Utente
Gentili Dottori, esattamente 2 mesi fa, ho notato nelle feci leggere striature di sangue rosso vivo.
Ho provveduto immediatamente ad effettuare una colonscopia con tale esito.
"Agevole introduzione e progressione dello strumento sino al cieco.
Ottima preparazione intestinale.
Valvola ileocecale regolare, si incanula facilmente e si esplora l'ultima ansa ileale per 5 cm Circa senza rilevare alterazioni macroscopicamente evidenziabili.
I tratti colici esplorati appaiono regolari per morfologia, distensibilita' e rilievo mucoso.
In retro visione in ampolla non lesioni; si segnala tuttavia lieve Proctite aspecifica limitata alla porzione bassa dell'ampolla.
Congestione del circolo emorriodario.
Conclusioni: note di Proctite aspecifica".
Si consiglia Proctasacol gel rettale 500 mg.
(aggiungo io nessuna biopsia effettuata).
A distanza di 15 giorni, usando il Proctasacol consigliato in seguito la colon, noto ogni tanto striature di sangue, sempre lievissime, nelle feci.
Il medico di base mi consiglia di andare da un medico proctologo con il referto della colon.
Quest'ultimo mi sottopone a visita con Rettoscopia.
Esito:"Emorroidi di live entità.
La mucosa del retto basso è edematosa, facilmente sanguinante a contatto da verosimile Proctite aspecifica.
Eseguite biopsie multiple per esame istologico.
Consiglio Pentacol supposte 1 al giorno per 4 settimane e supposte Topster 1 al giorno per 3 settimane.
"Io mi sono domandato perché nella colon non sono state effettuate biopsie.
Ho contattato il medico personalmente che mi ha effettuato là colon e quest'ultimo si è giustificato dicendo che la Proctite diagnosticata è talmente lieve che non richiedeva biopsia.
Concludendo.
Io non ho nessun sintomo e nessun tipo di dolore addominale e defeco regolare.
La colon l'ho fatta per i piccoli filamenti di sangue che vedevo.
Da quando prendo le supposte non ho più visto filamenti di sangue e sto benissimo.
Ora attendo esame istologico (un mese di ansia).
Gentili dottori, da quello che potete dedurre dal mio racconto, potrei avere una retto colite ulcerosa o una simil malatia?
Chiedo un vostro illustre parere.
Ho 50 anni e godo di ottima salute.
Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi di no.
Dal racconto sembra proprio una proctite aspecifica.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua risposta immediata.Sinceramente mi sono preoccupato perché, dopo la colonscopia era stato rassicurato dallo stesso medico che ha eseguito l'esame il quale affermava che la mia proctite era leggera.Il proctologo mi ha consigliato la biopsia per capirne la causa.speriamo bene.Grazie dottore.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi aggiorni se le fa piacere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Certo....tra una ventina di giorni ho l'esito.Io, come mi ha detto il proctologo continuo la cura con supposte, ma ribadisco che fin dal primo giorno di inizio cura , la visione del sangue é sparita.GRAZIE DOTTORE

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore, la disturbo nuovamente per dirle che non noto più sangue nelle feci(prima era di lieve entità) fino da inizio cura, feci sempre ben consistenti mai molli o diarreotiche, ma noto muco.E'normale in fase di Proctite?Ho trovato un forum su Facebook che tratta specificatamente argomento RETTO COLITE ULCEROSA.Ho esposto il mio caso e tanti utenti mi hanno risposto che la Proctite è una fase iniziale che spesso evolve in RCU.I loro sintomi iniziali però non si avvicinano ai miei però ,in quanto alla maggior parte di loro, si manifestano dolori addominali e scariche diarreotiche misto sangue/muco.Secondo LEI , l'ipotesi di mutazione da Proctite in RCU può' essere sostenuta?La ringrazio nuovamente per la sua attenzione nei miei confronto.Le confido che sono un po' in ansia per la metodologia di esame usata dal medico che mi ha fatto là colon, il quale dichiara LIEVE PROCTITE ASPECIFICA senza la necessità di eseguire biopsie e invece la metodologia di esame del proctologo in secondo tempo il quale conferma PROCTITE ASPECIFICA ma ritiene utile fare biopsie.La cosa mi ha creato ansia sinceramente perché un mese per l'esito non passa mai.Grazie Dottore.

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore.FINALMENTE è arrivata la risposta istologica.Per cortesia può tradurre il contenuto che le espongo qui di seguito.
Biopsia Retto:DESCRIZIONE MACROSCOPICA:

-Frammenti mucosi di aspetto polipoide.
DESCRIZIONE MICROSCOPICA e DIAGNOSI:

Lembi polipoidi di mucosa del grosso intestino ad architettura e muciparità conservate, con lieve flogosi cronica del chorion e lieve iperplasia della muscolaris mucosae.

Vi chiedo una pronta risposta se possibile, in quanto non so di cosa si tratta.La colonscopia (leggi sopra) era perfetta eccetto PROCTITE ASPECIFICA, limitata alla porzione bassa dell'ampolla.Vi RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lieve infiammazione aspecifica
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Dottor Bacosi, quindi posso star sereno o mi consiglia di fare qualcosa?Dopo di che la ringrazio per la sua velocità e chiudo il consulto.Grazie.E cordialità.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia la terapia
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia