eco .

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ,ho ritirato questa mattina esame celiachia (negativo) ma quello della calprotectina fecale risulta 85=infiammazione acuta. Mi chiedo se il valore può essere stato alterato dal malox o pantorc.

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A parte il fatto che il valore è risibile, il pantorc può aumentarlo.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente
Grazie come sempre della celere risposta dottore. Come avrà intuito sono entrato in un circolo viziosi che ruota attorno a questo dolore epigastrico che realmente mi sta rovinando la vita. Mi creda non esagero ,mangio prevalentemente in bianco o con pomodoro ,pollo ,un po' di carne ,verdure e nient'altro. Purtroppo per me che mangiavo tantissimo senza crearsi problemi è una sensazio spiacevole. Ormai vivo le giornate sapendo già cosa accadrà , durante mattinata lieve , col pranzo sembra placarsi e ricomincia poche ore dopo...con la cena si ricomincia con eccezione che sento al tatto il trasverso gonfio e dolente (un cordone che va da destra a sinistra). Avevo immaginato che il valore non fosse molto alto e mi chiedo se indichi esclusivamente ipotetici problemi intestinali o possa riguardare anche lo stomaco. Anche perché non mi rivedo nei sintomi del chron ne colite . Defeco ogni due o tre giorni ,iniziale duro e poi...cono gelato ,mai di notte o con sangue . Mi scuso nuovamente ,ma sto vivendo malissimo la situazione che sto affrontando. Avevo addirittura pensato di eseguire privatamente i due esami non per "esibizionismo" ,ma solo per paura. Per PS colonscopia ogni 2anni ,per gastroenterologo ogni 4 e solo ricerca sangue ogni anno quindi pareri discordanti.

[#12]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ascolti il gastroenterologo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#13] dopo  
Utente
Ok , lui mi disse che se alterati avrebbe richiesto colonscopia. La aggiornerò sul proseguo dei controlli. Grazie della gentile disponibilità

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno dottore mi può dire la differenza tra colonscopia con endoscopia flessibile Dx e pancolonscopia? Il gastroenterologo mi ha indicato colonscopia e il curante segnato queste due (ovviamente separate dal termine "o".Visto i tempi lunghi (maggio2021) la farò privatamente. Ho dubbio su descrizioni e non vorrei effettuare l'esame errato .

[#15]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La pancolonscopia vede tutto il colon.
La colonscopia dx non ha senso.......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#16] dopo  
Utente
Buonasera dottore le scrivo per tentare di avere un chiarimento su un dubbio che il gastroenterologo mi ha insinuato. Dalle sue parole la TC fatta senza contrasto(richiestami da ematologo) non serve a nulla e sono stato sottoposto a radiazioni inutilmente. Nello specifico per collo e spalle va bene ma non per addome. Poiché sto dimagrendo ho il terrore che possa essere realmente il pancreas . C'è da dire che da quando è iniziato questo dolore epigastrico accompagnato da gonfiore che non riesco ad espellere ho completamente cambiato alimentazione e quantità. Ormai mangio solo pasta in bianco o col pomodoro e riso in bianco e frutta a pranzo e secondo ed un piccolo panino la sera . Prima invece mangiavo più del doppio e prima di coricarsi anche biscotti.... nella testa mi illudo che il dimagrimento sia dovuto a questo. Lunedì devo rifare analisi e venerdì ho pancolonscopia . Le feci sono sempre galleggianti e ho difficoltà ad espellere anche se cmq morbide.

[#17]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) quello che le ha detto il collega circa la TV mi vede perfettamente d'accordo.
2) si lamenta che è dimagrito ma mi dice che prima mangiava il doppio..........
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#18] dopo  
Utente
Grazie come sempre della risposta dottore. Per la TC mi ha detto che comunque calcificazioni si sarebbero viste. Il mangiare meno non è "voluto" , anzi mangerei molto di più. Purtroppo mi limito per il dolore che insorge qualche ora dopo e il gonfiore addominale. Ora mi affiderò al gastroenterologo che effettuerà pancolonscopia cercando di risolvere questa situazione. Il precedente ha minimizzato la cosa con colon irritabile. Vorrei che fosse così ,ma non capisco il perché delle feci galleggianti e molle e soprattutto questo dolore tutta questa aria.

[#19]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quando c'è molta aria nell'intestino, parte di essa rimane nelle feci che, quindi, galleggiano. .........
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#20] dopo  
Utente
Buongiorno dottore domani farò pancolonscopia e gradirei parere su esami appena ritirati. Leggo una bella infezione urinaria e valori leggermente alterati nella formula leucitaria.
Urine
Aspetto Opalescente
Colore paglierino
Reazione pH 6
Peso spec 1.029 (1007-1035)
Albumina 0
Emoglobina 0
Glucosio 0
Corpi chetonici 0
Bilirubina 0
Urobilina 0.2 (0-2)
Nitriti. Assenti
Esame citrofluorimetrico del sedimento
Cellule 4 (0-20)
Emazie 5 (0-15)
Leucociti 32 (0-20)
Cilindri. Assenti
Cristalli assenti
Flora batterica 5186. ( 0-500)
Filamenti di muco Assenti
Sangue
Azotemia 37 (10-50)
Glicemia 90 (60-110)
Colesterolo tot 152 (150-200)
Trigliceridi 104 (65-165)
Got (AST) 13 fino 40
Gpt (alt) 10 fino 41
Bilirubina tot 0.48 fino 1.20
Diretta 0.18 fino 0.3
Indiretta 0.3 fino a 0.8
Sideremia 103 (33-193)
Lipasi 37 (13-60)
Amilasi pancreatica 25 (8-53)
Tempo di protrombina
Secondi 11.4 (10.7-13.5)
Attività 103 ( 70-130)
INR 1.09 (0.9 -1.25)
Ptt 38 (25-36)
Fibrinogeno 297 (150-450)
Globuli rossi 5050 (4600-6100)
Bianchi 9190 (4600-10200)
Emoglobina 15.5 (14-18)
Ematocrito 47.1 (43-53)
Mcv 93.3 (80-97)
Mch 30.7 ( 27-32)
Mche 32.9 (32-36)
Rdw 12.7 (11.6-16)
Neutrofili 51.6 (55-70)
Linfociti 37.9 (25-40)
Eosinofili 1.5 (2-4)
Basofili 1.5 (0-1)
Monociti 7.5 (4-8)
Piastrine 259000 (150000-400000)
MPV 11.8 (7.2 15.7)
PCT 0.3 (0.19-0.38)
Pdw 15.60 ( 9-17)
Ft3 2.8 (2-4.4)
Ft4 1.33 (0.93-1.70)
Tsh 1 (0.27-4.20)
PSA tot 0.8 fino 4.01

[#21] dopo  
Utente
All'ispezione esterna congestione emorroidaria.Esame condotto sino al cieco . Si esplora anche l'ultima ansa ileale per circa 15 cm in assenza di alterazioni eccetto lievissima iperemia:si effettuano biopsie per istologia. Toilette intestinale sufficiente (Boston Bowel Prep. Scala 6 ). Si segnala notevole lunghezza e tortuosità del viscere,con verosimile ptosi del traverso ,quasi a configurare sub-stenosi . Ma la mucosa appare regolare in tutti i segmenti esplorati con normale rappresentazione del reticolo vascolare sottomucoso in uscita ed in retroversione al retto . Di conferma congestione dei plessi emorroidari.
Conclusione : dolico-colon , iperemia ileo distale in attesa di istologico ,congestione emorroidaria.

[#22]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Aspettiamo l'istologia
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#23] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ,dopo pancolonscopia le feci (poche) risultavano sottili e andavano a fondo in parte ed erano più consistenti. Da questa mattina nuovamente a forma lunga (sottili),molliccie,azzeccose e galleggianti.

[#24]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non mi vorrà raccontare tutte le variazioni delle sue feci.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#25] dopo  
Utente
Mi scuso dottore , ovviamente non era mia intenzione. Durante pancolonscopia ho esposto al gastroenterologo il problema delle feci e indicato punto che mi fa male e per lui potrebbe essere pancreas. Ovviamente non ha richiesto nessun accertamento in merito. Questa mattina sono stato dal curante per altri motivi e parlandoci mi ha consigliato di prendere Creino 10000 e provare se miglioro. Sinceramente in farmacia poi mi sono bloccato e non comprato più quando ho chiesto a cosa servisse. Non credo si possano assumere enzimi così alla leggera (1 prima di pranzo e cena). Tre gastroenterologi ,un curante non mi risolvono problema. Solo analisi ed esami che fino ad ora non hanno portato a nulla . Il 29 ho gastroscopia...che credo sia inutile a questo punto. Non sono ipocondriaco ,chiedo solo di stare bene e fare una vita serena senza un dolore che mi assilla continuamente. Mi scusi lo.sfogo ,ma da più di un'anno nessuno mi dà soluzione. Mangio sempre solite cose,leggere eppure puntualmente dopo circa tre ore inizia calvario ,al mattino e assente o impercettibile, ho perso peso, unico giorno sereno quello della colon e il successivo.

[#26] dopo  
Utente
Buonasera ,le scrivo più per curiosità che altro poiché spesso nei vari consulti che riguardano le feci sento chiedere quante al giorno e se capita di notte. Mi può spiegare il perché? Mi scuso se la domanda non è pertinente al quesito originario.
Per mia situazione ho rifatto esame urine per urinocultura ma batteri meno di 2000 quindi negativo.

[#27]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Troppo lungo da spiegare in questa sede.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#28] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ,ho ritirato referto biopsia ileo .
Diagnosi
"Frammenti di mucosa ileale con normale profilo istologico. Non si osserva flogosi".
Venerdì ho visita gastroenterologo e mercoledì gastro. Indipendentemente da controlli (negativi) il dolore e sempre presente pur limitando quantità e tipologia di alimentazione. Spesso mi sento addome teso anche se a vista normale. Possibile che un colon quasi a M dia tt sti problemi e soprattutto dolore? Nel 2017 non era così ,normale? Ora fatta anche elastasi e aspetto esiti. Unico giorno "normale" è stato dopo preparazione, nessun dolore o sensazione di gonfiore. La mia preoccupazione e che il dolore si accentua ore dopo i pasti e questo mi fa pensare al pancreas.

[#29] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ,di seguito esito gastroscopia.
Esofago :regolare per calibro ,decorso e mucosa.
Giunzione esofago -gastrica e squamo- colonnare regolare e risalita di 2cm dallo iato diaframmatico per piccola ernia iatale da scivolamento.
Stomaco : di volume normale a pareti elastiche e ben distensibili. Lago di muco abbondante e limpido. Mucosa antrale lievemente iperemica .Nulla al corpo e al fondo. Biopsie in antro -corpo (flc 2).
Piloro pervio . Duodeno esplorato fino alla seconda porzione,appare indenne. Si praticano cmq biopsie in DII (flc 1).
Conclusioni
Piccola ernia iatale da scivolamento. Gastroptaia in attesa di istologia.In corso istologia su DII

[#30]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nulla di importante.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#31] dopo  
Utente
Come sempre grazie della celere risposta. Venerdì ho appuntamento dal gastroenterologo . Da pancolonscopia e gastro sembra non esserci nulla che giustifichi dolore, solo questo colon quasi a M come mi fu detto quando la feci. A questo punto resta pancreas ,ma esami (sangue ) sempre nel range come eco. Ho notato che da quando assumo il creon il dolore è ridotto ma forse sarà coincidenza. Attendo solo esito elastasi fecale . Per dimagrimento non le ho detto che prima pur mangiando tantissimo (veramente ero senza fondo ma solo ai pasti) non ingrassavo minimamente e che cmq da giovane ero in sovrappeso. Dopo dimagrimento con dieta e problemi colicisti (asportata ...pesavo 56 kg) sono riuscito a fatica a raggiungere gli 82 kg. Quindi ora mangiando meno e togliendo fritti e altre cose legato alla difficoltà di ingrassare spiegherebbe perché dimagrisco . Tiroide ok. Lei da specialista cosa mi consiglierebbe ? Ho pure visita psicologo per escludere fattore psicologico di somatizzazione ,per neurologo sono molto "stabile". Il curante insiste con lo stress che vivo da mesi e che sto scaricando su sistema digestivo . Francamente mi sembra assurda come cosa.

[#32] dopo  
Utente
Ho omesso eco addome che riporto.
" Presenza di notevole meteorismo intestinale:assenza di versamenti liberi o saccati in cavità.
Fegato di volume regolare (DL sulla linea medio-epatica 127mm, con ecostruttura finemente iperecogena e con attenuazione del fascio US in profondità da steatosi di grado moderato . Visibilità in corrispondenza del VI/VII s di formazione nodulare iperecogena di aspetto angiomatoso del DTM di 9mm.
Asse spleno-portale pervio,di calibro regolare; VBP non dilatata,non segni di stasi biliare intraepatica . Colecisti ablata.
Allo stato attuale non apprezzabilita' di lesioni focali parenchimali primitive o secondarie , compatibilmente coi limiti della metodica. Non dilatazione delle V.V sovraepatiche.Area pancreatica esplorabile nella sola porzione corpo-cefalica per il marcato meteorismo intestinale. Milza volumetricamente nei limiti della norma con diametro bipolare di 76mm ad ecostruttura omogenea e senza ectasie venose all'ilo. I reni sono in sede ,normali per diametro.Differenziazione cortico-midollare rispettata.Presenza di spots iperecogeni come da microlitiasi, bilateralmente. V.E. non dilatate ."

[#33] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ,ieri visita gastroenterologo . Avendo foto feci le ha volute vedere e definite pastose di colore giallo verdastro (più verdastro a suo dire) più da infezione intestinale. Visto esami ematici (ripetuti nel tempo) e strumentali non vede nulla di sospetto a carico pancreas . A suo dire un pancreas sofferente avrebbe cmq dato segni in qualche modo negli esami e che l'assenza di colicisti influenza. Ha visto analisi di un'anno e definito sempre perfetti e mai ai limiti amilasi,lipasi, bilirubina,ecc. La diagnosi finale è :"dolico-colon". Ho fatto notare che da quando prendo creon le feci hanno assunto forma a salsiccia anche se cmq galleggiano (aria per lui) e mi ha detto di continuare. Mi ha prescritto debridat, colorin e ursobil e continuare crion. Ma crion non può essere dannosi se non è pancreas?

[#34]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#35] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e come sempre la ringrazio della risposta e della gentile disponibilità. La mia situazione come spiegato al dottore e diventata "debilitante" visto il persistere del dolore . Che io sia fissato col pancreas può sembrare ,ma mi creda prima lo conoscevo solo per il nome. Come molti visto i disturbi e l'iniziale "superficialità " del curante ho iniziato a leggere in rete affidandomi a siti cmq che ritengo affidabili e cmq prendendo il tutto solo come nozioni generiche e mai come diagnosi ( ci mancherebbe). Da questa situazione ho capito che i problemi al pancreas sono difficili da individuare e che ci può essere pancreatite cronica che da solo dolore senza alterare valori e esami strumentali per molto tempo. Mi creda se non fosse per le feci ,mai avrei sospettato il pancreas (non sapevo neanche dov'era) e mi sarei rassegnato col colon . Il dottore invece al contrario si basava solo su valori e referti (credo giustamente) ma senza pensare alle feci. In pratica dice "analisi ok ,referti ok, quindi non è pancreas ma dolicolon e intestino irritabile". Mi chiedo inoltre come sia possibile che nella colon del 2017 non abbiano avuto tutti questi problemi nel passare (solo in un punto) e ora sembrava ci fosse sempre un muro avanti (ero rivolto lato monitor) con conseguente dolore ad ogni movimento. Può modificarsi la forma con gli anni?Ora non posso che provare terapia nuova sperando in un miglioramento e soprattutto che questo dolore passi.

[#36] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,arrivato questa mattina esito elastasi 1 pancreatica che porta valore superire a 500 , quindi normale. Vale la pena ripeterlo a settembre? A questo punto poteva trattarsi di infezione intestinale come supponeva gastroenterologo. Non sono più pastose ,ma sempre lucide,brillanti,molliccie e galleggianti.

[#37] dopo  
Utente
Buongiorno dottore , visto perdurare del dolore ieri ho fatto altra visita gastroenterologo dal primario dell'ospedale dove vivo. Ammetto che è la prima volta che eseguo una visita così approfondita ,ha visto esami ,confrontato varie eco ,tac (no contr) e giunto alla conclusione che il pancreas sta bene.....
Anche lui rimasto perplesso della tac senza contrasto , ma ritiene che cmq anche se non dettagliatamente qualcosa si sarebbe visto ,così come nell'eco del giorno prima... i dolori che avverto alla schiena non li ritiene correlati dopo una serie di domande.... il dolore non cresce o diminuisce con addome .
Ha chiesto dettagliatamente cosa mangio e a suo dire non arrivo a 1000 calorie...quindi dimagrisco.
Per le feci galleggiano per l'aria intestinale abbondante .
Questa mattina stranamente ne ho espulsa tanta e il dolore fino ad ora non c'è ,solo leggero indolenzimento e sento zona che solitamente mi fa male "piatta" non gonfia. Ho chiesto se era caso di rifare tac ma lo esclude categoricamente, anche senza contrasto basta quella e il resto...
sarebbero radiazioni inutili senza motivazione e che se avesse avuto dubbi l'avrebbe richiesta tranquillamente .
Ora continuo terapia e ho visita psichiatrica giusto per sedare dubbio.La ringrazio del tempo dedicatomi.

[#38] dopo  
Utente
Aggiungo una frase dettami dal dottore prima di andare via su cui non ho riflettuto :" se il dolore che ha da fine marzo fosse derivante dal pancreas ad oggi senza cura sarebbe aumentato di intensità e dubito fortemente sarebbe venuto da me ". Da come detto quindi aumenta di intensità col.tempo? Lei è d'accordo?

[#39] dopo  
Utente
Buonasera vorrei aggiornarla sul proseguo dei controlli. Da biopsia è emersa una lieve gastrite cronica in fase attiva , assenza linfociti T e presenza Helicobacter. Sono andato da gastroenterologo che mi ha dato cura per eradicare batterio. Per il dolore continua ad essere presente e spero sia causato dalla gastrite attiva.

[#40] dopo  
Utente
A (duodeno) Lembi non orientati di mucosa duodenale con villi ove valutabili,in parte normoconformati ed in parte di aspetto tozzo.
Non si osserva un'aumento dei linfociti T intraepiteliali significativamente diagnostico.
B (antro-corpo) Gastrite cronica lieve ,attiva ed erosiva. Evidenza di contaminazione batterica tipo Helicobacter Puliti.